Dsy Network www | forum | my | didattica | howto | wiki | el goog | stats | blog | dona | rappresentanti
Homepage
 Register   Calendar   Members  Faq   Search  Logout 
.dsy:it. : Powered by vBulletin version 2.3.1 .dsy:it. > Blog > Jorda's Blog
Jorda's blog

View Jorda's profile


 messaggi
: 541
 privati: 0
 riservati: 5
 commenti: 4128


Il giardino del re
05-09-2006 18:41
»
Il Dottore mi disse di pensare la Volontá, di figurarmela e oggettivarla, fingendo che sia di una consistenza concreta, e di schiaffarla in qualche angolo della mia camera; cosí la mattina, appena alzata, posso andare in quell'angolo, afferrare virtualmente la mia volontá oggettivata e portarla con me.
Non sono riuscita a farlo, finora, perché mi vergogno, o perché, piú facilmente, mi manca la volontá anche per fare questo.

Peró voglio, e voglio fortissimamente.

Voglio innanzitutto conoscere, conoscere il piú possibile, ricercare la veritá, essere una filosofa nel suo senso originale, e conoscere, conoscere ogni anfratto dello scibile umano.
E poi voglio avere successo e voglio avere denaro ed una casa come me la penso, e un lavoro come me lo sogno.
E voglio una famiglia e tanti bambini a cui raccontare le cose che so (e devono essere tantissime...)
E voglio essere sana e felice. E voglio arrivare in fondo alla vita, bianca e curva a raccontare favole davanti a un camino.
E voglio laurearmi almeno una seconda volta, e magari anche 3.
E voglio vedere l'aurora boreale, e toccare i punti piú a Sud e piú a Nord, e piú ad Est e piú ad Ovest, e Tristan da Cunha.
E voglio vedere come vivono le altre persone e sapere cosa pensano, e poi scegliermi il posto migliore in cui stare. Perché per me voglio il meglio assoluto.
Voglio la sicurezza di un nido e l'incertezza di un cambiamento infinito.
E voglio che la gente non mi scassi i coglioni, soprattutto se ignorante.
E voglio silenzi e lunghe chiacchierate fra amici, e voglio cantare come una volta e meglio.
E voglio animali e piante, e vestiti firmati, e saper lavorare a maglia, e saper fotografare, e voglio un posto da chiamare senza riserve "casa".
E tutto questo volere e questa ambizione é quello che mi fa vivere e morire.
E sopra tutto e ogni cosa, voglio imparare a non volere, perchè alla fine di tutto il panegirico, voglio principalmente starmene in pace.


Arrivederci.
#536 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Il pacifista va alla guerra
18-08-2006 13:33
»
Guerra in Afghanistan: Che usurpazione neo colonialista!
Guerra in Iraq: Che Governo guerrafondaio!
Guerra in Libano: Non possiamo mancare al nostro dovere internazionale e morale... (certo a patto che un soldato mandato in zona di guerra non si azzardi a sparare un colpo, o magari anche sì, adesso vediamo)



Evvai! :banana: : l'ennesimo punto per la poltrona. L'elettorato è ancora a 0.
#535 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Grandi Ritorni
10-08-2006 19:05
»
Ho appena finito di compilare le scartoffie. Domani, verseró il dovuto e dalla prossima settimana la Vs. IULMina del cuore :love: sará una Statalina coi fiocchi :girl:




#534 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Per la felicitá di REQUIEM e soprattutto la mia...
06-08-2006 13:18
»
Da ieri sono entusiasta proprietaria del cofanetto della prima e seconda serie delle GILMORE GIRLS!!!!! :banana: :banana: :love: :love: :banana: :banana: :love: :love:







:love: :banana: :love:
#533 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


La domanda che sorge spontanea é....
05-08-2006 09:11
»
MA PERCHE`SONO NATA IN ITALIA???? :sighsob:
#532 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Decisioni/2
03-08-2006 14:37
»
Stanno lentamente maturando.
A volte poi l'ambiente ti incoraggia pure.
Ma ci vorrà ancora un po' di tempo, tempo vero, di quello tutto presente, in cui immergersi a fondo. E vedere le cose con distacco e pienezza.
Ancora un po' di tempo, e concentrazione.
#531 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: Cyclephante - Sang | commenti (2) »


Tokyo e Limoncello
03-08-2006 09:11
»
Ieri sera siamo riusciti a tirarci una mezza balla col limoncello. Robe da chiodi, o da veri duri, perché è praticamente impossibile non venire colti da nausea ed allergia prima di diventare anche solo alticci...
Però è stato bello.
Perché a quel punto anche il Tokyo faceva proprio ridere... :look:

Insomma, distillato e dadi... fa un po' nonni all'ARCI. E in effetti l'età ormai è quella che è... :roll:

Cmq questo post lo dedichiamo al Maestro. Così impara ad abbandonare i propri adepti :evil:

"Rabbi!"




:asd:
#530 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Stars
02-08-2006 16:50
»
E da oggi sono state lanciate nuove stelle nel firmamento!

:D


Estrella

Oh, I’ll be brought by the north wind
Round through apple fields and vines drawn in the spring smell
And then I will humble
Down into the sea where I can forever be safe.
Paints ‘ll rain on the mountains
And they’ll spill upon my youth
To fill the edge of my name.
Snow ’ll cherish all my frights
And it will show that life is smooth
As a candid silk hand...

Oh, I’ll be born by the morning
Crying dew tears for seeing the light drawing the peaks face
And then I will sparkle
And shine through the thousand river’s eyes, memory of peace tales.
Sun ‘ll soak in the horizon
Moon will minimize and soothe
Every tide of my name.
Then a star will pierce the sky
And it will show its grain of truth,
That’s a word in the sand...



#529 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Seratona
25-07-2006 19:23
»
Al lavoro. Sola, al banco. Non c´é una cane. Che palle....

Simbios, dai ti prego, vieni un po´a romper le balle... :please:
#528 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Asphalt Cowboys
25-07-2006 09:28
»
Asphalt Cowboys

Bare is my body inside my sparkling silver shell
And I saw corpses on asphalt fields still movin' on
I stylishly conquer my front line seat
And I know I won't shudder here anymore

Riding around my little evil land
I will feed up my little ego dare
Holding the hero’s visa in my hand
I will declare my useless little end

Burns on my body but my mind elevates itself
Liberates me from prejudices I’ve been told
I elegantly crucify my flesh
And I won't stumble over sins anymore

Riding around my little evil land
I will feed up my little ego dare
Holding the hero’s visa in my hand
I will declare my useless little end

Old is my body but my skin glitters instead
And I know I will last the years my kind will not
I fashionably hear my knellin' bell
And I know… I know… I know…

Riding around my little evil land
I will feed up my little ego dare
Holding the hero’s visa in my hand
I will declare my useless little end

#527 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Decisioni
24-07-2006 10:23
»
E' giunto il momento di affrontare certe decisioni.
Di quelle che segnano definitivamente l'ingresso nel mondo degli adulti.
Mi prenderò un po' di tempo per meditare, poi una volta presa la decisione, dovrà essere definitiva.

...
#526 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (18) »


Non si finisce mai di imparare
24-07-2006 09:44
»
Per chi fosse convinto che il Kebab sia una consolidata tradizione turca, ebbene ecco questa scottante rivelazione:

il girarrosto cilindrico è roba loro, e ok.
Ma l'idea di schiaffare la carne nel panino con insalata e salse è di un turco-germanico con spirito imprenditoriale che ha messo su il suo fastfood turco-occidentale.
Il Kebab a tutti gli effetti è nato a Berlino - Kreuzberg.

:shock:
#525 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (19) »


Giornalismi / 2
21-07-2006 17:16
»
Da aspirante giornalista qual sono (forse...) mi sento di dover essere in dovere di leggere quanti piú giornali e periodici possibile. :cool:

Cosí - diligentemente - compro Corriere e Repubblica (con relativi anessi), Panorama e l´Espresso, il Sole 24 Ore (perché se ne capisci di economia capisci come gira il mondo, io infatti ne capisco assai... :look: ) e poi quel po´di stampa estera tipo Der Spiegel e Stern, il Time e solo raramente il New York Times. In piú desidero ardentemente comprare anche infinite altre riviste e testate, ma mi sforzo di limitarmi.

Ebbene, emula di tutti i piú grandi, la mattina, mentre faccio colazione (e prima che inizino attivitá culturalmente piú stimolanti, come i film per ragazzi scandinavi o lo spulcio del dsy...), apro il mio bel giornale e in posa da consumata intellettuale, lo leggo.

Ebbene: 8 euro di soli Spiegel e Stern al mese e devo ancora finire quelli di 3 mesi fa. Il Corriere di stamattina era quello di lunedí. Sono 2 giorni che non compro il Sole, perché tanto non riesco a leggerlo...

Mii, star dietro alle notizie é un lavoro a tempo pieno! E io purtroppo di lavori a tempo quasi pieno ne ho giá uno, il quale per altro fornisce anche adeguato compenso... :schifo:

Ieri con l´ex coinqui germanico, giunto inatteso, si calcolava che per leggere tutti quei giornali dovrei dedicarci almeno 6 ore al giorno... :look:

Forse quel lavoro all´ortofrutta...... :look:
#524 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Marzulliana
20-07-2006 14:58
»
Meglio una casa oggi, o un oggi domani?

Mi ritrovo fortuitamente con un minimo di consistenza nel mio conto in banca.
E un lavoro sicuro fino a dicembre.
Devo affrontare le seguenti spese:
- patente
- iscrizione università
- viaggio ad Oslo

E vorrei tenermi il mio appartamento di Milano, pagandomelo da sola, il che significa un esborso pari (per i prossimi tre mesi) alla metà del saldo del mio c/c.

Ora, considerato che nell'appartamento non ci vivo, ma ci andrei sporadicamente per qualche giorno al mese, ma lo terrei per ragioni affettive e per contenervi la roba che attualmente contiene, sarebbe una cazzata? :?

Devo decidermi entro domani.... :(
#523 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (30) »


Per Lazer
20-07-2006 14:34
»





(roba per Burzum... :asd: )






:banana::banana::banana::banana::banana:
#522 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Saranno famosi
19-07-2006 16:22
»
Ebbene sì

E tra brevissimo, ormai il lancio è imminente!

anche perché dispongono della migliore promoter che si conosca sulla faccia della terra! :cool:


(sto lavorando per voi anche con questo caldo maialo quindi voglio almeno una partecipazione azionaria.... :swear: )
#521 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Cose interessanti
18-07-2006 19:51
»
L´altra sera in ascensore mi é caduto uno scarafaggio in testa. :sbocco:
Piccolo, ma pur sempre scarafaggio. Poi dio solo sa che cazzo ci facesse uno scarafaggio in alto nell´ascensore... :look:

Cmq adesso continuo ad avere la fobia e mi faccio prendere da raptus convulsivi dandomi manate sulla testa e grattando furiosamente... :look:

Ma perché non inventare un´arma che distrugga contemporaneamente tutti gli insetti?
#520 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (20) »


Israeliani e palestinesi: una soluzione alla De Gasperi-Gruber
17-07-2006 21:43
»
Perché arrivare sempre alle mani quando si possono ottenere ben più alti risultati a suon di quattrini?

La soluzione per la crisi israeliana è qui e tutto il mondo la osserva, a volte la riverisce pure, altre la contempla estasiato, altre ancora ne trae modelli assoluti.

In fondo è molto semplice, posto che ci si armi di un po' di pazienza. Soldi, soldi, sovranità, autonomia e ancora soldi.

Diciamo che la sovranità fino ai confini è israeliana, ma nei territori i palestinesi hanno una loro ben definita autonomia.
Un'autonomia dove Hamas è un partito fatto e finito, di assoluta maggioranza assoluta, con la gente che siede in Consiglio Territoriale, ed un Presidente del Consiglio Territoriale che riceve tutti i martedì mattina dalle 6 alle 8. Se hai un problema vai là e il presidente di turno te lo risolve con un paio di telefonate.

Certo, ogni anno, Israele sottrae qualcosa dalle tasse dei suoi cittadini e finanzia il Territorio Occupato Autonomo (definizione ufficiale, ma tutti lo chiameranno semplicemente Il Territorio). Con magnanimità e benevolenza, Israele farà capire che lì i palestinesi sono a casa loro, è il loro territorio, Israele guarda solo i confini, perché si sa, la Storia è Storia e non si può tornare indietro. La terra sarà dei palestinesi, i coloni tutt'al più potranno avere qualche appartamento di proprietà e qualche ruolo impiegatizio. I pubblici impieghi saranno ripartiti in modo proporzionale alla popolazione, quindi nel luogo dove ci sarà un 89% di palestinesi contro un 11% di coloni, i posti pubblici verranno assegnati così: 89% ai palestinesi, 11% agli israeliani.

Il Presidente del Consiglio Territoriale, anche capo di Hamas, presenzierà a tutte le inaugurazioni di tutte le nuove scuole islamiche e di tutte le moschee, e darà il suo placet ai libri di testo scolastico. Che per gli israeliani parleranno della storia d'Israele, e la diaspora e l'olocausto, e d'Europa e del Mondo. Per i palestinesi invece parleranno della gloria del terriorio palestinese, dei suoi cedri alti e meravigliosi, delle sabbie intense, e ovviamente della gloria e dello splendore della dominazione araba sul medio oriente e di quanto si era felici sotto Maometto stesso e di quanto sia irreparabile il danno causato dalla presenza di Israele.

Una volta avuti i soldi dallo Stato Israeliano, alcuni palestinesi intraprendenti cominceranno a costruire acquedotti e strade, ponti e moschee, scuole e villette a schiera. Israele dal canto suo prometterà e spergiurerà che tutti i palestinesi potranno portare liberamente i propri costumi tradizionali, e il kaftano e lo chador e la kefijah. Però farà di tutto per mostrare quanto sia ineccepibilmente più stiloso girare con quel delizioso completo di Prada. Così a poco a poco i palestinesi più giovani, per andare in moschea al venerdì, penseranno che sarebbe però alquanto più stiloso andarci con quel delizioso completo di Gigli. E così avverrà per le macchine, e se prima i Land Rover si vedranno circolare solo in città, prima o poi anche i contadini della campagna abbandoneranno i muli per dei più comodi e versatili SUV (da loro Pecoraro Scanio non è ancora arrivato).

Certo i soldi di Israele serviranno anche a finanziare i canali di irrigazione che renderanno la produzione di arance e cedri inarrivabile, la prima del medio oriente, che dico!, del mondo! E dai cedri alla cedrata il passo è breve e Il Territorio diventerebbe in brevissimo tempo un rispettato punto di riferimento per la cedro-gastronomia internazionale...

Una volta che si avvia l'economia, l'economia poi - si sa - gira, e dalla produzione agricola alla produzione di macchine agricole, rifornimenti agricoli, prodotti di bellezza biologici, resort quattro stelle il passo è davvero molto breve.
L'importante è che Israele paghi, e che Hamas sia un partito coeso, ancorato alla tradizione, irremovibile in Consiglio, ma ben rappresentato nel Parlamento Nazionale (dove gli saranno dedicati sempre e comunque 5 seggi, a prescindere dalle percentuali dei voti).

E' importante che Il Territorio abbia le proprie banche - che esistono solo lì e che servono per tutelare i soldi di chi vive nei Territori e di nessun altro - soldi che provengono in prima istanza da Israele, è chiaro. Ma non una, 2000, belle ma sobrie, tutte inaugurate alla presenza del Presidente del Consiglio Territoriale. E' importante che la stretta di mano tra Hamas e le banche sia evidente a tutti e dia un segnale forte di coesione fra i poteri forti della regione.

E una volta ottenuto che tutte le indicazioni sul Territorio siano scritte rigorosamente in arabo ed ebraico, e che - avendo ottenuto questo - siano scritte prima in grande e stampato in arabo e dopo, piccolo e in italics, in ebraico, il gioco è fatto. Hamas e i palestinesi saranno convinti di essere gli assoluti ed incontrovertibili padroni del loro territorio. Poco importerà a quel punto che il confine sia ancora israeliano.
Anzi, ben venga Israele, nessuno in realtà ha mai avuto davvero davvero qualcosa contro Israele, e quando dicevamo che Ahmadinejad aveva ragione, in realtà si intendeva che avrebbe potuto avere ragione date determinate circostanze che poi alla fine non si sono mai verificate, quindi trattavasi di un mero pour parler.

Allora sì che poi si potrebbe trasforare il Territorio, così meravigliosamente curato, dalla storia importante e ricca, dalle tradizioni forti, dalla religiosità possente, dalla nota ospitalità... etc etc.. in un delizioso souvenir-bijoux, alla portata di tutti i turisti. Turisti arabi che vengono a visitare questa terra islamica ma con quel tocco di estrosità yiddish che tanto le si confà. Turisti israeliani, che ogni tanto ricordano che le scritte in ebraico non si leggono, tanto sono piccole, ma in fondo chissenefrega, quando puoi startene all'ombra dei cedri e sorseggiare cedrata in un contesto di bellezza, ricchezza, cura indescrivibili. E turisti di tutto il mondo, che diranno "Eh, come ve la passate bene, voi, qui, nel Territorio" e nessuno, ma proprio nessuno, si ricorderà neanche per un istante che un tempo, dove ora crescono i cedri, cadevano le bombe...
#519 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


SIMBIOS :love:
17-07-2006 14:38
»
:love: :love:

mood: (none) | now playing: (none) | commenti (70) »



70!! :shock:
#518 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Regina del commento (o quasi)
17-07-2006 12:53
»
Subito prima:

yoruno's blog

messaggi: 512
privati: 1
riservati: 20
commenti: 3661


Pegasus83's blog

messaggi: 515
privati: 0
riservati: 29
commenti: 3577



E subito dopo



mayetta's blog

messaggi: 555
privati: 0
riservati: 17
[/b] commenti: 3328 [/b]


DeepBlue's blog

messaggi: 572
privati: 0
riservati: 15
commenti: 1496


REQUIEM's blog

messaggi: 733
privati: 0
riservati: 0
commenti: 3500


Serpico's blog

messaggi: 837
privati: 0
riservati: 26
commenti: 3393


Ed infine LEI!!!!!



Jorda's blog

messaggi: 521
privati: 0
riservati: 5

commenti: 4042


:ola: :banana: :ola:

(grazie SIMBIOS!! :love: )



.... poi però........ LUI! :evil: :evil:



fdecollibus's blog

messaggi: 486
privati: 5
riservati: 2
commenti: 25886


:malmust:


:asd:
#517 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (14) »


In sede privata
17-07-2006 11:18
»
Rispondo a Ripe (che una volta era simpatico):

L'avrò anche imparato allo IULM ma almeno l'ho imparato. Lo stesso non si può dire dei tuoi amichetti ;)
#516 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (16) »


A volte ritornano
15-07-2006 18:20
»
...le persone che pensi di aver perso di vista, anche se sai, che se ti impegnassi almeno un po' di più di quanto la tua indolenza ti conceda, li potresti ritrovare dietro l'angolo, al solito bar nella solita piazza, della solita cittadina di provincia dove tutti si conoscono.
Magari da qualche parte dentro di te non li vuoi proprio ritrovare, per paura che ti riannodino mani e piedi a quella solita cittadina di provincia, ed è per questo che eviti il solito angolo, il solito bar, la solita piazza...
Poi loro trovano te, suonando al cancello del tuo luogo di lavoro, perché - e chi se l'aspettava - la band che suonerà alla festa organizzata lì per la sera è proprio la loro, cioè la ex tua e insomma... Se proprio non riesci a evitare il destino tanto vale buttarglisi addosso, di frontale, proprio.
Così finisci per bere birra a stomaco vuoto alle 4 del pomeriggio, a rinverdire i vecchi tempi, a catalogare i cambiamenti degli ultimi anni: e chi aveva una donna ora non l'ha più, e chi non l'aveva ora ce l'ha e chi ti voleva ora ha un figlio, che è pure grandino, ed un po' imbarazzante...
Ma tant'è (che la Madonna è un bidet, disse il Saggio)

Quindi stasera, fuori programma, si torna al castello, ma fuori servizio, e si riascolteranno le vecchie canzoni, e si vedrà gente nuova e si stringeranno mani a tedeschi e svizzeri riccastri riccamente ornamentali nelle loro ricche auto d'epoca.

E poi ci scapperà qualche birra di troppo e ti ritroverai con una quindicina d'anni in meno e tutto sembrerà bellissimo, come una volta. O come non lo è stato mai.

Evviva l'AltoAdige, evviva la Bulgaria. Dove tutto è meraviglioso e terribile (in senso italico e latino), dove vorresti poter davvero tornare, ma dove davvero non si torna mai, da dove vorresti solo scappare e da cui non ti vorresti staccare mai del tutto.

Consiglio a chi crede che "ma come fate voi altoatesini a voler vivere a Milano", che i nanetti della Loacker, le mucche lilla, e i paesaggi da yogurt Mila (con jodel incorporato) che sembrano finti ma sono davvero veri... consiglio - dicevo - di leggere il libro "La città dove le donne dicono di no", non un capolavoro di alta letteratura - però meglio del vecchio Dan - ma certamente un buon ritratto del dietro le quinte di una sceneggiatura da sogno.



(Alessandro Banda, La città dove le donne dicono di no, Guanda)
#515 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Sfide
14-07-2006 18:35
»
Ora che posso fregiarmi del titolo di Dott.ssa :teach:, dovrei altrettanto potermi fregiare di un corrispettivo adeguato di cultura generale. Cosa che é evidentemente ben lungi da me. :roll:

Certo recuperare in breve tempo tutta la variegata sfaccettatura dello scibile umano sarebbe missione ardua... ed intento arrogante, forse.
(Il mio implacabile ed impagabile egocentrismo ora sta rodendosi, volendo a tutti i costi riuscire nell´impresa di saperne davvero un sacco di tutto. :x )

Ma di tutto lo scibile ci sono almeno due cose che devono essere - per la mole della loro portata - imprescindibili. Mole che determina (di entrambe le cose) la natura di aperta sfida, verso di me, chiaramente. :evil:

E lo so che da brava studentessa sapiente, e soprattutto saccente, qual sono o sarei potuta essere, avrei dovuto accettare la sfida molto tempo fa... ma come diceva la tv una volta "Non é mai troppo tardi...".

Quindi, sfida, io ti colgo e giuro e spergiuro che entro quest´anno leggeró (ma mica superficialmente: approfonditamente, speditamente e con chiose ai margini, rigorosamente a matita leggerissima HB, che non sporca -troppo-, ma neanche incide la carta... :look: ) la Récherche di Proust e Guerra e Pace del buon vecchio zio Leone.

Guai a chi li ha giá letti e coglie l´occasione per denigrarmi.

Mattone lo colga! :evil: :D
#514 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (74) »


Bianco-Rosso..... e VERDE!!!
10-07-2006 12:22
»
Che spettacolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Fondamentalmente per 4 motivi:

1) FANCULO francesi spocchiosi di merda :sedere:
2) FANCULO tedeschi spocchiosi di merda :sedere:
3) FANCULO italia pizza mafia spaghetti mandolino mamma :sedere:
4) SIETE I PIU´BRAVI E I PIU´BELLI DEL MONDO :love: :love:




Ma lo spettacolo davvero interessante era Merano, ieri sera. Mai vista cosí tanta gente in piazza, tutta un tricolore, alla facciazza degli asburgo e dell´SVP.

Note ancora piú di colore:

- Nordafricani e indiani in festa con magliette, sciarpe, bandiere tricolore e jambée: improvvisano una discoteca all´aperto di soli ritmi in mezzo alla piazza e fanno piú casino di tutti... (cosa s´intende per integrazione :) )

- Bariste, carabinieri :shock: ,ragazzine, giovani ubriachi, motociclisti, infermieri di lingua tedesca sversi e avvolti nelle bandiere e nelle maglie azzurre che ti abbracciano per strada dicendoti "hai fisto ke appiamo finto???!?!?! :pazzo: " (... e la minaccia dell´annessione all´ Austria sembra una barzelletta da osteria...)


Davvero Storico.


#513 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Un futuro
07-07-2006 17:37
»
Oggi quella che fino a ieri era solo un´idea lontana di trasloco, é divenuta realtá.
Nella mia vita ho vissuto in 8 case diverse, di cui 2 con la famiglia, le altre da sola o in condivisione.
Ora sono un po´stanchina...

Insomma vorrei avere una casetta che sia mia almeno per una 20ina d´anni dove tenere le mie cose, senza doverle spostare continuamente...
Peccato che il mio futuro attualmente sia troppo incerto per poter definire il dove il come e soprattutto il quanto di una simile ipotesi.

Quindi, ora come prima cosa abbisognerei di un futuro. Visto che la Feranza a forza di scottarsi tette e panza, ancora non me l´ha procurato (e sí che doveva essere il mio regalo di laurea... :roll: :D ), mi toccherá arrangiarmi.

Le prospettive easy:

Milano, ovviamente. Bonus: moroso e amici; Malus: affitti e stipendi inumani (ed inconciliabili fra loro)

Monaco di Baviera. Bonus: il tedesco, conosco la cittá, ho giá amici lí, é relativamente vicino. Malus: é in Germania...

Nizza. Bonus: l´alloggio, conosco giá la cittá, é relativamente vicino; Malus: il francese, i francesi.

Le prospettive media difficoltá:

Londra/Oxford. Bonus: la lingua. Malus: la distanza.

Dublino. Bonus: la lingua, le conoscenze giá sul posto. Malus: la distanza.

Berlino. Bonus: il tedesco, gli amici, l´eventuale ospitata. Malus: la distanza.

Le prospettive hard:

La Cina. Bonus: se te la cavi lí te la cavi ovunque..., la lingua; Malus: tutto il resto.

Il Giappone. Bonus: la lingua, i manga e la risotteria; Malus: tutto il resto.

L´Australia. Bonus: la lingua, il mare e i canguri (e i surfisti... :sbav: ); Malus: tutto il resto.


A tali prospettive vanno ad intersecarsi alcuni intenti:

- l´iscrizione ad una seconda laurea in Mediazione Linguistica e Culturale alla Statale di Milano

- La prospettiva, remotissima ma non impossibile della Deutsche Journalistenschule di Monaco...


Indi..... che fare? :look:


#512 | modifica | elimina
User Mood mood: oggi veramente un disastro... | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Vigleik
06-07-2006 18:52
»
Da giorni sono ormai affetta da scandinavite acuta (sará anche il caldo), complice l´intento di andare - finalmente - a posare il piede in terra di Norvegia, e complice anche l´insana dipendenza dai film per ragazzi che Canale5 trasmette la mattina, tutti rigorosamente made in Svezia, Norvegia, Danimarca... :sbav:

Li guardo per i paesaggi e alla fine religiosamente piango... :sighsob: :D

Oggi nella casella e-mail mi scrive Vigleik.

Vigleik, che nome meravigliosamente vichingo! :love:

Vigleik mi scrive per comunicarmi che ha accettato la mia prenotazione. (peccato gli avessi chiesto solo se c´era disponibilitá, e peccato soprattutto che non abbiano ancora accettato le mie ferie... :roll: )

Peró Vigleik é il primo norvegese ad entrare nella mia casella della posta...

Sono commossa :sighsob: :) :sighsob: :)
#511 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Gloria e Potere
06-07-2006 18:40
»
Non mi capitava da parecchio ma l´altra sera vedendo Rino Cazzuto Gattuso piangere ho pianto anch´io.
Durante gli anni del terrorismo altoatesino la Germania (privati) finanziava sottobanco le attivitá dei sudtirolesi, irredentisti compresi. Si chiamava Stille Hilfe - Aiuto silenzioso.
Italia-Germania qui in Alto-Adige-Südtirol é sempre un evento politico. Questioni di una minoranza contro l´altra. E l´altra sera l´inno di Mameli risuonava nel mio quartiere come non s´é mai sentito da queste parti nemmeno nelle occasioni ufficiali... :sighsob:

Poi vedi i nostri ragazzi in campo che piangono ed esultano, e pensi che giusto qualche attimo prima la maggior parte di loro é stata minacciata di finire in B o in C1 e ti chiedi, ma perché devono pagare loro, che sono dei mezzi eroi, che ci hanno fatto godere, che hanno portato la bandiera della nostra rivalsa, sulla Stille Hilfe, sul nazionalismo sudtirolese, o sulla spocchia della Bild, o su chi vedeva nel calcio ormai solo un affare sporco e agonizzante. Perché non pagano i vari Moggi & Co. con un bel lustro di carcere e un´equa pena pecuniaria, e ok, magari qualche punto di penalizzazione, ma almeno i nostri quantomeno secondi campioni del mondo ne escano piú o meno a testa alta.

Il fatto é che loro é la gloria, ma il potere sta da tutt´altra parte...


#510 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Test di Bulma
28-06-2006 16:05
»
Jung Test Results


Introverted (I) 55.26% Extroverted (E) 44.74%
Intuitive (N) 61.29% Sensing (S) 38.71%
Feeling (F) 55.88% Thinking (T) 44.12%
Perceiving (P) 54.29% Judging (J) 45.71%


Your type is: INFP
Accuracy: - 5 high 4 3 2 1 low


INFP - "Questor". High capacity for caring. Emotional face to the world. High sense of honor derived from internal values. 4.4% of total population.

Accuracy: - 5 high 4 3 2 1 low

:D
#509 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Macchiette
27-06-2006 20:27
»
Un po' nella mia università un po' in giro ultimamente ho visto qualche gaio più del solito.
Non ho davvero nulla contro le scelte sessuali, tutte lecite, quando comprendono il consenso degli interessati, di taluni, ma sto sviluppando un'idiosincrasia irrisolvibile nei confronti di certi esseri improbabili che popolano la metropoli. Ancheggianti, sventolanti manine, sfoderanti occhiali D&G che coprono ciglioni arrotolati all'insù, ocheggianti al telefonino in un coacervo di "ma daaaiii! hehe hehe hehe... Ciao carisssssssima!!! Come staaaaiiiii!" questi nuovi ibridi metropolitani mi rizzano la crenna e fatico a trattenere il riso o l'insulto. Ma cosa mi dovrebbero rappresentare queste macchiette standardizzate, queste risibili pseudo imitazioni isteriche di donnucole da avanspettacolo? Vogliono imitare la donna? Allora che guardino meglio? Vogliono solo partecipare di un nuovo codice condiviso che li identifica come tribù? Allora che si rendano più credibili. Io intanto sarò la solita reazionaria ma li trovo assolutamente insopportabili. :schifo:
#508 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Infine arrivo anch'io!
27-06-2006 10:25
»
A laurearmi e a postare l'evento sul blog. :cool:

Grazie 1000 a tutti gli intervenuti, da vicino e da lontano! :smack: :smack:


E fanculo! E' FINITAAAAA!!!!


:teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach: :teach:
#507 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Scrupolo
21-06-2006 21:07
»
Alle 2.30 di oggi pomeriggio, 35 gradi, umidità al 99%, vento forza zero, ho avuto una sorta di crisi respiratoria. Inalavo, ma mi sembrava di non inalare niente (eppure inalavo, giacché sono ancora in vita). Conseguente crisi di panico. Imploro mia madre tra un singhiozzo ed un rantolo di portarmi al pronto soccorso, cosa che lei prontamente fa.

Al pronto soccorso mi accolgono quasi subito, faccio scappare un bambino spaventato, e ipotizzano immediatamente ed inequivocabilmente, visti i sintomi, che potrebbe essere un embolo! :schoked:

Io non sono certa di avere l'embolo, ma certamente rischio l'infarto! Il medico di guardia richiede emocromo ed emogas. Io già mi galvanizzo, sentendomi protagonista di una puntata di ER, salvo lui non essere né Clooney, né Kovac, quanto piuttosto uno slavato incrocio fra Mark Green e Ricky Cunningam.

L'emogas, se potete risparmiarvelo, fatelo, perché te lo spacciano per un normale prelievo, ma fa malissimo, saddio perché.

Non contento, il dottore vuole farmi lastre ai polmoni, ma frena un attimo la solerzia e mi domanda se per caso sono incinta... :look:
In tutta sincerità, benché mi senta abbastanza tranquilla non posso escluderlo al 100%, quindi mi offrono un test di gravidanza di quelli proprio belli, col sangue e tutto il resto. :cool:

Dagli esami risulta che non ho superato il parametro che segnala se si è predisposti all'embolo, quindi il sospetto rimane, in compenso io fugo definitivamente quello di fare brutte sorprese al mio Cosino. :please: graziesignoregrazie

Mi sottopongono al doppler, ovvero l'ecografia ai pelazzi sulle gambe che non ti depili da un po', visto che in piscina al momento non ci posso andare, il moroso è lontano e cos'altro può accadere? Appunto. Alla faccia della nonna che dice che si deve sempre essere perfetti perché non si sa mai. :roll:

Il doppler conferma che non avendo la trombosi, molto ma molto ma molto difficilmente potrei avere un embolo.

In ogni caso, giusto così per scrupolo, domani mi fanno fare anche la scintigrafia :saw:

35 gradi, umidità al 99%, vento forza zero nella diagnosi non sono proprio entrati, in compenso, così per scrupolo fino alle 20.30 del mio giorno libero sono stata a godermi l'aria condizionata del Pronto Soccorso... :schifo: ;)
#506 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Europa Europa
21-06-2006 13:04
»
E' chiaro che l'Italia non è un Paese europeo, ovviamente non in senso geografico, ma politico.

Due settimanucce di scandali e polveroni, il calcio è malato, la politica è malata, il video poker è malato.

E certo è tutto assolutamente vero. E certamente sono ben contenta se i cattivoni del paese si fanno un giretto giù dal letto a castello. :twisted:

Però è davvero interessante lo spettacolo italico e il suo imbarazzante europeismo-non-europeismo.

Oggi la Signora De Palacio è venuta a trovarci. Il Ministro dei Lavori Pubblici l'ha accolta e rassicurata, che non sia mai che la Signora, dopo una campagna elettorale tutta volta a denigrare il suo progetto, possa pensare che il Governo in qualche modo c'entri qualcosa. Giammai :swear: , la TAV si farà, è stato sempre detto che si farà e punto. Chiaro che l'aver visto mezzo dell'attuale governo scendere in piazza e solidarizzare con chi ha distrutto Torino durante le Olimpiadi non significa nulla. :roll: Peccato però che di fronte al polso fermo del Ministro Di Pietro, il Piero Fassino s'indigni e sostenga che la TAV non è assolutamente fra le priorità. :teach:

Un europeismo tutto d'un pezzo insomma. O siamo Europei e facciamo ciò che l'Europa ci chiede, oppure non lo siamo, e allora ne usciamo. Ma noi siamo i maestri del piede in due scarpe (a cominciare da Badoglio...)

Aspetto con certa trepidazione il momento in cui qualche auctoritas europea verrà a conferire con il Ministro dell'Istruzione e gli dirà qualcosa tipo: "Guardi che la riforma Moratti è la quasi immediata applicazione della direttiva europea, quella cosa per cui tutti gli altri paesi europei hanno già applicato riforme analoghe, senza chiedere, come da noi è successo con la sperimentazione, il parere di nessuno." Perché in Europa, l'Europa è Europa, e quel che l'Europa dice l'Europa fa. Punto e basta. E se non aggrada, lo discute prima in appropriata sede (tipo quella cosa sconosciuta che è il Parlamento europeo).

Anche in tale occasione vedremo il Fioroni compiacente di turno, lecchinare ossequiosamente garantendo che il Governo è certamente sempre stato favorevolissimo alla riforma Moratti?

Mah, intanto Fassino s'indigna se Fini s'indigna per le intercettazioni. Ora che il calcio è una parentesi triste, lo sport nazionale può tranquillamente diventare l'INDIGNAZIONE. Tutti s'indignano, nessuno fa. Nessuno si prende responsabilità. Neppure verso la propria dignità, pensando che tutti gli elettori siano compiacentemente coglioni da dimenticare che quando lo stesso Fassino fu intercettato raccontare i fatti suoi ai vari Consorte & Co. era lui il primo a rinnegare la funzione giustizialista delle intercettazioni. :saw:
Viva la coerenza, che non sempre, ma almeno in politica, fa abbastanza bene.

Ora viva viva il magistrato, questa entità intoccabile, più infallibile del papa, e quando proprio si trova lì per lì per fallire la mira (quella con cui prende di solito una parte politica) basta farlo entrare in politica e tutto risolto. Evviva! Nel nome dell'italica responsabilità, quella sconosciuta. Non è mai colpa di nessuno, nessun dirigente è mai al corente di quello che fanno i suoi collaboratori, nessun magistrato è mai responsabile dei propri errori. Nemmeno, se, per dirla con Ostellino, mette in piedi centinai di inchieste improbabili, chiamando in causa Clinton e Arafat, cose che si concludono in clamorosi buchi nell'acqua e che costano a noi cittadini il costo dell'inchiesta e pure quello del risarcimento. Mentre i Tortora muoiono e i mafiosi che sciolgono bambini nell'acido divengono beneamati collaboratori di giustizia con Villa e scorta (tutto di tasca nostra) con vista su Taormina. :cool:

Viva il Bel Paese d'Europa! :ola:
#505 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (19) »


Idee malsane
19-06-2006 14:55
»
Presto si verificheranno taluni inconsueti eventi.

Per esempio, mi laureerò.

Poi in ottobre ci sarà il mio compleanno.

E benché molti lo dubitino :asd: ho tanti amicici carini e simpa.

I quali potrebbero - unendosi - fare la forza e invece che scervellarsi telefonando al mio moroso per sapere che regalo farmi, potrebbero attingere dalla minilista qui sotto:

- www.letraset.com
ci sono eleganti set di Tria Marker (also known as Pantone); c'è il meraviglioso Manga Pack; e ci sono gli imperdibili Letratone (da noi in via di estinzione sotto il nome di retini...)... e tante altre belle cosine da dover ordinare direttamente dall'Inghilterra ;) :love:

Adelphi pubblica le ormai mitiche "opere magiche" di Giordano Bruno. Già da sole vi vorrei davvero bene, ma sareste sempre nel mio cuore se fossero accompagnate da Opere mnemotecniche e/o corpus iconographicum :sbav: :love: :D

In alternativa anche questo sito propone spunti interessantissimi di riflessione. Sullo stesso argomento sarebbe ben accetto un coso tipo:

E se proprio siete a corto di iniziativa anche la "busta" quale incentivo per il mio prossimo viaggio in Norvegia va bene ;)

Guai a chi arriva con la cipolla carillon! :evil: :swear: :malmust:

:D

:thxthx: e ricordatevi che vi voglio bene. :asd:
#504 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Saturday Night Style
10-06-2006 21:57
»
Pizza istantanea Barilla, divano e Mary Poppins.... :look:


:asd:

#503 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Altre 1000 volte
10-06-2006 21:54
»
Se me ne fosse data l'opportunità, rinascerei altre 1000 volte donna.
A parte l'indiscutible vantaggio di far pipì in piedi in tutti gli angoli della città, il maschio è costretto a spruzzare almeno un paio di volte al giorno per essere davvero felice, e non ha nessun potere aggiuntivo presso alcun tipo di autorità.

Come donna, invece, hai la possibilità di sbattere quel tanto che basta gli occhioni, scusarti cordialmente ammettendo la tua grave colpa, ma disperandoti q.b. per non aver proprio potuto evitarla e... zacchete! Tutto diviene possibile.

Stasera l'autista dell'autobus si è accorto che non ho vidimato, mi ha chiesto spiegazioni, io ho sciorinato un "lo so mi spiace tanto, ma proprio non ho potuto etc etc :girl: :girl: " non mi ha fatta scendere, mi ha chiesto in anticipo a che fermata dovessi scendere e mi ha cordialmente salutata alla fine. :)

#502 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


E adesso?
10-06-2006 09:54
»
E' uscita la fatidica data.
E non so darmi pace. Ormai sono assuefatta alla mia vita da universitaria fuori corso: cosa c'è dopo??
Sola di fronte alle mie colonne d'Ercole faccio davvero fatica a visionare la mia vita nella prospettiva anche solo dei prossimi 3 mesi.
E' tipo quando si va in pensione, credo.

Ma qualcuno mi può dire che cos'ha fatto dopo la laurea? Così, tanto per orientarmi un po'... :look:
#501 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Ihre k.u.k. Majestät der Landeshauptmann/bis
08-06-2006 21:12
»
Frage: „Sehr oft nutzen Politiker und Politikerinnen diese Stimmungen des ‚Wir gehören zu Österreich’ aus, um gewählt zu werden, weil sie wissen, dass hier ein rechtslastiger Rahmen da ist, der sie wählen würde.“
Luis Durnwalder:„ Ein gesunder Patriotismus, Heimat-Verbundenheit und ein gewisses Bekenntnis zur Geschichte, kann man nicht als irgendeinen
‚–Ismus’ abtun. Wenn jemand sagt, er gehöre zur österreichischen Minderheit, er fühle sich der österreichischen Nation zugehöriger wie der italienischen, ist dagegen nichts einzuwenden. Nur muss es in Grenzen bleiben und es darf nicht ausgenutzt werden, um sich im Schatten gewisse Dinge aufzubauen, die dann hochböse Früchte bringen.“

„Südtiroler sind heimatverbundene Leute, sie fühlen sich als Tiroler. Wir sind alles Realisten, da wir wissen, dass wir zwar italienische Staatsbürger sind. Aber: Unsere Nation ist sicher nicht Italien. Wir haben zwar den italienischen Pass, aber das bedeutet nicht, dass wir uns der italienischen Kultur zugehörig fühlen. Dies muss einer Minderheit schon zugesprochen werden. Es muss uns zugesprochen werden, dass wir einen gesunden Patriotismus pflegen dürfen. Das muss eine Minderheit auch oft tun, mehr als die Mehrheit in einem Staat. Ein Mailänder muss sicher nicht sagen: Ich bin Italiener, ich bekenne mich zur italienischen Nation. Wir hingegen müssen dies sagen, um als sprachliche Minderheit überleben zu können. Und oft wird es auch schlecht ausgelegt. Ich kenne sehr viele Politiker, die viel Respekt vor uns Südtirolern haben.“


aspetto con gioia il referendum
#500 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Ihre k.u.k. Majestät der Landeshauptmann
08-06-2006 21:00
»
:love: :love: :love:

http://www.dnp.hu/kep.php?object=286779



yo, Bro!

:love: :love: :love:

Non ci si può ammanicare più in alto... :cool:





:asd:
#499 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Il Fagiano alpino
07-06-2006 16:53
»
L'ospite dopo 3 giorni puzza, quindi finalmente oggi il Fagiano Lazer si è schiodato da casa mia. Che palle!

.....

:asd:

In realtà il Lazzero ha la proprietà di puzzare già da subito a seconda della calibratura delle renge. :D

...

:asd:

La vera verità però è che

E' STATO PROPRIO BELLO AVERTI QUI!! E ADESSO SONO TRISTE TRISTE... :( :( :( :ueee:

Viva il Fagiano Alpino e i boschi di Burzum! :girl:





#498 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Memoranda
01-06-2006 18:04
»
Oggi, 01-06-06, ho finalmente e definitivamente consegnato la mia tesi alla copisteria.

Anni di peso e bestemmie improvvisamente scompaiono.

Sono arrivata 2 ore fa a casa, tempo di fare una doccia e sono corsa al lavoro.

Datemi il tempo di dormire un po´ e farmi un bagno di quelli modello Spa e poi finalmente potró godere, in assoluta consapevolezza, di questo momento epocale.

Grazie a tutti i miei amicici, soprattutto ai due mostri sacri dell´informatica:La Mayetta e Il Lazzero

:asd:

:banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana:
#497 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Puristi del caffè...
27-05-2006 18:38
»
... all'italiana pregasi astenersi. O al limite convertirsi.

Vedere per credere che cos'è Starbucks: una goduria assolutamente godevole! Caffè in mille combinazioni, più tradizionali e più anticonvenzionali. Starbucks è il mito di una caffetteria alternativa, dove nella tranquillità di un ambiente metropolitan-chic (olè, miei piccoli fan, eccovi una parolina nuova :banana: ) si possono leggere libri gentilmente messi a disposizione della casa e sorseggiare caffè all'americana "farciti".

Starbucks ha una diffusione capillare in tutta Europa. So di persone che pur di bersi un caffè da Starbucks si facevano Milano-Zurigo all'alba. ( :asd: ). So di altre che l'hanno assaggiato una volta a Londra, molti anni fa, e non l'hanno mai dimenticato. L'unico Paese al mondo a non averlo, impietosamente battuto anche da Cina, Turchia e Taiwan, è il nostro! :ola: Questo perché la lobby del caffè da anni impedisce l'ingresso al meraviglioso concorrente. certo, hanno ben donde di temere.

Fermo restando il mio amore per un espresso fatto come si deve, non vedo perché non si debba allargare il mercato anche ad esperienze alternative. Tradizioni differenti non debilitano il mito del chicco tostato universale. Droga e salvezza! :caffe:

Nello squallore del guazzabuglio preelettorale, perché votare tutte quelle facce da culo? Votate Starbucks!!







Intanto, per gradire, Milano già ospita Lino's :sbav:
#496 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Tuttd'untratt
20-05-2006 21:25
»
Improvvisamente sono una designer :cool:

:banana: :banana: :banana:
#495 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Non c'è più religione
20-05-2006 21:23
»
Come se a Italia '90 avessero venduto pizza turca...


cazzate mondiali
#494 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Vergogna
17-05-2006 19:32
»
Questo emerito deficiente è bene che si vergogni per la vita.

Ma è possibile che la gente apra il culo per liberare l'aria, senza pensare alle conseguenze? :evil:
Destabilizzi la sicurezza nazionale di un Paese che ti ospita, i suoi equilibri politici, la sua credibilità estera, e l'organizzazione di un evento di portata internazionale come i Mondiali.
Poi getti merda anche sul Paese da cui provieni, rivelandoti a livello planetario come "il solito italiano" truffatore...
Se poi un giorno si ritrovassero in Germania i cartelli fuori dai negozi con la scritta "Keine Italiener", come avveniva negli anni '70, sapremmo chi ringraziare... ;)

link
#493 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Grandi capolavori - l'apoteosi
17-05-2006 19:01
»
Oggi leggo che la Chiesa sta urlando dai pulpiti (nonostante gli altolà di Ruini) di boicottare il film del Codice Da Vinci, per le incommensurabili blasfemie in esso contenute...

Improvvisamente ho sentito una forte pulsione ad andare a vedere il film.
Per lo stesso inspiegabile motivo, invito chiunque ad andarlo a vedere... :asd:

E se non per questo almeno per l'impareggiabile Ian McKellen nei panni di Teabing...

A proposito di Leigh Teabing:

Baigent Leigh
...il famoso scopiazzo...
l'hanno già detto in 5000 (dell'anagramma), vero?... :sbonk:

Prometto ai miei piccoli fan, che con questa tematica la smetto ;)
#492 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Fantasmi
16-05-2006 12:40
»
Nessuno mi toglie l'inquietudine di chiudere le maledette stanze del secondo piano.... :look:

Ogni castello ha il suo spettro... :look:

Terrò duro! :evil:
#491 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Grandi Capolavori - la fine
14-05-2006 19:33
»
Ho finito il Codice Da Vinci.
Ha vinto 1 a 0.

:shock:

Il finale, davvero mi ha lsciata contenta.
Anche se per arrivarci... che fatica! :roll:

In conclusione.

- Inizialmente è scritto come un tema delle superiori. Insopportabile.
- Verso il centro della vicenda si sposta dal tema al copione del film d'azione americano. Senza altro.
- Alla fine, Dan sembra essere finalmente entrato nella sua creatura, e senza gridare al miracolo, ha una scrittura più distesa e calda.
- I personaggi sono delineati malamente. Per tutto il libro.
- Il plot è carino: anche se anche qui all'inizio è scontato, poi hollywoodiano, infine sorprendente (non che ci siano chissà che rivelazioni - e proprio per questo il finale è sorprendente. Delicato e senza grosse sbavature)
- Io sono più capace di un professore di Oxford, uno di Harvard e di una crittologa messi insieme, e già queste sono soddisfazioni :asd: Ho risolto enigmi mentre loro ancora si chiedevano chissà che cazzo fossero... Mah. Non so se avvisare la mia autostima di questo incommensurabile successo...
- Ha un sicuro plus: far conoscere a molte persone le verità su Costantino e Nicea.
- Ha un sicuro minus: alla fine non pesta i piedi a nessuno e i cattivi sono sempre i pazzi lucidi. Che palle.

In ogni caso ne sono uscita più contenta di quanto ci sia entrata e questo non ne fa un buon libro (per me), ma comunque una discreta esperienza.

#490 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Mondi a parte
13-05-2006 14:38
»
Oggi passo in autobus davanti ad un'edicola e la locandina-"strillone" del giornale locale titola a caratteri cubitali:

I CANALI IRRIGUI SONO SOTTO L'ASSEDIO DEL CEMENTO

La notiziona!! :schoked:

Caspita, mi sono subito sentita turbata ed impotente! Non sapevo che fare, scendere dall'autobus ed incatenarmi alle colonne del teatro? Proseguire fino al Comune e fare un esposto? Sensibilizzare l'opinione pubblica estera?
E pensare che c'è chi fa tante storie per l'Iran che arricchisce il plutonio!

Davvero viviamo in una società malata..... :roll:

...e davvero, io (attualmente) vivo in un mondo a parte..... :saw:
#489 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Grandi capolavori - aggiornamento
13-05-2006 14:30
»
Codice da Vinci, bis.
Sono arrivata poco meno che a metà libro.
In parte è vero, la trama è abbastanza avvincente, anche se vince l'effetto Titanic.
La scrittura continua ad essere intollerabile. Questi non estraggono pistole, estraggono il loro revolver Manurhin MR-93, non vanno in auto, vanno sulla Citroen ZX (qui manca effettivamente l'anno di produzione e il numero del telaio... :sbonk: ), poi il buon vecchio Dan ci tratta continuamente tipo: "vedete, miei piccoli lettori, a Parigi esiste un viale enorme, alberato, dove sorgono negozi, che termina in una piazza dominata da un arco sontuoso. Voi non sapete come si chiama il viale ma io sì: sono gli Champs Elysées..." :saw:
Ma la vera perla è la drammatica storia di Silas, pover'uomo. Neanche il più alto realismo verghiano è riuscito mai a dotare di tanta sfiga un uomo solo. In confronto a lui Remì si sentiva un bambino fortunato.

Al prossimo aggiornamento! ;)
#488 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Grandi capolavori
12-05-2006 19:12
»
I trailer dei film in uscita bombardano, la Stazione Centrale è tappezzata di gigantografie della locandina, e su qualunque trasmissione tu finisca per fare zapping finiscono per parlarne.
Sta per uscire il film de "Il Codice da Vinci".
Ora, io diffido per indole dalle massificazioni culturali, e quindi il buon Dan Brown non ha potuto fregiarsi dell'onore di una mia lettura.
Però tutto 'sto battage m'ha fatto riflettere sul fatto che, essendo cultura generale, e rientrando il libro anche nelle domande di "Chi vuol essere milionario", sarebbe indicato che io conoscessi quantomeno i contenuti di questa opera omnia planetaria. Visto e previsto che sicuramente beccherò qualcuno che prima o poi riuscirà a trascinarmi al cinema a vedere il film, e sempre per la legge non scritta che vuole che si leggano i libri da cui traggono i film, prima che si vedano i film, oggi ho preso il coraggio a 4 mani ed ho aperto il prezioso volume.
Questo è ciò che mi si è parato innanzi:

"Il famoso curatore del Louvre, Jacques Saunière, raggiunse a fatica l'ingresso della Grande Galleria e corse verso il quadro più vicino a lui, un Caravaggio. Afferrata la cornice dorata, l'uomo di settantaseri anni tirò il capolavoro verso di sè fino a staccarlo dalla parete, poi cadde all'indietro sotto il peso del dipinto.
Come da lui previsto, una pesante saracinesca di ferro calò nel punto in cui era passato poco prima, bloccando l'ingresso al corridoio. Il pavimento di parquet tremò. Lontano, un allarme comincioò a suonare.[...]" :look:
Il famoso curatore allungò un braccio debolmente fino a raggiungere il rotolo bianco appoggiato su di un elegante sostegno rococò, sfilò lentamente la carta di pura cellulosa vergine ecocompatibile ed iniziò lentamente a pulirsi il culo. Il culo vibrò. Poi si arrossò. Poi il famoso curatore svenne.

Ancora un po' di didascalia e agli sceneggiatori del film avrebbero dovuto decurtare la paga...

M'è già passata la voglia di leggerlo, ma farò uno sforzo.

Intanto vediamo un po' di personaggi del film :

L'intrepido ricercatore onnisciente:


La sagace Sophie:


Il cattivone: ditemi la verità: ma se voi vedeste uno così per strada non sospettereste subito che è uno dei più grandi cospiratori dell'universo?


Sarà dura, ma almeno ora ho una missione.
#487 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Nerd
12-05-2006 15:26
»
http://www.nerdtests.com/images/ft/nq.php?val=8549

:asd:
#486 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Show #2
28-04-2006 20:26
»
:pop:
#485 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Desperate Housewife
28-04-2006 14:00
»
Il mio regno per un Big Mac....




#484 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Show
25-04-2006 20:47
»
La gente fischia la signora Letizia Moratti (non il Ministro) che accompagnava il papà ex deportato a festeggiare la festa della Liberazione.

La gente brucia la stella di David nel giorno di ricorrenza dalla tirannia corresponsabile del martirio del popolo ebraico, e quindi concausa della creazione dello Stato di Israele.

La stessa gente però si indigna per le vignette su Maometto, in quanto bisogna portare rispetto per il credo altrui.

A meno che non sia Cattolicesimo: in quel caso si è liberi, anzi spronati, a dileggiarlo.

In Italia la gente che festeggia per aver epurato il Paese dal Moloch Berlusconi, si tiene in casa Prodi, che la stampa internazionale vede bene almeno quanto il suo predecessore, senza tener conto che il caro Silvio non era l'incarnazione del demonio, quanto un'emanazione come un'altra della stessa amalgama disgustosa che produce chiunque altro sieda su uno scranno nelle aule del potere.

L'Unione unita unita non si è ancora insediata e già ha sciorinato una serie da avanspettacolo di baruffe da borgata. L'importante è sempre e solo poggiar le chiappe flaccide sulla poltrona.

Ma io sono contenta, davvero contenta.

The show must go on. E io voglio stare in palco d'onore. :pop:

#483 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Omaggio a...
25-04-2006 10:30
»
Silvio Pellico, il mio mentore - attualmente.
#482 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Incredibile!
18-04-2006 15:00
»
Qui gira ancora della gente che parla da sola per strada e che dopo NON scopri avere l'auricolare! :shock:

:asd:
#481 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Cambiamenti e decisioni
13-04-2006 13:19
»
Ok, mi tocca tornare a casa per un po'. Ma vediamo di non abbatterci e soprattutto di sfruttare l'occasione.

Quindi in questo periodo:

- finirò in via definitiva e assoluta la mia tesi.
- farò la patente (ebbene sì)
- chiamerò la mia ex insegnante di cinese e le chiederò di farmi lezioni sia di cinese che di francese (eh, già... è poliglotta)
- entro la fine dell'anno farò:
il KZD di tedesco al Goethe Institut
il CAE del British Council
il DELF B1 del Centre Culturel Francais

Inoltre, miei piccoli fan, entro l'anno scriverò il mio primo libro serio. Ce l'ho già in testa. Ed è stata un'illuminazione (grazie a Dostoevskij). Quindi si deve fare per forza.
#480 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Dove sono finiti i saggi?
13-04-2006 12:06
»
Ieri ad Atlantide, mentre tentavo (invano) di ridurre il volume di una montagna incommensurabile di roba da stirare, mostravano interessantissimi documentari sull'ellenismo, su tracce di sincretismo fra cultura greca e buddismo nel Caucaso, dopo il passaggio di Alessandro, e sulla biblioteca di Alessandria sotto i Tolomei. Mi ha stupito vedere come per almeno 5 generazioni i sovrani si siano impegnati a mantenere ed ampliare il primo grande centro di ricerche del mondo, senza averne alcun ritorno materiale. Come la diffusione della sapienza fosse centrale nelle ambizioni di governo di re che alla fine avevano una formazione principalmente guerriera. Come nella Biblioteca studiosi multidisciplinari scoprivano la distanza della terra dal sole o la circonferenza della terra senza cannocchiali o telescopi.
Poi dopo quel florilegio di produzioni la Biblioteca scompare e nessuno sa perché. Era il crogiulo del sapere antico e nessuna fonte ci dice come è finita.
Con lei si sono persi saggi letterari provenienti da tutto il mondo antico.
E si sono perse anche intere generazioni di Saggi con la S maiuscola.
E oggi mi mancano tanto. :sighsob:

#479 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (13) »


Non siamo mica crucchi
12-04-2006 08:50
»
Perché se lo fossimo accetteremmo la sconfitta e ci congratuleremmo con l'avversario.
Perché se lo fossimo useremmo toni meno trionfalistici di fronte ad una maggioranza risibile.
Perché se lo fossimo smetteremmo di sentirci ancora in campagna elettorale dopo le elezioni e la smetteremmo di litigare come bambini.
Perché se lo fossimo le resopnsabilità di governo verrebbero prima dell'attaccamento alla poltrona e sarebbe pensabile l'ipotesi di una grande coalizione.
Ma noi siamo italiani: ce li vedete quelli che si danno dei coglioni a vicenda a governare INSIEME il giorno dopo?
Non prendiamoci per il culo.
La democrazia è fatta di alternanza. Ora vediamo come va avanti. E se va di merda, tra 5 anni ci saranno altre elezioini.

Intanto, a proposito di crucchi, Senfter fa i miliardi vendendo prosciutti in Cina. Pare che i cinesi ne vadano matti. Quasi quasi mando il curriculum... :D
#478 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


I tempi che cambiano
08-04-2006 11:31
»
Ho appena visto su MTV il video di "Servi della Gleba" di Elio e Le Storie Tese. Tutto, integrale, senza censure, compresa l'apoteosi finale "vuoi che mi metta una scopa nel culo e ti ramazzi la stanza?" (peraltro il video è un capolavoro assoluto del trash)


Ricordo i tempi delle medie. Io e la mia compagna di banco Vera, che ascoltavamo Elio con gli auricolari del walkman nella manica per non farci sgamare. Sembrava di fare una cosa proibitissima. Elio era l'underground dell'underground....
Ricordo Tuni., il minchione di classe, che prestò una cassetta di Elio alla prof di matematica, spacciandola per una band innovativa e interessante. Lei commentò qualche giorno dopo con un laconico "E' indecente" o simile...

Ora lo passano in fascia protetta su MTV. :)
#477 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Cos'è, coglione...
05-04-2006 19:24
»
... HAI PAURA???




Berlusconi va a Ballarò e tu non hai il coraggio di mettere piede a Terra, dove ci sono giornalisti seri che non ti parano il culo se spari stronzate della serie "bisogna essere precisi: si parla di PARECCHIE migliaia di euro"

Vigliacco.

Meglio il ladro che conosci del ladro ipocrita, incapace, e senza palle.
#476 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (20) »


Il destino della mediocrità
30-03-2006 09:34
»
Se si inizia la propria vita nella mediocrità è proprio necessario rimanervici per sempre?
Non è proprio possibile che ad un certo punto, magari di punto in bianco, le cose cambino radicalmente e si possa entrare nella zona alta della classiica della fighità?

Oggi ho un nuovo modello d'ispirazione e penso che inizierò a credere che sia possibile. Certo con una bella botta d'impegno. E con la rabbia del farla pagare a tutti quelli che non hanno letto tra le righe. (o che hanno letto e poi non si sono più fatti sentire...):

#475 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


La Spocchia
28-03-2006 19:34
»
Dio punisca gli spocchiosi con una serie di 77 episodi di cagarella à la Feranza, ogni 33 giorni, per le prossime 9 generazioni.
Wannabe a parte, i ricchi sono una pestilenza. Odio i ricchi, ma solo se spocchiosi. Odio anche i borghesi spocchiosi, e odio anche gli arrivati spocchiosi. Per questo voterò Bertinotti. O meglio lo voterei, non fosse spocchioso pure lui, dal basso della sua fratellanza proletaria.
Poi mi chiedo perché tutte le Lavinie del mondo devono essere per forza delle stronzette con la puzza sotto il naso (bionde, sempre - chissà perché...). Spocchiose pure loro, a partire da Lovely Sara, tanto cara alla Graciena.
Epuriamo il mondo da Signore imperlate di bon-ton in ampie mantelle di cashmere, da intellettuali arrivati, ammantati delle loro poltrone di pelle anni '30.
Ironia, ed Hello Kitty, a mo' delle porcellane di Wilde.
#474 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


E' bello
16-03-2006 15:30
»
E' bello vedere come qualsiasi rappresentanza di qualsiasi potere non faccia che prenderci per il culo. A livello globale e locale. Think global, act local, e viceversa. Ora mi sembra un mondo piccolo piccolo, col gomito del vicino nel rene.
E senza scampo.
Non ha senso neppure sbattersi per dipingere gli stipiti. Non ha senso un cazzo.
Posso essere felice per un catalogo IKEA e triste subito dopo perché non accedo al mio armadio.
Non ha senso.
Ma piantare un semino e veder crescere la piantina, questo ancora ancora...
M'è scivolata via la fede come una lente a contatto. Ora vedo di merda e quella è troppo piena di merda per poter essere riutilizzata.
E poi deflussi di energia che a metterli iniseme ci scalderesti il pianeta.

Vabbe', vado a cercare gli gnomi
#473 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Status
16-03-2006 09:34
»
S'avvicina il 9 aprile e io voglio scappare in Norvegia. In 2 giorni ho sentito Berlusconi, Prodi, Bertinotti, Maroni e Calderoli. Tuttti vogliono solo il bene di noi poveri italiani, ma alla fine nessuno dice un cazzo sulle sue intenzioni effettive.
Quindi alla fine a chiudere un occhio alla ratio sembrano tutti in gamba. Persino Calderoli ieri m'ha scucito un "dai, alla fine..." :look: (poi mi sono subito spaventata e ho cambiato canale) ... però quel suo appello ad un'Italia salda alla tradizione dei suoi nonni... per un attimo... :sighsob: ... BASTA! :evil:

La verità è questa. "Nessuno ha vinto, abbiamo perso noi italiani" Parola di un tizio intervistato ieri al pub.

E allora, tanto per non essere da meno: eccovi la mia proposta di governo:


Diminuire le tasse alle classi medio basse.
Aumentare le tasse alle fasce di alto reddito.
Diminuire il costo del lavoro, favorendo il rilancio della piccola e media impresa e quindi dell'economia.
Abbattere l'evasione fiscale.
Garantire la sicurezza e la legalità.
Dare supporto alla famiglia, sostenere l'incremento demografico, con bonus fiscali a chi ha figli.
Abbassare il costo della scuola.
Regolamentare le coppie di fatto.
Tagliare le spese dello stato.
Sostenere le forze dell'ordine.
Sostenere la coesione sociale.
Regolamentare l'immigrazione, ma favorire l'integrazione.
Mantenere le alleanze internazionali ma ritirare le truppe dalle zone di conflitto.
Favorire il dialogo delle parti sociali, ma condannare tutti gli episodi di violenza in piazza.
Aumentare le pensioni.
Diminuire gli affitti.
Far rientrare il caro euro.
In tutto ciò, diminuire il debito pubblico e rientare nei parametri di Maastricht.
Investire nella ricerca e nelle energie alternative, ma sostenere la grande industria e i suoi lavoratori.
Portare avanti le grandi opere, nel rispetto assoluto dell'ambiente.


Mi pare ci sia tutto, ma probabilmente sbaglio.

Questi sono anche gli intenti di tutti quelli che ho sentito finora (tranne Calderoli, al quale dell'integrazione non fregava una cippa ;) )

Morale della favola: viva il paese delle meraviglie! Ma in concreto, bilancio dello stato alla mano, qualcuno mi sa dire come si fa? :look:

Posto una canzone, che mi ricorda quando ero senza pensieri e cantavo per strada con gli amici. E credevo in cose più vere.


Who Will Save Your Soul - Jewel

People living their lives for you on TV
They say they're better than you and you agree
He says "Hold my calls for me I must go"
Says "Come here boys, there ain't nothing for free"
Another doctor's bill, another lawyer's bill
Another cute cheap thrill
You know you love him if you put in your will
Who will save your soul when it comes to the flowers
Who will save your soul after all the lies that you told, boy
Who will save your soul if you won't save your own?
We try to hustle them, try to bustle them, try to cuss them
The cops want someone to bust down on Orleans Avenue
Another day, another dollar, another war, another tower
Went up where the homeless had their homes
So we pray to as many different God's as there are flowers
But we call religion our friend
We're so worried about saving our souls
Afraid that God will take His toll
That we forget to begin
Who will save your soul when it comes to the flowers
Who will save your soul after all the lies that you told, boy
Who will save your soul if you won't save your own?
Some are walking, some are talking, some are stalking their kill
You got social security, but that don't pay your bills
There are addictions to feed and there are mouths to pay
So you bargain with the Devil, say you're o.k. for today,
You say that you love them, take their money and run
Say it's been swell, sweetheart, but it was just one of those things
Those flings, those strings you've got to cut,
So get out on the streets, girls, and bust you butts.
Who will save you soul when it comes to the flowers
Who will save you soul after all the lies that you told, boy
Who will save your soul if you won't save you own?


#472 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Req sì che è un fiko!
09-03-2006 18:29
»
Povera me che sono babba, e non ho una vita sociale, e le uniche soddisfazioni della vita le traggo da Candycandyghighighighi e l'unico modo di esternarle in un contesto sociale è postarle su questo blog che è la mia unica ragione di vita, tanto che ci passo le mie intere giornate!. Cazzarolina! :oops: e pensare che ho quasi 30 anni! :sighsob: come posso esistere? Come??? :sighsob:

Per fortuna che al mondo ci sono anche i fighi, come Req, che posta tutti i giorni una copertina nuova di un gruppo superfickissimo con un nome superkazzuto, e non commenta mai per primo ma commenta tutti, e sul blog non passa mai più che qualche sporadico secondo che però gli consente di commmentare qualsiasi cosa venga scritta, e riesce anche a leggersi i postghighighighi ma solo perché lui lo trova divertentissimo, la cosa più divertente del mondo e dell'universo che si possa fare!!! :shock: Eh, sì, perché non c'è nulla di più divertente nel mondo che commentare noi poveri babbazzi dall'alto dei suoi gruppi superkazzuti e strafikissimi. Grande Req, se non ci fossi tu, davvero questo forum non avrebbe senso! :approved: Graziesignoregrazie che finché abbiamo Requiem abbiamo questo blog :please:


Ghighighighi :-D


Valà minchiùn! ;) :D
#471 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (21) »


Doveroso 2
09-03-2006 09:43
»


Grazie Alfidino!!! :smack:
#470 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Doveroso 1
09-03-2006 09:36
»




Il primo grande lutto della mia vita




Ma soprattutto...



:love: :sbav: :sbav:


Vedendo queste cose col senno di poi si capisce da dove discendano molte tare... tipo i capelloni.... vero Gracie? ;)
#469 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Intellettualismi
06-03-2006 17:21
»
Mi capita tra le mani il meraviglioso "Pendolo di Foucault", uno dei miei libri preferiti di tutti i tempi (sarà che sono vittima consenziente del suo spocchioso - ma ironico - intellettualismo...) e penso che quel libro l'ho già letto 3 volte, ma lo rileggerei ancora, perché ogni volta è una scoperta, e mi piacerebbe condividere con altri cose tipo: "in questo punto è davvero irriverente!" o "qualcuno si ricorda qualcosa di Averroè?"... Un'idea di tanti anni fa era il "circolo letterario", un incontro fra curiosi, in cui si beve un tè, si mangiano pasticcini fatti in casa e si legge un libro ad alta voce e se ne parla. Come tanto tempo fa, quando la lettura era un fatto condiviso.
Oggi siamo tutti un po' più solitari e ci incontriamo fondamentalmente per sparar cazzate. Che fa bene, per carità. Ma magari, ogni tanto....

Eh...? :bubble:
#468 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (18) »


Test elettorale: pur'io! :)
06-03-2006 15:23
»






Chi ha fatto il test è evidentemente fazioso.
#467 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Albe
28-02-2006 09:19
»
Sarò di parte, ma è bellissima. Vedo luminosi orizzonti.... ;)



Sang - Cyclephante

Let's think to ally to the clouds
"Tell me the amount
For lovin' aloud"
In bands my fingers I've wound
But they've fallen down
So I still bleed
Mon sang lucide
Mon temps deco
Mon âme dans cercle jumeaux
Dans la crise et
Dans les encore
Mon âme d'un son nouveau

Let's feel alive in a while
Sun's burning shy
And time is all mine
Let's heal the wounds of outside
Rip them inside
So you can see
Mon sang lucide
Mon temps deco
Mon âme dans cercle jumeaux
Dans la crise et
Dans les encore
Mon âme d'un son nouveau

"E vendimi come la più intima parte di te
A chi non possa pagare mai"
"E ledi il mio nome, che è l'unica macchia di me
Che non posso lavare mai"
...E vedi il colore che un'unica foglia di tè
Riesce a infondere al mare...

To seek the fake of a rhyme
Look what's behind
This stain on lips' side
It's just a glass of red wine
Drunk late at night
Or it's just me,
Mon sang lucide
Mon temps deco
Mon âme dans cercle jumeaux
Dans la crise et
Dans les encore
Mon âme d'un son nouveau

"E vendimi come la più intima parte di te
A chi non possa pagare mai"
"E ledi il mio nome, che è l'unica macchia di me
Che non posso lavare mai"
...E vedi il colore che un'unica foglia di tè
Riesce a infondere al mare...
#466 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Peripatetici
23-02-2006 18:41
»
Nella mia università-Rinascente esiste da tempi immemori un losco figuro. (e qua la Feranza può testimoniare) E' il Peripatetico.
Il Peripatetico sta lì dal Precambriano, ovvero da quando mi sono immatricolata, ma magari c'era anche prima, solo che non c'ero io.
Il Peripatetico ha l'aria di un serio Accademico: nella mia università-Rinascente è uno dei rarissimi che io abbia mai visto con in mano un libro. Solo che lui il libro in mano ce l'ha sempre e cadenza la lettura facendo il giro della balconata quadrata dell'atrio modello Rinascente della mia università. E' dal Precambriano che ogni volta che metto piede in università trovo il Peripatetico che legge facendo il giro del quadrato. Anche oggi, che ci sono tornata piena di sensi di colpa per i miei 10 anni di permanenza ingiustificata... e lui era lì! Una certezza. E una consolazione.
#465 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Paradossali abitabilità
20-02-2006 13:03
»
Stamattina approdo ai confini della Città del Sole che ha costruito Lui, il cavaliere gloriosamente sceso in campo con l'azzurro mantello a difesa delle libertà: insomma sono stata a Segrate, ho intravisto Milano 2 e ho pensato che davvero non è male. Poi tornando con l'autobus ho percorso i recessi dell'urbano, i nuovi territori di conquista dell'imprenditoria edile: le aree ex-industriali. Che sono dei luoghi sinistri, aberranti e paradossali. Accanto ad ex officine in disfacimento sorgono villine ristrutturate, tra un muro grigio di Lidl e capannoni arrugginiti scintillano i nuovi palazzoni di ultima generazione, candidi, con le aree comuni lastricate, a gradoni di granito, panche, fontane e rettangolini d'erbetta all'inglese very fashion. Un'area comune deserta e appartamentini fitti fitti, senz'anime e senz'anima. Ci si aspetta che appena cada la notte il deserto di granito si riempia dei peggio spauracchi delle nostre società: drogati :|, prostitute :shock: , extracomunitari :schoked: Certo nulla di nuovo. Ma appunto perché dell'alienazione che producono certi contesti abitativi nei loro abitanti s'è già fatta abbondante esperienza, perché persistere?
In tutti i campi dell'esistenza mi pare che siamo rimasti ingessati in categorie un po' ammuffite. Ma la fantasia al potere di sessantottina memoria, magari calata in un contesto meno utopistico e più realistico, sarebbe poi un'idea così malvagia?
#464 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Il gobbo di Nek
19-02-2006 09:19
»
Un' :ola: per il Maurètto-dell'-angolo, che alla facciazza dell'angolo ora fa il Gobbo. E benché vada a Torino c'entra una cippa con la Juve, e benché si tratti di musica c'entra una cippa col campanaro.

Tributo doveroso:

Nek - Se io non avessi te

se Io non avessi te
forse mi arrenderei
tu sei la prima che
fa una viaggo dentro me
e poi non molla mai
se Io non avessi te
che alternative avrei
qualcuno ha detto già
che non funzionerà
ma Io non cambio idea
do retta solo a me
scelgo e riscelgo te

(chorus)
sai che amarti non è mai abbastanza
e che tu sei tutto quello che mi manca
dimmi un po'
dimmi cos' altro c'è?
se Io non avessi te?

sei io non avessi te
forse vivrei a metà
e un uomo chiuso in sè
vegeta e non lo sa
che se non dai non hai
e ti convinci poi
che solo non ce la fai

~ chorus ~

sai che amarti non è mai abbastanza
e che tu sei tutto quello che mi manca
ed andiamo avanti, soli o in mezzo a tanti
sempre accelerando, sempre fino in fondo
fin che vuoi



:asd:

#463 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Fjørd
16-02-2006 16:45
»
A volte scopro che c'è ancora qualcuno che riesce a tirare fuori qualcosa che mi crea vera dipendenza e mi commuove.

What Else Is There? - Röyksopp

It was me on that road
But you couldn't see me
Too many lights on, but nowhere near here

It was me on that road
Still you couldn't see me
And then flashlights and explosions

Roads and getting nearer
We cover distance but not together
I am the storm and I am the wonder
And the flashlights, nigthmares
And sudden explosions

I don't know what more to ask for
I was given just one wish

It's about you and the sun
A morning run
The story of my maker
What I have and what I ache for

I've got a golden ear
I cut an I spear
And what else is there
Roads and getting nearer
We cover distance still not together

If I am the storm if I am the wonder
Will I have flashlights, nightmares
And sudden explosions

There is no room I can go and
You've got secrets too

I don't know what more to ask for
I was given just one wish
#462 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Spasso olimpico
16-02-2006 11:32
»
Lo ammetto sono prevenuta. E comunque VIVA L'ITALIA! E grandissimi tutti i nostri atleti. E sì, lo ammetto, sono stata vittima di un moto nazionalistico quando il Meranese, più precisamente Lanese, Zoeggeler s'è portato a casa il primo e per ora unico oro....

.....Però che spasso incommensurabile sentirgli dire "si kareddscha in kasa..." et similia, vederlo a pranzo dai re d'Italia, gli Agnelli-Elkann, lui ARMIN, nome ipernazionalistico locale, di Lana, la patria degli Schützen!! Che bello, che bello!! :boing:
#461 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Quel buontempone di Dio....
09-02-2006 10:56
»
Tu corri i 4000, fatichi, perché sei fuori allenamento, ma ce la metti proprio tutta, regoli bene quando andar piano e quando spingere, quando sacrificarti e quando risparmiarti, con un sacco d gente sugli spalti che tifa per te. E poi arrivi a 30 metri dal traguardo, senza fiato ma felice, perché è lì, lo vedi: ora la gente sugli spalti applaudirà e tu sarai finalmente soddisfatta e potrai lasciarti cadere sull'erba, stremata ma con un sorriso largo così: :D

Ma ecco che lì, proprio sulla linea del traguardo scorgi quella testa di triangolo di Dio che prende lo striscione "Finish", la pista e tutto, e in velocità warp sparisce in un puntino all'orizzonte, mentre ghignando :ihihih: ti dice "mi spiace, il traguardo è qui ora".

E se il cuore non ti si ferma subito, riprendi fiato, e continui a correre piangendo.
#460 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Sigillo
04-01-2006 16:13
»
La Conoscenza spinge avanti fino alla Morte.
La Bellezza àncora prepotentemente alla Vita.
L'Amore sublima le Une e le Altre.
Il Dolore tiene svegli di fronte a tutto questo.
#459 | modifica | elimina
User Mood mood: Sehnsucht | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Un pensiero
01-01-2006 19:55
»
Stasera un pensiero al Mio (per iscritto, volanti almeno 100.000).
15 giorni è male.









è male anche passare 12 ore al giorno al pc...
#458 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Com'è triste Venezia...
01-01-2006 14:47
»
...con i deficienti che fanno di tutto per rovinare un monumento vivente, solo perché qualcuno li ha invitati a comportarsi bene. Il sovvertimento dell'establishment deve passare dalla trasformazione di piazza San Marco in orinatoio?
Trogloditi.
#457 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Gandalf e i Vichinghi
01-01-2006 09:16
»
I primi momenti del 2006:

- Mio padre che ci costringe (me e mia madre) a fare i trenini cantando le canzoni da Oktoberfest (mir sein mitm Radl do!!) con in testa l'elmo vichingo bicornuto.

- I fuochi d'artificio davvero spettacolari quest'anno (cos'è successo all'amministrazione locale? :shock: :asd: ). Ad un tratto dopo saturni colorati e veri e propri cuori rossi nel cielo mi aspettavo di vedere il drago... ;)



I FUOCHI GANDALF!
#456 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Lavori in corso
31-12-2005 17:24
»
Mio padre rientra in casa e ride per un'intervista che ha sentito alla radio, lui che è rimasto a Charles Aznavour, di uno "di questi gruppi nuovi, di voi giovani. Questi si chiamano Baustelle - dice - e l'intervistatrice chiede a lei 'com'è che vi siete messi insieme?' e lui prende la parola e dice 'Io ho fatto, poi ho detto a loro di fare, e alla fine ho deciso...' e insomma aveva fatto tutto lui. Con l'intervistatrice che cercava di coinvolgere anche la lei nelle risposte. E niente da fare, rispondeva solo lui. Poi gli chiede: 'ma questo nome, si pronuncia alla tedesca, Baushtelle o all'italiana Baustelle?' e lui risponde 'così, come ha detto lei' - papà ride - come se ti chiedessi ti piace bianco o nero e tu rispondessi sì, dio c..! [e ride]. E poi continua e gli chiede che cosa abbia portato alla scelta del nome e cosa significhi per loro. E lui: 'mah, niente, son quelle cose che ti capitano...' 'ma non c'entra con l'idea di lavori in corso, quindi?' fa lei [Baustelle= cantiere in tedesco; ndr] e lui 'no, cioè, è che ci interessava più l'idea di come si pronuncia in francese bòstèll'. Ma cazzarola!" e ridacchia il papà.

E' perché non sa che testi poetici scrivono! :asd:

Vivere non è possibile, lasciò un biglietto inutile , prima di respirare il gas,
prima di collegarsi al caos,
e la mia amica era una stronza :sbonk:
aveva 16 anni appena.
Vagamente psichedelica :pensa: :? :sbonk:
, la sua t-shirt all’epoca,
prima di perdersi nel punk,
prima di perdersi nel crack,
si mise insieme ad un nazista conosciuto in una rissa.... :pensa: :? :sbonk:
E nonostante le bombe vicine, la fame,
malgrado le mine,:pensa: :? :sbonk:
sul foglio lasciò parole vere di vita:
"la guerra è finita, per sempre finita, almeno per me!"
Emotivamente instabile, viziata ed insensibile,
il professore la bollò, ed un caramba la incastrò :pensa: :? :sbonk:
durante un furto all’esselunga, pianse e non le piacque affatto.. :pensa: :? :sbonk:
E nonostante le bombe alla televisione, malgrado le mine, la penna sputò :pensa: :? :sbonk:
parole vere di vita: "la guerra è finita, per sempre finita, almeno per me!"
E nonostante sua madre impazzita e suo padre,
malgrado Belgrado, l’america e Bush, :pensa: :? :sbonk:
con una bic profumata d’attrice bruciata :pensa: :? :sbonk:
"la guerra è finita!", scrisse così...



Mah. Picca, il cd.
#455 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Tetsuo
31-12-2005 15:54
»
Tetsuo è morto. Viva Tetsuo!
















grazie Uzi. Dopo le vacanze ti porto i biscotti, come promesso...
#454 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


2006
31-12-2005 15:11
»
Pari è pari, quindi perlomeno cominciamo bene.
Il mio 2005 muore con in cantiere i progetti che in quest'anno in decadimento sarebbero dovuti diventare realtà. Ma pazienza. Devo comprare l'antirughe, ma in fondo il tempo non sembra passare mai davvero troppo in fretta.
Qui a casa la gente non cambia e ti sembra per un po' di non dover cambiare anche tu. Ma il 2006 ha tante iniziative, mie.
Il resto conta poco, conta meno. E se anche conta, adesso non mi importa.
Vorrei che l'anno pari che somma 8 fosse l'anno delle realizzazioni. Due volte la terra. Che realizzi me e le persone che amo. Che metta un punto pari a capitoli che dovevano essere chiusi tempo fa e che crei cose magari un po' piccole, ma buone.
Mi auguro che nella circonferenza di due zeri tondi e un otto doppiamente tondo, si racchiuda uno spazio dove ce ne sia per tutti da costruire.
Vorrei che il 2006 portasse prospettive buone e lungimiranti anche dove sembra che tutto sia piccolo e doloroso e buio.
#453 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Operazione memoria
30-12-2005 19:55
»
Il quaderno simil-ottocentesco è stato comprato.

Oggi vi è stata scritta la prima ricetta.

Domani andrò dalla nonna a continuare.

W le nonne.
#452 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Sbocco
29-12-2005 08:44
»
Viste così certe cose fanno ancora più impressione... :sbocco:

#451 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Irrecuperabile
28-12-2005 09:50
»
[sfogo]
Irrecuperabile è quest'Italia infame.
Abbiamo passato il '68 e gli Anni di piombo.
Cos'è cambiato dopo?
niente
Abbiamo passato Mani Pulite e la Seconda Repubblica (quella degli uomini nuovi...).
Cos'è cambiato dopo?
niente
E non cambierà mai niente, perché appena qualcuno raggiunge un ruolo di infima autorità, ecco che la mentalità mafiosa si insinua in lui come un cancro.
Ma non serve guardare al parlamento. Basta cercare negli uffici tecnici del comune di casa.
O basta guardare come i rivoluzionari si ridimensionano appena l'autorità dà loro una pacca sulla spalla.
La nostra tradizione cosiddetta democratica sta in equilibrio instabile su millenni di dominazione. Che hanno plagiato la mente del cittadino convincendolo che sarà sempre suddito, e del governatore convincendolo che sarà sempre feudatario.
Noi siamo la causa persa dell'Europa. Noi abbiamo politici che litigano come bambini dell'asilo "Tu sei rosso!" "Tu sei nero!". Noi abbiamo politici che hanno privilegi da nababbi, cosa che non esiste da nessun'altra parte. Noi abbiamo Governatori della Banca Centrale che guadagnano più di Greenspan e Trichet messi insieme e non contenti vanno a fare anche i mafiosi.
Noi abbiamo un debito che non ripagheranno le prossime 50 generazioni e quando uno taglia i fondi ai comuni, i comuni gridano allarmati "Taglia i fondi alle scuole!". Ma non è vero: taglia fondi ai COMUNI e i comuni devono tagliare sulle auto blu e sui viaggi di aggiornamento dell'intero Consiglio Comunale con famiglie annesse in Tailandia, non sulla scuola. E quando uno qualunque (destra o sinistra) propone di tagliare gli stipendi ai parlamentari: "Aita! Per Dio! non sia mai!!".
L'idea è morta. L'unica politica davvero trasversale è l'attaccamento alla cadrega. Al trono. Al principato. Principi vescovi che leccano il culo ai preti. Vassalli e valvassori à l'ancien régime che si prostrano a '90 al primo imperatore straniero di passaggio, o al primo re dei capitali.
La merda è ovunque, nascosta fra i cipressi delle colline e i pini marittimi delle coste, la bella facciata di cartapesta che appena scrosti un attimo trasuda merda. Merda.
Facciamo la rivoluzione! Sì, come no. E il giorno dopo, i capi della rivolta si sgozzano l'un l'altro per chi debba sedere sulla cadrega del potere nuovo di zecca. E intanto io pago. E pago adesso, e pagherò domani, e pagherò dopo le prossime 10 rivoluzioni. Perché l'italica mentalità non cambia. Piccoli uomini tutti, abbagliati da quella cosa informe e mostruosa che è il potere. Ah il potere! Servi della gleba!
Trenitaglia, "l'Itaglia che raglia e deraglia", con i gggiovani in livrea che alla biglietteria ti suggeriscono suadenti che puoi fare più veloce con le macchinette automatiche. E poi nessuna macchinetta automatica funziona. Salamelecchi e begli arazzi e dietro continua a proliferare la merda.
Chili di merda! Tonnellate di merda!! 1.439.755 milioni di tonnellate di merda!!!
Don't cry for me Argentina. Intanto:



#450 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Tregua di Natale
22-12-2005 20:58
»
Dovevo andare a casa oggi. Ma ho passato gli ultimi giorni a scrivere la tesi e non ho avuto tempo di andare a prendere i regali.

Neanche i miei tra l'altro. Io non ho un soldo. Ma la mamma ci tiene che si facciano doni metropolitani, e così rimando la partenza.

Fare shopping sotto Natale è una comoda e dispendiosa alternativa ad altri metodi autolesionistici più blasonati (cilicio, scarificazione, impalatura dell'occhio con forchetta), infatti in una mattinata ho accumulato più istinto omicida che negli ultimi anni.

Grazie ai Fiorani ed ai dati dell'Istat, oggi un bagnoschiuma può costare 20 euro. Ma non di Chanel.

Alla fine, tornando a casa, ho persino dato i centesimi alla zingara dell'Unes. Io! :asd:


Oggi pomeriggio vado a Rozzano col tram. Sul tram tre ragazzine parlano delle lezioni al liceo:

Ragazzina1: "Voi dove siete di Italiano"
Ragazzina2: "A Leopardi. Voi?"
R1: "Ad Ariosto.... :pensa: :pensa: Ma viene prima o dopo Leopardi?"

Io :sbonk:


Oggi è stata davvero una giornata difficile. Sono tornata stanca e nervosa e anche frustrata.

Però Atlantide parla della tregua del '14. E mi viene un po' da piangere. E mi viene da pensare al Natale come festa dell'Uomo, in cui si sospende l'inutile per ricordare l'indispensabile.

Domani vado a casa e ne sono davvero felice. Buon Natale a tutti. :babbo:



#449 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Provaci ancora, Kate!
21-12-2005 09:09
»
Non sono una fan delle droghe, ma non sono neanche una fan della demolizione delle persone solo perché si drogano. Insomma, una chance si dà a tutti...

Quando è scoppiato lo scandalo CoKate, mi son detta quel che si son detti quasi tutti: "E alura?", come se non si sapesse come gira in quell'ambiente (e in tanti altri)

Ora la Rimmel la riabilita facendole fare - immagino come da contratto - il testimonial per il suo nuovo fondotinta.

Bella cosa, penso io.

Solo che il fondotinta si chiama Recover, la pubblicità dice in sostanza che se fai notti brave, il giorno dopo, con Recover, non si vedono le borse sotto gli occhi.

:look:

Forza Kate, sono con te! :asd:
#448 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Critica della ragion pratica
20-12-2005 14:27
»
La tendenza alla riduzione della complessità nella società contemporanea, contrapposta ad una sua prolificazione nell'epistemologia, produce individui strutturati su logiche serrate, che organizzano il sapere a compartimenti stagni, come primordiali data base. All'inserimento della parola chiave, il sistema si attiva e scorre il data base. Ma è assolutamente incapace di comporre associazioni autonome. Così come è incapace di attività analitica, di decostruzione dei significati e di individuazione delle semantiche. Ricorre a categorie autoreferenziali, non è in grado di superare modelli cognitivi elementari e di strutturare la conoscenza in modo organico e complesso. Altresì non è in grado di individuare i differenti livelli del discorso, in particolare quello metalinguistico, per cui l'interazione risulta impossibilitata. Dal database produce concetti anche complessi, quanto assolutamente statici, ma nel momento in cui gli si chiede di ragionare in modo analitico sugli stessi concetti prodotti, l'individuo in questione incontra il blocco delle proprie rigidie categorizzazioni, e subisce gli effetti di un loop cognitivo per cui l'unica cosa che riesce a produrre è altra informazione statica, oppure l'insulto.
Evviva.
#447 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (24) »


Sono già stufa...
19-12-2005 09:50
»
...di dovermi laureare...


:caffe:
#446 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Buoni Propositi 2006
17-12-2005 20:32
»
Aggiornabile.

Visti gli insuccessi nel portare a termine i Buoni Propositi 2005, ripropongo qui alcuni items, altri ne metto di nuovi:

- Laurearmi a marzo
- Trovare un lavoro decente entro febbraio (anche temporaneo)
- Fare la patente
- Fare il CAE
- Fare l'esame del Goethe
- Fare eventualmente anche il TOEFL
- Fare l'ECDL
- Finire con successo il corso di Cinese
- Finire con successo il corso di Giapponese
- Imparare il Francese
- Trascorrere l'estate (ca. 3 mesi) in unpaese anglofono, preferibilmente lavorando
- Fare un viaggio avventura.
- Ritrovare un peso forma.
- Scrivere per delle riviste.
- Metter su il sito
- Dopo tutto questo mandare il CV alla Nova e all'UNESCO.
- Imparare l'atarassia

Speeeeeeengiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!! :swear:
#445 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Fiko!
16-12-2005 09:58
»
Dopo che mi è andato in merda il secondo pc nel giro di 2 giorni, sono molto felice di avere per le mani questo thinkpad dell'anteguerra! :-D

Peccato che mi avessero detto al banco prestito che la PASSWORD era xxx

Accendo, ctrl+ALT+canc-o, e inserisco la xxx nel campo PASSWORD notando che è uguale al codice utente inserito automaticamente.

Non accedo.

Provo tutto il provabile (cap lock, blockN, Fn...)... un cazzo.

Torno al banco e un'altra tipa mi dice, ma no! non devi inserire la PASSWORD, devi inserire il codice utente, che peraltro il computer ti dovrebbe dare automaticamente............
.
.
.
.

:sbonk:

va be'

Ora vado a lavurà.
#444 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Amici
15-12-2005 13:26
»
#443 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


ATM
15-12-2005 13:22
»
Ovvero l'Azienda che ti Tratta di Merda.
Perché in una 90 stracolma in orario di punta l'oblitertrice si deve trovare solo sul fondo del filobus? E se io salgo davanti?

Quando l'ho raggiunta era rimasto solo il mio scheletro...
#442 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Ho un nuovo mito
15-12-2005 09:48
»
... in fondo alzarsi alle 6 è valsa la pena



:love:
#441 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Tes...a
14-12-2005 17:37
»
Non ne posso già più. Prima in segreteria sono possibilisti, poi drammatizzano.

Vado alla riunione e chi la tiene? Una mia ex collega dell'erasmus in Germania. Mai stata più umiliata (tranquilli ho fatto tutto da sola)

15 ore di coda in segreteria, appena mi affaccio allo sportello, un ragazzetto che poteva essere mio figlio, griffato dal basco da armata rossa alle Onitsuka Tiger, mi si affianca e con voce suadente mi chiede se può fare solo una domandina. Mi viene da rispondergli "vuoi anche l'aiutino?", ma lo faccio passare, perché sono buona, e perché sembra davvero giovane eppure mi dà del tu. Al supermercato non lo fa più nessuno.
La domandina è che ha perso la password per accedere al sistema. La segretaria lo guarda sogghignando, poi tuona "Ma possibile che ve la dimenticate tutti 'sta benedetta password?? Non so, cosa ci vule a ricordarla??" e mi guarda. Io la riguardo, seria: "Non guardi me, io me la ricordo e sono del vecchissimo ordinamento" "Si vede che era ancora a 5 cifre" ribatte. :shock: io attonita. Si renderà conto di quello che mi ha detto? Vabè. Le sottopongo la questione, lei mi rimanda al segretario, io al segretario sorrido facendo la simpatica, lui non coglie e preferisce annichilirmi.

Gli ribadisco che ho appena incrociato il Preside che mi ha detto che per lui non c'è problema basta trovare la roba sulla scrivania. Carta, non pensate male.
Il segretario mugugna e mi farà sapere.

Intanto altro che 20 febbraio, la domanda è da consegnare entro tadaaaan! dopodomani.

Io ho un portatile di ultima generazione zuppo di caffè, anche zuccherato, che aveva il solo scopo di farmia rrivare all'obiettivo e invece ha fatto sì che io l'obiettivo lo debba ancora vedere da lontano. E adesso ho le 4.30 di stamattina che gravano sulle palpebre ma devo mandare il malloppo entro stasera, questione di dignità.

Cazzo.

:caffe:

#440 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Disco Pop - Il peggio
10-12-2005 12:45
»
Le domande sorgono spontanee:
1- Ma ce la fa o ha l'enfisema?
2- Ma chi ha deciso di farla cantare?
3- Ma che le ha scritto 'sta cazzata?
4- Ma chi l'ha prodotta?

Ho sentito raramente qualcosa di "professionale" progettato, arrangiato e mixato così male. :schifo:




Wake Up - Hilary Duff

There's people talking
They talk about me
They know my name
They think they know everything
But they don't know anything
About me [... :sbonk: ]

Give me a dance floor
Give me a dj
Play me a record
Forget what they say
Cause I need to go
Need to getaway tonight

I put my makeup on a saturday night
I try and make it happen
Try to make it all right
I know I make mistakes
I'm living life day to day
It's never really easy but it's ok

Wake Up Wake Up
On a saturday night
Could be New York
Maybe Hollywood and Vine
London, Paris maybe Tokyo
There's something going on anywhere I go
Tonight
Tonight
Yeah, tonight

[... :look: ]

The cities restless
It's all around me
People in motion
Sick of all the same routines
And they need to go
They need to get away
Tonight

I put my makeup on a saturday night
I try and make it happen
Try to make it all right
I know I make mistakes
I'm living life day to day
It's never really easy but it's ok

Wake Up Wake Up
On a saturday night
Could be New York
Maybe Hollywood and Vine
London, Paris maybe Tokyo
There's something going on anywhere I go
Tonight
Tonight
Yeah, tonight

People all around you
Everywhere that you go
People all around you
They don't really know you
Everybody watching like it's some kind of show
Everybody's watching
They don't really know you now
(They don't really know you)
(They don't really know you)
And forever

Wake Up Wake Up
(Wake Up Wake Up)
Wake Up Wake Up
(Wake Up Wake Up)

Wake Up Wake Up
On a saturday night
Could be New York
Maybe Hollywood and Vine
London, Paris maybe Tokyo
There's something going on anywhere I go

Wake Up Wake Up
On a saturday night
Could be New York
Maybe Hollywood and Vine
London, Paris maybe Tokyo
There's something going on anywhere
I go
Tonight
Tonight
Yeah, tonight

[:sbonk:]
#439 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Disco pop - Il meglio
10-12-2005 12:36
»
Non ne sbaglia davvero una!



Hung Up - Madonna

Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
Time goes by so slowly

Every little thing that you say or do
I'm hung up
I'm hung up on you
Waiting for your call
Baby night and day
I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Time goes by so slowly for those who wait
No time to hesitate
Those who run seem to have all the fun
I'm caught up
I don't know what to do

Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
I don't know what to do

Every little thing that you say or do
I'm hung up
I'm hung up on you
Waiting for your call
Baby night and day
I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Every little thing that you say or do
I'm hung up
I'm hung up on you
Waiting for your call
Baby night and day
I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Ring ring ring goes the telephone
The lights are on but there's no-one home
Tick tick tock it's a quarter to two
And I'm done
I'm hanging up on you

I can't keep on waiting for you
I know that you're still hesitating
Don't cry for me
'cause I'll find my way
you'll wake up one day
but it'll be too late

Every little thing that you say or do
I'm hung up
I'm hung up on you
Waiting for your call
Baby night and day
I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Every little thing that you say or do
I'm hung up
I'm hung up on you
Waiting for your call
Baby night and day
I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Every little thing
Every little thing

I'm hung up
I'm hung up on you

Waiting for your call
Waiting for your call

I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
Time goes by so slowly
Time goes by so slowly

So slowly...

I don't know what too do

Every little thing that you say or do
I'm hung up
I'm hung up on you
Waiting for your call
Baby night and day
I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Every little thing that you say or do
I'm hung up
I'm hung up on you
Waiting for your call
Baby night and day
I'm fed up
I'm tired of waiting on you

Every little thing
Every little thing

I'm hung up
I'm hung up on you

Waiting for your call
Waiting for your call

I'm fed up
I'm tired of waiting on you

#438 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


La7ima meraviglia!
10-12-2005 08:21
»
Ultima mossa che conferma La7 come canale davvero distinto, intelligente, coraggioso:

Ciprì e Maresco sabato sera in prima serata.
#437 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Father, FUN and Holy Ghost
09-12-2005 14:42
»
Ratzinger versus Playstation

"Nel cattolicesimo, un intero catechismo di violenza orrorifica indottrina i giovani in un modo che non dimenticheranno per il resto della vita. La persistenza delle religioni è un fenomeno straordinario, considerando la loro natura anti-sociale" (J.G. Ballard)



La recente campagna pubblicitaria Sony, per festeggiare il decimo anniversario di Sony PlayStation (vedi foto) ha scatenato reazioni veementi in Italia. Il fastidio della Chiesa non è riconducibile tanto a questioni di copyright - de facto, Sony ha riciclato l'iconografia cattolica e, per un'istituzione totalmente avversa alla libera circolazione delle informazioni, questo è di per sè considerato un peccato capitale - ma al crescente successo del videogame come culto pagano.
La posta in gioco è ideologica e politica, non estetica. Per milioni di persone che idolatrano i brand, Sony è Dio. PlayStation non è una semplice scelta di consumo: è una presa di posizione, una dichiarazione di fede, un dogma.
Per questo, quando Sony plagia e insieme sovverte la simbologia cristiana, la Chiesa entra in guerra. Il fatto che i simboli del controller PlayStation (un cerchio, un quadrato, un triangolo e, gosh, una croce!) presentino un indice di riconoscibilità tra i teenager analogo a quello del crocifisso non è sicuramente una buona notizia per i supporte del Grande Ratzinger. E laddove il cristianesimo professa l'umiltà, la sofferenza e il dolore, PlayStation promette sorrisi, divertimento, Fun. Il paradiso è sulla Terra e per entrarci basta premere il pulsante START.


Matteo Bittanti
#436 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (17) »


Tutto parla d'Iran
09-12-2005 10:32
»
Ieri sera su RaiUno trasmettono la fiction dedicata alla storia romantica e triste della regina Soraya (interpretata da un'improbabile Anna Valle), cacciata dal marito, lo shah d'Iran Reza Pahlavi, per non avergli dato un erede. Pianti e lustrini nel mio zapping quotidiano.

Poco più tardi stabilizzo il telecomando su "Correva l'anno", rubrica storica su RaiTre, asciutta ma ben curata.
L'argomento: l'ascesa di Khomeini e le recrudescenze di questi ultimi giorni.

Stamattina apro il dsy e il post in cima alla lista è quello di fdecollibus sulla città di Bam.

Siccome sono scettica sulle coincidenze, e a queste preferisco di gran lunga le connessioni, mi vien da pensare che l'Iran sia il nuovo grande tema. Insomma, non un pensiero molto originale. :sbonk:

Quello che mi ha sconvolto è stata l'intervista a Bani Sadr, ex presidente Iraniano. Partiva da posizioni marxiste leniniste. E per sostenere il proprio antiamericanismo ha appoggiato Khomeini: l'ha sostenuto, ha creduto in lui, l'ha amato. Dal suo ateismo comunista è passato alla fede, pur di portare la rivoluzione in Iran. E la rivoluzione, la totale partecipazione del popolo unito, in Iran a cosa ha portato? Alla dittatura assoluta e spietata dell'ayatollah.

Quindi viva la libertà di tutti i popoli! viva il potere dell'autodeterminazione! viva la Democrazia!!

Ma massima all'erta a non sostenere fondamentalismi in nome di questi nobili ideali.

Le conseguenze sono tutte nelle immagini dei rivoluzioniari del 1978, vestiti come i nostri papà, coi colli a punta, i pantaloni a zampa e i basettoni, e gli stessi rivoluzionari all'alba della guerra Iran-Iraq (qualche veterano come me ancora la ricorda nei tiggì della sua prima giovinezza), con kaftani e turbanti, barbe lunghe e chador.

Questa contrapposizione antica e nuova tra Islam e Occidente cristiano nasce lì, su quei basettoni che diventano barbe, e nasce da un antiamericanismo puramente ideologico che viene fomentato sotto l'egida religiosa - per meri scopi politici -dall'ideologia figlia di quella Russia al di là della cortina di ferro.

E tutto questo nobile idealismo, del povero "operaio" vittima dello sfruttamento classista dello shah, che cosa ne ha fatto? Schiavi e martiri, per un altro "nobile" ideale. Che dopo le ultime elezioni e le prese di posizione dell'ultimo presidente, fa un po' tremare.

Attenzione...


(un po' di storia )
#435 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Scala e Sottoscala.
08-12-2005 09:29
»
Si sentivano le prime note già all'altezza della Rinascente, e gli specchi d'eco non chiarivano subito da dove provenissero.
Ma era chiaro: dalla Galleria.

E poi svoltiamo e mi viene davvero da piangere per la Bellezza.

Gli archi dorati, le mille luci che accendono i cristalli dell'enorme abete, e l'Ouverture dell'Idomeneo che risuona e rimbalza, di volta in volta, di vetrina in vetrina, di cristallo in cristallo.

La Galleria è gremita di gente con il naso all'insù e io che piango, per la Bellezza incommensurabile.

Mi invitano a girare le spalle allo spettacolo che è solo passerella, mi invitano a raggiungere Piazza Scala, dove si fa la "vera cultura", dicono.

Ma come si fa ad affermare una simile sciatta idiozia?

Piazza della Scala raccoglie un'ottantina di persone ingrigite con 5 istanze differenti.

La Galleria raccoglie le centinaia di nasi all'insù dei borghesi, degli studenti squattrinati come me, dei negri coi braccialettini, incantati, delle turiste giapponesi sorridenti, dei vecchi col bavero liso, dei giovani filippini innamorati...

Dove si fa la Cultura? E dove cresce l'invidia?
#434 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Ma noooo...
07-12-2005 10:54
»
Adesso anche Britney ... :(

:asd:
#433 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Panico
06-12-2005 18:21
»
Così, tutto in un momento.

Non ce la farò mai.


:cry:
#432 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Elezioni, ovvero la faccia da babbazzo dell'uomo comune.
06-12-2005 14:06
»
Guai a chi dice che Berlusconi vince le elezioni perché spende più soldi in pubblicità.

Non è possibile! :D Guardate la realtà: usa gli stessi manifesti con gli stessi slogan e le stesse foto da due legislature! :)

Non solo: quest'anno ha risparmiato anche sul programma elettorale! Infatti s'impegna a finire tutto quello che non ha fatto dalle scorse elezioni.

La destra punta sui faccioni patinati dei suoi rappresentanti.

A parte il momentaneo letargo della Lega, già da più angoli spuntano i primissimi piani di Casini, che ora, solo perché dice "Ma per piacere!!" ogni volta che scoppiano risse in aula, avanza la pretesa di essere un uomo responsabile.

Nel panorama di banalità elettorali spicca il tentativo di AN di buttare la campagna sulla comparazione, in un esperimento originale quanto scontato, che vede contrapporsi il suo faccione, severo, lungimirante, splendente di luce propria, a quello di Prodi, colto in una smorfia infelice, nei toni cupi e retrò di un bianco e nero sgranato. :saw:

La sinistra non fa certo di meglio, contrapponendo all'egocentrismo rappresentativo della destra, il populismo piacione dell'elettore come tutti noi...

Peccato che i come tutti noi abbiano l'aspetto degli sfigati patentati!
Madri sorridenti - ma senza troppo compiacimento - che sembrano befane un po' sciatte.
Padri di famiglia con la ormai proverbiale espressione della mucca al passaggio a livello, che distoglie lo sguardo da calvizie incipienti e golfini degli anni '70.
Persino i bambini sono brutti! :look:

GGiovani tesserandi che se li incontrassi in università potresti di loro dire 2 sole cose:
- Mminchia che babbazzo!
- Mminchia che ciellino!

Certo, guardando i faccioni - rispettivamente - di Berlusconi e Casini la reazione può essere la stessa... :ihihih:

Ma almeno loro sono loro e non sono noi elettori della strada.

Ora, l'esperimento della calza sull'obiettivo è decisamente oltre i confini del concetto di serietà.
E capisco anche la volontà di contrapporre all'individualismo di destra, il collettivismo di sinistra.

Ma insomma: un'elezione politica è comunque, per sua natura, un'ambizione. Non dico che dobbiate farci aspirare a diventare Adriana e Diego della Tim, ma neanche proporci come modello il vigile collega di De Sica, del medesimo spot.

E poi una domanda sorge spontanea: chi devo votare alla fine? Cioè chi sono i candidati? O con questo devo supporre che in fondo il ritorno l proporzionale non sia poi così osteggiato dall'opposizione?

E poi basta con scuola e famiglia, sanità e lavoro. Proponete qualcosa di più suggestivo! Tipo: avrete tutti uno stipendio con cui entrare dignitosamente da Prada.

Se la campagna elettorale rivela le intenzioni dei nostri potenziali governanti, l'unica cosa che ci si legge è la totale assenza di fantasia. :roll:

Il che la dice davvero lunga... :sbocco:
#431 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


COMPLIMENTISSIMI MAYETTA!!!!!!!!!
05-12-2005 15:16
»
:ola: :ola: :ola: :ola:

:lode: :lode: :lode: :lode: :lode:

:banana: :banana: :banana: :banana:

:boing: :boing: :boing: :boing:

:birrozza: :birrozza: :birrozza:

Complimentissimi più che rituali alla Mayetta laureata :teach: che è arrivata dov'è arrivata nonostante certe nefaste presenze...


:smack:

Jorda+Rinkia (il Cosino) :D
#430 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (13) »


Postilla alla recensione di prima
05-12-2005 10:16
»
Il coprotagonista del film è interpretato da Eugene Hutz, frontman di un gruppo che sigla anche la colonna sonora: i Gogol Bordello nobili rappresentanti di un genere che autodefiniscono "gipsy-punk".

Per i fan dello stordimento balcanico e Goran Bregovic, quattro passi di polka più a est, un'esperienza da non perdere.

Fine della pubblicità. :)
#429 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Il solito insolito film sugli ebrei
05-12-2005 09:43
»
Ieri sera, non cagando i miei amici :asd: , sono andata al cinema con la mia sorelloccia.
L'intento era di vedere "Broken Flowers" di Jarmusch, ma nostro malgrado abbiamo dovuto ripiegare su "Ogni cosa è illuminata" di Liev Schreiber.
Ed è stato certamente un ripiego interessante.

Il film è il solito film sull'Olocausto.
E fa parte di quel sottogenere che con "La vita è bella" e "Train de vie" ha imparato a tradurre la tragedia in commedia agrodolce.

Eppure sono stati minuti di intenso godimento. E la morale non è mai troppo scontata, e ripeterla infinite volte non è che tautologia:
mai dimenticare.
Ma non solo i morti, gli ebrei, i genocidi...: mai dimenticare anche i piccoli dettagli, i singoli momenti, i più fugaci incroci. Perché è il ricordo che ci tiene in piedi in quanto uomini, e quindi sorregge la nostra umanità.
Quando il ricordo si perde, lo spirito si perde. E quando ci si accorge di aver perso lo spirito per una vita intera, quella vita improvvisamente non ha più senso.

Il film è yiddish q.b., si ride e ci si commuove, e non mancano gli scorci su un Est europeo che non finisce di sorprendermi. E che vede le nostre debolezze occidentali con occhi puri quanto disincantati.

4 stelline, 4 paperelle e buona visione a tutti.
#428 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Kebab, il migliore amico dell'uomo.
04-12-2005 22:42
»
Niente è più gratificante di tornare a casa alle 11 di sera e vedere quella calda, squallida insegna a lato della via umida, grigia e buia.

Loro non sorridono mai, ma sono sempre gentili: al contrario delle commesse di molte catene fashion del centro che sorridono sempre e poi ti trattano come una merdina.

Nella Milano degli aperitivi, il Kebab è l'unica alternativa che ti offre un pasto sano ( :? ) e completo a pochi spiccioli anche al di fuori del canonico orario da happy (2-3-4...) hour(s).

Sì perché sono aperti a tutte le ore, non conoscono Giorni del Signore né Shabbat né tantomeno il venerdì della loro divinità del cuore.

E se fai la tessera fedeltà, ti mandano GRATIS un sms per avvisarti del prossimo attentato.

;)
#427 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Chicche di giornata
01-12-2005 18:08
»
Chicche di oggi

- L'insegna gialla, bella e luminosa con la scritta "MICROFICHE". Capisco, ma non posso non ridere ogni volta.

- Il ristorante italo-cinese "el sabor latino" [sic] :look: Crisi d'identità culturale?

- Il tourbus (?) "Caronte" :look: Io non ci salgo, almeno in questa vita.

:D
#426 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Il vostro spam quotidiano
01-12-2005 10:59
»
Oggi sono tornata in uni e ci dovrò tornare anche oggi pomeriggio. Tutto per rompere le balle e riuscire a far sì che qualcuno mi faccia laureare in marzo.

Prevedo mesi di duro, durissimo, durissimissimo sbattimento. :(
#425 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Sempre più Stelle
01-12-2005 10:52
»
Ieri, spossata dallo sforzo psicologico di essere andata in università, a metà del pomeriggio ho avuto un crollo e sono finita orizzontale sul mio letto a guardare Geo&Geo.

Trasmetteva un documentario sui parchi nazionali della Polonia. Caspita, ma perché: la Polonia ha dei parchi nazionali?? :shock:
Domandava il mio cinico pregiudizio.

E il documentario rispondeva che non solo ne ha, ma ne ha di meravigliosi, dove le antiche specie animali che popolavano le foreste d'Europa tanti secoli fa, stanno tornando a moltiplicarsi.
E così scopro che in Polonia ci sono le ultime tracce di foresta primordiale europea (come si dice Urwald, in italiano? :pensa: ), e gli ultimi bisonti europei. E i parchi sono curatissimi e attrezzatissimi e sono state varate un sacco di leggi a protezione della natura etc.

E così mi ricordo che la Polonia è pur sempre la stessa Polonia delle cavalcate di note vorticose di Chopin.

E mi ricordo anche di quello spirito Europeo che avevo respirato in Germania e che andava ben oltre le regolamentazioni economiche. Era lo spirito di un'Europa vista come un ventre unico, in cui si agitano le storie e la Storia di popoli differenti ma sempre e comunque vincolati. Forse dagli spiriti di quelle stesse foreste che una volta condividevamo tutti e che oggi restano solo in Polonia. E se l'est conserva un po' di quel nostro antico cuore comune, forse l'allargamento è proprio una buona idea.

Eccezion fatta per la Turchia, che invece, di quel cuore ha ben poco.


more info
#424 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Sono una fan di Tim Burton /bis
01-12-2005 10:39
»
Ieri ero a ricevimento dal mio Docente ( :love: ) di Storia e Critica del Cinema. Nella hall di attesa eravamo in 5/6, tutti ad attendere lui. Il quale arriva e ci comunica che il suo ufficio è inagibile e che quindi farà ricevimento lì. Si siede e chiama un ragazzo. Il quale gli dice:

"Volevo proporLe un progetto di tesi. Sa, sarei molto interessato ad occuparmi di un genere cinematografico che amo molto, e che potrei definire fantastico, o meglio ancora visionario. In particolare mi affascina molto la figura di Tim Burton :shock: e vorrei lavorare sulla sua filmografia..."

Ho fatto tanta tanta fatica...

:lol:
#423 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


A proposito dell'avatar
28-11-2005 22:01
»
Ma se la persona di cui siete innamorati vi dicesse: vieni a vivere con me a Kuala Lumpur, ho lì una meravigliosa villa, e nel frattempo ti pagherei l'affitto del tuo vecchio appartamento e ti manterrei per tutto il tempo che vorrai....


... ma io dico: VOI DAVVERO STARESTE A PENSARCI SU?????

Mah...

#422 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (20) »


Patente pedonale
28-11-2005 21:58
»
Nel rispetto della legalità (concetto tanto caro ai nostri rappresentanti politici, l'unico davvero trasversale), propongo l'introduzione della patente pedonale.

Quella cosa, insomma, che ricordi ai più che si tiene la destra, si dà la precedenza a donne incinte (tuttoattaccato... :asd: ), anziani etc, non ci si ferma in cima alle scale mobili, non ci si blocca all'improvviso, non si procede affiancati quando la strada è stretta etc...

Certo il problema sarebbe quello dell'applicazione delle sanzioni. Ma per questo proporrei un sistema di autoregolamentezione. Ovvero una depenalizzazione della reazione violenta al sopruso. (sono convinta che la Lega sarebbe con me...).

Così, per esempio, se procedo tenendo la mia destra mentre piove e sono senza ombrello, sfruttando l'ampiezza del cornicione, e una stronza viene in direzione opposta, con lo stesso intento ma tenendo la sinistra, e non schioda fino a quando non mi è addosso e poi bofonchia un insulto, io ho il diritto di colpirla rapidamente alla nuca con il gomito appena mi supera.

E altresì, se porto 2 borse della spesa da 4 tonnellate ciascheduna, e incontro mi vengono due persone che procedono affiancate e non si incolonnano incrociandomi, cosicché io sono costretta a dare dimostrazione delle mie capacità di arrampicata libera su vetrina, aggravata delle 8 tonnellate di cui sopra... appena costoro mi danno la schiena, ho il diritto di mollare le borse, estrarre i miei shurinken e lanciarli di modo che si conficchino loro tra le scapole...


:evil:
#421 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


I Templari c'entrano sempre
25-11-2005 15:56
»
Ieri sera esco spossata da un'improbabile lezione di giornalismo, costeggio il perimetro dell'Umanitaria e vengo turbata dalla parola "S. Sepolcro", che la mia vista periferica ha colto su una targa di marmo appesa al muro.

Déja vù. 2 anni fa, Parigi, Ile de la cité, allo sbarco del traghetto sulla Senna.
Anche allora lo sguardo aveva agito da solo ed aveva scoperto il ricordo della fine dell'ultimo Gran Maestro.

Ebbene, la società che al momento mi sta formando ospita anche l'Ordine dei Cavalieri del Santo Sepolcro.

E non venitemi a dire che non credete alle coincidenze. Alle coincidenze si deve credere per forza, o ci si perde buona parte dei romanzi della realtà.

Dan Brown si fotta.

"I Templari c'entrano sempre"

#420 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Tremate, tremate...
24-11-2005 10:47
»
Sono state settimane di intense meditazioni. Ma alla fine non resta nulla del pensiero se non si traduce in azione.
Quindi, oggi, :lode: all'azione.

Dopo che il secondo uomo della mia vita ha lasciato questi lidi per i lidi d'oltreoceano, ieri ho preso me stessa a 4 mani e mi sono portata alla/o IULM, vittima a più riprese di attacchi di panico (mitigati dalla presenza del Cosino :love: ).
E così, per ora, almeno posso tirare il fiato: la possibilità di laurearmi non è ufficialmente compromessa se non dalla mia latente accidia... :saw: :D

Oggi mi alzo con l'intento di debellare le tarme che popolano la dispensa: bel lavoro di prima mattina. Ma ora per fortuna sono state stanate e debellate.

Considerando che in questo periodo sto:
- studiando per laurearmi entro marzo
- studiando cinese
- studiando giapponese
- studiando inglese per il CAE
- disegnando per la Feranza
- tentando di diventare una giornalista
- facendo la casalinga
- pensando ai regali di natale
- tentando di sopravvivere con niente soldi
- conducendo una attiva vita sociale
- conducendo un'attiva vita di coppia

chiedo scusa ai miei fan se leggono solo dei fan di Tim Burton... :evil:

E a proposito di streghe, qualcuno mi spiega il senso di una trasmissione intera imperniata sul dibattito sul presunto divismo di Oriana Fallaci? Contraddizione in termini? Paradosso?

Mah.





#419 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Sono una fan di Tim Burton
28-10-2005 10:13
»
A me piace Tim Burton. Non ho visto la sua intera filmografia, ma quel che ho visto mi è sempre piaciuto.
Mi piace ma non so se sono una sua fan.

Fan starebbe per fanatico e insomma tra l'apprezzamento e il fanatismo ne passa.

Oggi invece le persone davvero cool :cool: sono fan di Tim Burton.

"Io sono una faaan di Tim Burton"
Si sente un po' ovunque.

Poi chiedi perché ed è sempre "perché è un visionario".
Tim Burton è SEMPRE un VISIONARIO.

Lo è indubbiamente insieme ad un sacco di altre cose.
Ma non fa un po' bigino culturale? :look:
#418 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Non aprite quel La Porta
25-10-2005 10:16
»
Sarà stata la lezione di danza, l'hiragana, o i rigatoni del Lazzero :gnum: ma ieri sera - tornata a casa - non sono riuscita a chiudere occhio fino alle 3.

Così mi sono sciorinata una maratona televisiva, che si è arenata infine su "Anima". E a quel punto il sonno è giunto, forse portato dallo sconforto, salvo essere poi impietosamente interrotto dalla sveglia e dal maledetto senso del dovere.

Inizio alternando la visione di American Pie (lo facevo più demenziale) con quella dei video della programmazione notturna di MTV, decisamente più interessante e varia della controparte diurna.

Finito American Pie, seguendo un rivolo di zapping selvaggio, m'incaglio in "Rai Educational". Un penny a chi mi dice chi era il semiologo geniale (sicuramente uno dei grandissimi, ma se non conosco la sua faccia...) francese, che in un'aula che inizialmente pareva il retrobottega di un himam, per rivelarsi poi come il salone centrale di una fumeria d'oppio, teneva una visionaria lezione sul non-territorio del significante e le dinamiche semiologiche che lo traducono in cultura.
Mi ci sono intrippata, senza riuscire a distogliere lo sguardo neanche per pisciare, rispolverando le ammuffite nozioni di semiotica che ancora conservavo riposte in qualche sgabuzzino della mia memoria universitaria.
A seguire - ma senza dirmi chi cavolo era quell'esimio - Rai Educational proponeva una rotazione di video da PS2, spezzoni di film muti anni 20, di nuovo video da PS2, riprese di scontri fra cortei e polizia negli anni della contestazione e parallelismi con i bombardamenti di Bassora.

Fiaccata dai più di 10 minuti di riprese a infrarossi di lampi che si accendevano su un accenno di skyline :sbonk:, giro su Rai2 e capito sulla suddetta "Anima"...

Premessa: anni e anni fa, vittima di un eccesso di curiosità esoterica, pescai un libro a caso in biblioteca, facilmente e furbescamente intitolato "La magia". Autore: cotale Gabriele La Porta. Il libro era estremamente semplice, ma aveva il pregio di introdurre ad una visione non facilona, né invasata dell'argomento. Presentava la materia come l'altra faccia della storia, quella che c'è sempre stata e c'è sempre, ma, siccome scomoda, sempre relegata ad un posto di serie B nella linea della storia culturale del mondo.
L'altro ottimo pregio era di fornire una bibliografia tra le più esaustive che abbia mai visto sul percorso (letteralmente) esoterico della cultura. Trascrissi quella bibliografia ed ancora oggi perseguo il nobile obiettivo di completarla (coi tempi che il portafoglio concede).

Premessa 2: al di là di questo libro, per me Gabriele La Porta era semplicemente quello che Guzzanti imitava in una delle sue notevoli performance. Pensavo che ci calcasse un po' la mano. Ma questa notte ho dovuto ricredermi: La Porta è davvero così. :shock:

Rimango affascinata dal tema: il sufismo. Ma il fascino si spegne immediatamente sulla grafica che produce petali di loto sui volti del conduttore e mandàla in sovrimpressione e stelline del firmamento... :sbonk:
Ed è certamente interessante il discorso sullo sviluppo della nostra cultura romano-cristiana sulle spalle di Averroè e quindi di Aristotele, mentre fu volutamente ignorata - o accantonata (perché più sovversiva?) la posizione di Avicenna e quindi di Platone, etc... Ma il buon La Porta riesce appena ad accennare al discorso che subito si perde nei meandri di una lingua che non conosce, e non è l'arabo.
Così l'avvincente incipit s'infrange nei buchi neri linguistici ed espressivi che il poveretto tenta inutilmente di colmare con l'entusiasmo e l'enfasi, prorompendo in orde di "assoluto" e "inaudito" e "stupendo" e "incredibile"...

E alla fine mi addormento con la consapevolezza che l'infimo non è comunque mai inutile. Ora ho la smania di addentrarmi nelle scaramucce filosofiche del nostro medioevo e nel sufismo e nell'immaginazione e nella mistica... per capire tutto quello che il La Porta non sa spiegare.



#417 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Comelico
14-10-2005 15:32
»
Oggi dopo tantissimo tempo sono stata in Comelico con la Stordita (aka Gracie). Ho visto Terrytop senza capelli :D e Juventina e Teovt.

Volevo conoscere quei mentecatti di Simbios, Extreme ed Ethman ma non c'erano :(
#416 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Weird Work World
14-10-2005 11:14
»
Settimana scorsa, pubblico un annuncio su un sito di servizi, per fare delle traduzioni dal tedesco.

Il giorno dopo mi trovo la mail di una società che realizza siti che sostiene di aver necessità di traduttori e mi chiede se sono interessata.

Rispondo all'istante che sì, sono assolutamente interessata.

Mi rispondono che adesso devono vedere appena finiscono di realizzare il prossimo sito, se sarà necessario un traduttore e in quel caso mi faranno sapere...

:look:

Ma... mi avete contattato voi.... :look:


Circa due mesi fa trovo un annuncio sul Corriere della Sera di una società che si occupa di turismo in Austria la quale sta cercando curatori per i testi delle brochure e della pagina web che conosca molto bene il tedesco. (unico requisito richiesto insieme all'uso pc - possiedo entrambi). C'è un numero di fax per l'invio del Cv. Ma l'invio risulta sempre negativo. Al che, dal numero risalgo alla società e dal loro sito traggo l'indirizzo e-mail. Al quale mando un messaggio richiedendo spiegazioni sul fax e se posso inviare il CV anche via mail.
Non mi risponde nessuno ma è agosto e non ci do troppo peso.
Torno a Milano, e siccome l'azienda è proprio vicino a casa mia, decido di portare il CV di persona. Le persone sono in ufficio ma l'ufficio è chiuso al pubblico quindi non mi fanno salire neanche quando specifico che voglio solo lasciare il CV in risposta al loro annuncio. Mi dicono di lasciarlo al portinaio.

OGGI mi arriva una loro mail di risposta che dice "la ringraziamo del suo interesse, ma il nostro personale è al completo etc"

Ma... non avevate messo voi un annuncio???? Se avete preso qualcun altro va benissimo, me lo dite, ma prima sembra che ricevere il mio CV vi faccia schifo, poi sembra che non abbiate mai cercato voi del personale...

Non capisco più un cazzo.

:sbocco:
#415 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


URCA!!!
10-10-2005 23:01
»
E' il mio compleanno!!!


:ola: :ola: :banana: :ola: :ola: :birrozza: :ola: :ola: :boing:
#414 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (19) »


W il dsy!
10-10-2005 22:40
»
Mi sono iscritta al forum "studentistatale.it" solo perché volevo inserire un annuncio. Si trattava di traduzioni e fra le varie bacheche, non ne ho trovata una che sembrasse andare bene (per mia leggerezza, perché se avessi guardato meglio, l'avrei vista). Il sito è fatto sulla stessa struttura (scusate se non uso i termini tecnici) del dsy, ma è assolutamente poco agevole perché dopo un apio di operazioni per tornare da dove eri partito devi usare il back o tronare alla hp e rientrare da lì...
Pazienza... Decido di postare il mio annuncio nella bancarella dei libri, e sapendo non essere quello il luogo più adatto mi scuso nell'annuncio. Solo che la bacheca libri è suddivisa per facoltà e non esiste una bacheca generale. Così ho pensato: metto l'annuncio per ciascuna facoltà umanistica (visto che non sarei in grado di tradurre testi di biochimica). Neanche arrivo a pubblicare il 5 annuncio che nella casella pm di quel forum mi arriva un messaggio dal titolo inequivocabile "spam!" :shock:

Il testo ha carattere minatorio, intimidatorio, inquisitorio. E dice in buona sostanza che lo spam è vietato, caldeggia senza troppi mezzi termini che io posti l'annuncio nella bacheca "Lavoro" (che io pensavo fosse solo per chi cerca lavoro...- ecco la mia leggerezza) e mi fa presente in toni non esattamente amichevoli che se insisto a spammare si vedranno costretti a bannarmi all'istante...! :schoked:
La personcina che mi dice tutto questo si presenta con nome e cognome ma non mi dà di se stessa alcuna qualifica (è il mod? è il rettore della Statale? mah.. :? )

Rispondo scusandomi, facendo presente la mia leggerezza e protestando che per quanto magai nel posto sbagliato, mi sembrava un tantino esagerato tacciare di spam un annuncio in un sito di annunci...


E noi ci lamentiamo della durezza delle sanzioni qui... :look:

VIVA IL DSY!!! :ola:
#413 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (26) »


Ma che due noci brasiliane!!! >-/
09-10-2005 20:08
»
Mentre stavo serenamente sollazzandomi :roargh: con il mio lui, suonano alla porta le vicine (riconosicute dal ridacchiare, dietro la porta). Ovviamente, date le condizioni... non ho aperto. Più tardi vado alla porta e trovo un biglietto infilato carinamente sotto la porta, tutto in bella grafia, che dice che la cazzo di infiltrazione persiste e dilaga. :evil:

Ora, ci può stare che stamattina mi sono fatta il bagno con 20fantastilioni di tonnellate d'acqua. Ma mi chiedo

cosa cazzo hanno fatto gli operai per una settimana in casa mia a parte fumare e nascondermi i mozziconi in tutti gli anfratti (ieri ne ho trovati altri 2 dietro un armadietto...)????

:evil: :evil: :evil:

Vabbe', tra poco sarà il mio compleanno: e per chi non avesse ancora idea di cosa regalarmi: oggi ho finito questa:



(body shop brazilian nut moisture hair mask)
#412 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Non di solo pane vive l'Uomo
06-10-2005 19:27
»
Infatti io vorrei anche comprarmi un sacco di altre cose. Quand'è che diventerò ricca?

Oggi sono stata alla Feltrinelli. Me la sarei portata a casa tutta ovviamente...

Questo:



...104 € :look: :(
#411 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Crociate
05-10-2005 11:05
»
Visto che è stato chiuso il 3d/poll sull'eliminazione di JD (cfr. De Bell), dico la mia qui, giusto per dirla, tanto non se la caga nessuno.

Anch'io come Picca, frequento l'oggetto del contendere anche al secolo, quindi il mio intervento potrebbe sembrare parziale, e potrebbe anche esserlo, al di là delle mie intenzioni.

Ho letto il 3d e sono rimasta quasi basita. Ma più che per il post di quell'uomo (?) senza dignità di Ethman - che non solo dovrebbe vergognarsi di ciò che ha scritto, invece che vantarsene in giro, ma dovrebbe anche farsi una cultura civile e qualche lezione di italiano corrente (no, non serve quello aulico, basta quello normale) - soprattutto sono rimasta basita per le reazioni degli altri.

E mi chiedo come persone che ridacchianoe sghignazzano di cose del genere, possano poi davvero lamentersi di qualcuno che non dà loro spiegazioni. Ma la cosa più interessante è che anche quando uno dà delle spiegazioni, queste persone sono talmente prese da sè stesse, e dal loro ruolo di sguaiati buffoni di corte, che non si accorgono neanche delle spiegazioni. O di certe ovvietà. E mi chiedo se non se ne accorgano perché ci fanno (sono troppo presi dal loro autodivismo goliardico) o se proprio ci sono (non conoscono abbastanza bene l'italiano compreso di tutte le sue forme retoriche -metafore, ironia, iperboli etc).

In realtà, poi parlando con queste persone in privato, scopri anche che sono delle personcine a modo, o per lo meno abbastanza sveglie. Quindi ti chiedi ma dove sta il gap??

Il gap sta sicuramente nella comunicazione Queste personcine non sono in grado di comunicare, inteso proprio come processo a due con emittente e ricevente e tutto quello che ci va di mezzo, compreso il rumore che può esserci in un forum in cui intervengono più persone, quindi mescolano gli interventi del "nemico" con quelli del "compagnone" e non sono più in grado di valutare quello che si è detto precedentemente. E poi non sono in grado di esprimersi. Perché neppure s'impegnano nel fare dell'ironia o di più, del sarcasmo. Abbozzano la reazione ironica o sarcastica, senza proseguire nella formulazione. Così impediscono a chiunque di rispondere all'ironia/sarcasmo, perché non ci sono gli appigli per la risposta, e possono proseguire sul loro piano individualistico.
E sì che sono studenti di Scienze dell'Informazione.
Coi linguaggi dovrebbero farci colazione.

Ma al di là di questo, il gap sta anche nella dialettica pubblico/privato. Nel forum, dove ti leggono tutti, si comportano come sopra, in privato sono altre persone. E questa peculiare dinamica è tipica di quell'età (anche pre-)adolescenziale che va tra i 10 e i 16 anni, in cui è in corso lo sviluppo della personalità, ma non essendo ancora ben delineata, finisce per avvalersi in privato delle categorie dell'educazione familiare (o se vogliamo più elementare: quella del bravo bambino, insomma), in pubblico invece di quelle di rottura e contrapposizione all'autorità, supportate e suggellate dal cameratismo.
Il che però mi fa altrettanto pensare, perché significa che molti giovani d'oggi fanno proprio tanta fatica ad uscire da uno stato adolescenziale e soprattutto fanno fatica a portare a compimento quella fase di sviluppo della personalità. E insomma, dopo i 20 anni è abbastanza tardino...

Questa crociata contro Jd mi sembra proprio un classico caso di complesso di Edipo. Ma gli psicologi mi verranno in soccorso.
In giro si sa che Jd è un uomo abbastanza in là con l'età e con le esperienze di vita. E tutta la carica distruttiva si concentra su di lui. Come se lo staff del dsy fosse composto esclusivamente da lui.
Il quale non si può certo dire che sia un santo, e sicuramente non avrà sempre e comunque moderato senza commettere errori. E sicuramente ha sbagliato in 2 punti:
1) nel postare quel 3d di auguri, aggiungendo la frase "lui sa perché" come se fosse una loro questione privata. Nessuno ha mai negato auguri generici a chi compiva gli anni o per altri eventi (lauree etc) che fossero stati in qualche modo dichiarati. La cosa dava certo adito a mistificazioni.
2) nel postare il 3d in cui si lamentava delle reazioni a quel 3d. Un signore avrebbe ignorato o gestito la cosa in modo meno autoreferenziale.

Ma la cosa più interessante è che questo poll è stato chiuso da recoil. Molti altri sono stati chiusi da Bloody. E guarda guarda! JD Recoil e Bloody sono i 3 moderatori del De Bell...

Mi sembra davvero una lotta contro i mulini a vento. Senza un briciolo della poesia dell'originale...
Una bella seduta di autocoscienza non farebbe male a certa irruenza adolescenziale. E non farebbero male neanche un paio di lezioni di educazione civica. (anche solo per sapere che certe cose che si dicono sono perseguibili dalla legge e che è diritto di ciascuno denunciare chi infrange la legge).

Mi piacerebbe solo sapere se le persone che ce l'hanno tanto con i moderatori sanno vagamente come funziona il lavoro di moderazione, sanno che vengono prese decisioni collettive, sanno che chi modera lo fa mettendo a disposizione della comunità di questo forum (TUTTA) il suo tempo libero, anche mentre magari contemporaneamente studia e lavora. Ma forse non a tutti è noto il concetto di farsi il culo.



Ah! ;)
#410 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (13) »


Buffonate
04-10-2005 13:28
»
Ieri hanno fatto le prove antiterrorismo anche a Roma. A riscaldare la giornata uggiosa è comparso il solito sparuto gruppetto di amabili contestatori, che hanno inveito contro i volontari dell'esercitazione chiamandoli "Buffoni". Ora, a parte il fatto che dal mio modesto punto di vista, i buffoni sono questi che arrivano, gridano i soliti 4 slogan con le solite 4 bandiere della pace, e le solite 4 motivazioni (cfr anche contestazione di Ruini a Pisa) e poi non sanno più cosa dire e se ne vanno. (tra l'altro in entrambe queste manifestazioni erano pochissime persone e mi chiedo perché ancora i tg diano loro tutto questo risalto), a parte questo, dicevo, in fondo il rischio terrorismo c'è, e c'è a prescindere dalla guerra in Iraq, quindi non vedo nulla di male, nel preparare gli addetti ai lavori e anche la psiche delle persone comuni. (per quanto le ricostruzioni siano ben lontane dalla realtà.

Ma bando alle ciance, le buffonate non finiscono certo qui... :roll:
Ieri pomeriggio mi attendono per un colloquio di lavoro in una prestigiosa azienda di computer e stampanti ad Assago Milanofiori.
L'intervistatrice, molto affabile e molto carina, mi accoglie con calore e comincia con un po' di domande. Mi chiede cosa facevo nel mio lavoro precedente (che guardacaso era presso un loro concorrente... :twisted: ), scorre le mie esperienze, mi chiede quale lavoro mi sia piaciuto di più, mi chiede dell'università e del lavoro che mi piacerebbe fare "da grande" Rispondo a tutto con la fermezza di chi ha già la risposta pronta, sorridendo e mostrandomi rilassata (ma di fatto lo sono). Poi comincia ad inquadrarmi il ruolo che dovrei andare a coprire. Si tratta di reception, quindi:

Intervistatrice: inannzitutto rispondere al telefono
Jorda: l'ho già fatto (le mie prime esperienze di lavoro sono state come recepionist centralinista)

I: smistare la posta ed i fax
J: già fatto (me ne occupavo in HP)

I: una cosa un po' delicata, la gestione dei rapporti con i corrieri espressi
J: :shock: :look: Già fatto (sempre in HP)

I: un'altra cosa un po' delicata: la prenotazione viaggi tramite BTI
J: con BTI lavorava anche HP, conosco i processi.

I: Poi la gestione in completa autonomia di due fornitori: cancelleria e tipografia
J: :pop: me ne occupavo anche i là.

I: Ok, be' vedo che lei sa benissimo il tedesco. Qui però purtroppo non lo usiamo
J: Sì, ma sono abituata a lavorare solo con l'inglese

I: ma mi sembra che anche il suo inglese sia molto buono; noi in realtà abbiamo bisogno giusto di poche cose molto basic. Cmq più che altro mi interesserebbe trovare una persona che sia affabile e sorridente - e questo mi sembra che lei lo sia, è molto solare! - ma che sappia anche mettere un po' in riga le persone, perché 150 dipndenti non possono pensare di avere ciascuno la receptionist a completa disposizione
J: sa, ho lavorato per lo più in contesti open space in cui dovevo comunque avere a che fare con molte persone e figure differenti...

I: Guardi le dico in tutta onestà che noi stiamo cercando una persona a cui piaccia davvero fare la receptionist
J: be', l'ho già fatto e mi è piaciuto

I: sì però, noi punteremmo a qualcuno che intenda restare qui molto a lungo - anche se possiamo fornire solo un contratto interinale - e che davvero sia contento del lavoro che fa e non abbia grandi ambizioni. Lei invece a breve si laurea ed è giusto che persegua obiettivi più vicini alla sua specializzazione ed al suo livello d'istruzione. Anche le lingue, sarebbe un spreco, davvero. Abbiamo già avuto il caso di una persona che dopo un anno e mezzo con noi non stava più bene, aveva altre ambizioni ed anche il rendimento sul lavoro è calato...
J: :look: Ok, la ringrazio per il suo tempo.

Ma insomma! :swear:
Ma se anche avessi 2 lauree (una a Oxford e l'altra a Harvard) e mi andasse di pulire i cessi di Mc Donald's ma perché non posso farlo???

Anche perché poi, a cercare le persone meno qualificate, non è detto che tu trovi necessariamente persone che sprizzino gioia da ogni poro per il lavoro che fanno. Solo ieri:

Es. 1) Cassiera all'Esselunga: sono alla cassa e questa ragazzotta sguaiata, con la signora davanti a me comincia: "Che palle, non ne posso più! Poi odio stare alla 35, perché devo dire a tutti che non si entra da questa parte. Che due coglioni. Veramente! Non ne posso più!!" E mentre si lamentava lavorava a 2 bip al minuto. Poi arriva un signore anziano che fa per entrare da quella parte. Lei si alza in piedi e gli urla "NON SI ENTRA DI QUA! EH!! INSOMMA!" Il poveretto rimane un po' smarrito e poi se ne va verso l'ingresso. Io azzardo: "Non è che tutti siano tenuti a saperlo", lei "sì ma lo fanno apposta, perché qui è più vicino ai garage, invece di fare tutto il giro. Perché non c'hanno palle di fare tutti il giro. Eh, ma io non ne posso davvero più! Non vedo l'ora che finisca 'sto turno del cavolo!" Etc... :shock:

Es. 2) Cassiera allo Spizzico: Entro al Centro commerciale Milanofiori, per ripredermi dalla delusione del colloquio, giro per negozi, spendo inutilmente, poi mi raggiunge un profumo di pizza e penso che sono diversi giorni che desidero mangiarne una. Così mi dirigo verso lo spizzico. La cassa è vuota. Spio nelle cucine e sembra non esserci nessuno. "Scusi? Scusate?" ma nessuno risponde. Aspetto 5 minuti. Nelle cucine compaiono un ragazzo e una ragazza che chiacchierano e ridono. Mi faccio notare. Mi ignorano volutamente. Sto per andarmene, ma tento ancora una volta. La ragazza guarda verso di me, quindi in tono incazzoso le dico "Ma c'è qualcuno qui o no, perché se no, me ne vado!" "Ah no, scusi! Arrivo!"
Arriva, le ordino una cosa semplice: un menù con la pizza Bufala. Dopo dieci minuti siamo ancora lì con lei che deve battere tutto a scontrino. Mi mette sul vassoio una Margherita, io le ripeto che avevo chiesto una Bufala. Caos, lei si confonde non capisce più un cazzo. "Cosa manca?" mi chiede. Io: "la bibita - Coca". Riempie la coca. Nel mio cervello riecheggia lo slogan "Molto fast, very good". A posto, vado e mi siedo ad un tavolino. Sorseggio la coca, guardo la pizza che sembra esser di ieri e penso "Molto fast, very good. :schifo:
Al ché la tipa si affaccia di nuovo alla cassa e mi chiede di andare lì un attimo. "Ridammi la pizza che te ne sto facendo una nuova, quella è lì da un po'". Sorrido, ringrazio, rido la pizza e aspetto quella fresca. :look:

Es. 3) La promoter: Mentre attendo la pizza nuova, punto lo sguard all'orizzonte e questo si ferma su un banchetto delle promozioni. Oggetto della promozione: caffé. Dietro il banchetto una ragazza bionda, in tailleur, il gomito appoggiato sul banchetto, la testa pesantemente appoggiata sulla mano, lo sguardo perso nel vuoto, l'espressione tra l'imbronciato e l'assente :zzz: :caffe: . Saranno passate 20 persone proprio lì davanti e lei non ha cambiato espressione né posizione di un millimetro.

#409 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (19) »


Invidia
29-09-2005 16:30
»
La matrigna cattiva manda il cacciatore a strappare il cuore di Biancaneve. Lui impietosito dalla bellezza della ragazza non riesce a portare a termine il turpe compito ed uccide un cerbiatto per portarne il cuore quale prova alla matrigna.

Il cerbiatto era la mamma di Bambi... :sighsob:



Ho l'impressione che debba essere vecchia, ma molto vecchia. Però m'è venuta in mente oggi mentre lavavo i piatti.

Pensa cosa non può fare l'invidia. Spinge ad una crudeltà quasi da non credere.
La nonna dice che se c'è una cosa brutta è proprio l'invidia. Ma di fronte a certe cose non mi riesce proprio di non provarla.

#408 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Coincidenze?
28-09-2005 15:09
»
Ho appena finito di leggere un articolo sull'ultimo "Urban". L'articolo parla in modo abbastanza ironico del fenomeno del "Lucifer Puttana" di cui già ho parlato in questo blog. Ad un certo punto cita le ipotesi della comunità d internet (questa sconosciuta... :roll: ) e rivela che c'è chi sostiene che l'autore misterioso fosse un proprio compagno di scuola....

:look:

:pensa:

:idea:

Ma Requiem, non aveva commentato proprio questo nel mio blog???

Mi chiedo se il Madeddu - l'Autore - abbia per caso spulciato anche questo blog, per farsi un'idea sulle opinioni della "comunità di internet".

[nel qual caso, è ovviamente pregato di contattarmi privatamente e farmi entrare nella redazione di Urban :evil: ]
#407 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Droghe leggere
28-09-2005 13:46
»
Per combattere la sonnolenza e l'apatia di questi giorni, del Supradyn sciolto nel Red-Bull potrebbe essere una buona idea? :look:



+

#406 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Terronismo internazionale.
28-09-2005 13:32
»
Premesse:

1) Ci sono persone del sud Italia fra le persone che più stimo sulla faccia di questa terra, vive e trapassate, vicine e lontane.

2) Questa è una riflessione sociologica, non vuole offendere nessuno.

3) L'uso della parola terrone e derivati è costume e non insulto.

Svolgimento:

C'è un lato del terronismo che proprio non posso sopportare, che mi fa talmente innervosire che mi vien voglia di picchiare.
C'è tutta una serie di ingredienti che va a determinarne la natura:
il terrone in esame deve sempre mostrarti che lui sta lavorando; il terrone in esame deve sempre dimostrarti che è tuo amico; il terrone in esame se ti chiede un favore te lo chiede con il tono e i toni di chi ha appena subito un lutto in famiglia; il terrone in esame deve sempre dimostrarti che è buono (-ista); il terrone in esame ti offende mettendoti una mano sulla spalla e giustificandosi che non è un'offesa, è che "giù si dice così"; il terrone in esame fa tutto in modo più o meno approssimativo dicendo "Ma sì...!"; se gli chiedi perché ha fatto una cosa, il terrone in esame parte dalla Magna Grecia, passa per i Borboni, e alla fine ti ha stordito con un discorso senza capo né coda, senza spiegarti il perché avrebbe fatto quella cosa (anche nel caso fosse fatta bene); se fai presente al terrone in esame che forse sta sbagliando, il terrone in esame si offende a morte e ribalta tutto su di te; se la rimostranza proviene da più persone, il terrone in esame si offende mostruosamente e grida alla cospirazione; poi s'impunta e dice "io non accetto...!"

La figura del terrone-tipo in esame è il prodotto dell'osservazione di tutta una serie di individui meridionali, con cui ho avuto a che fare in contesti lavorativi e non, ed è ribadita dalla presenza di Al Bano ne "L'isola dei famosi", di cui ieri ho visto (in un delirio di zapping) il riassunto delle ultime puntate.

Credo che questa figura sia l'esito di una cultura della rappresentanza, di un orgoglio non controbilanciato da onestà intellettuale e di una marchiatura cattolica improntata sul pietismo a discapito della dignità.

Mi dicevano due colleghe/amiche, entrambe belle e ricche persone, entrambe meridionali, entrambe in procinto di sposarsi, che dalle loro famiglie non era assolutamente accettato il fatto che desiderassero dei matrimoni semplici, magari in una graziosa chiesetta di campagna. Perché era assolutamente indispensabile far vedere a tutto il paese che loro potevano sposarsi nella cattedrale, con tutti i lussi ed i fasti precedenti e conseguenti.
Perché bisogna esibire alla comunità che si "è", e che si "è" esattamente nel modo in cui la comunità si aspetta che si sia. L'individualismo è ancora un concetto lontano.

Altresì, l'offesa è peccato mortale. Perché va a ledere proprio quell'"esserci" sociale, che essendo costruito a facciata più che espressione del reale sè, è in quanto costrutto molto più fragile. Dire qualsiasi cosa, di fronte alla comunità, può diventare un'arma, perché la comunità potrebbe prendere le parole in modo distorto, o sbagliato e tu saresti coperto di discredito. Qualsiasi domanda potrebbe essere un allusione, qualsiasi affermazione sospetto. E l'orgoglio allora diventa la potente arma di difesa, perché chiaramente non si può ammettere che ci si offenda per paura che crolli il castello di carte, ma per la ferita a questo quantomai fantomatico orgoglio! Che poi diventa onore. Ma è un onore inesistente, perché se fosse vero, imporrebbe per sua natura di ammettere i propri errori, proprio per quell'onestà intellettuale che invece manca, perché non assumersi le proprie responsabilità non è mai davvero onorevole.

Infine il refugium peccatorum della religione. Poiché la pietà cristiana è uno dei doveri di facciata, facendo leva su quella tutto si può ottenere. Perché se qualcuno rifiutasse, negando ad un povero, miserabile cristiano la sua misericordia, di certo la comunità non potrebbe più considerarlo un pio uomo timorato di Dio. E - apriti cielo! - ne andrebbe dell'onore, della rappresentanza - o rappresentazione - sociale.

Sarà la mia impronta calvinista-mitteleuropea, ma per quanto tutto questo possa avere le sue ragioni sociologiche, io prprio non lo posso sopportare:

muoia (televisivamente) Al Bano, con tutti i piagnistei!




#405 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


La settimana comincia bene - cfr. Mayetta
26-09-2005 18:42
»
Che non riesco a prender sonno è colpa mia, va bene. Quindi il fatto che abba dormito all'una non sarebbe da mettere in conto.

Ma ci sono idraulici che alla domanda "Domani a che ora venite?" ti rispondono "Verremo alle 8/8.30! Anche se si sveglia un po' presto non le fa mica male...!". Quindi io do per scontato che se venerdì m'hanno detto che sarebbero venuti oggi, sarebbe stato per la stessa ora che io, stupidamente e miseramente, da brutta pigrona qual sono, m'ero sentita dare - per scontata - giovedì per venerdì.

Mi alzo alle 7, per usare il bagno finché ce l'ho, tirar via quel che potrebbe intralciarli, vestirmi in modo costumato.

Il coma mi attanaglia, l'occhiaia lo sottolinea impietosa, ma resisto perché "metti che mi addormento, lui suona, e io non lo sento?"

Alle 11 ancora non c'è.

Non ho il suo cellulare, non so neanche come si chiami. Chiamo il padrone di casa e non lo trovo.

Aspetto e penso che magari oggi verrà di pomeriggio.

Alle 16 ancora nessuno...

:evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil: :evil:

Ora ancora nessuno....

:swear: :swear: :swear: :swear: :swear: :swear: :swear: :swear: :swear: :swear: :swear: :swear:


E un altro giorno se n'è andato con me che tiro l'acqua del cesso col secchio, senza potermi far la doccia perché sennò piove in casa a quelle di sotto...

:grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr: :grr:
#404 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Et in hora mortis nostrae
25-09-2005 11:31
»
Ieri sera, dopo ottima videodipendenza, spengo tutto e mi appresto a dormire.
Niente di più difficile, ultimamente. E certo, è questione emotiva, e me ne accorgo perché nella testa - appena chiudo gli occhi - fluiscono in montaggio serrato le immagini delle tensioni e delle preoccupazioni:

- l'università
- cosa farò dopo?
- non ho ancora un lavoro
- e se il terrorismo...?
- non vedrò più neanche New Orleans
- La strage di Bologna (immagini gentilmente concesse dalla trasmissione "altrastoria" ieri sera su LA7)
- lo schiavismo massmediatico (immagini gentilmente concesse da "The truman show", ieri sera su LA7)
- devo stirare
- etc...

Poi, in omaggio alla trasmissione su Rai3 di stanotte che visitava le tombe delle trapassate icone del nostro Dopoguerra, il Terribile Pensiero mi coglie all'improvviso.
E se morissi stanotte? :schoked:
Panico! Non riesco neanche più bene a respirare e il cuore va all'impazzata, ecco, se fai così però muori sicuro - d'infarto.
Adotto tecniche base di rilassamento, imposto la respirazione, bevo un goccio d'acqua. Niente. Il Pensiero è sempre lì, e chiaro, se pensi di poter morire nel sonno, di certo non ti vien voglia di addormentarti.

Il bello è che io alla morte penso spesso. Ma non credo mi abbia mai colta l'idea di una così imminente possibilità. E tutti i sospesi ti terrorizzano. Senza parlare delle questioni pratiche (chi troverà il mio cadavere? mio fratello? il Cosino?). Neanche il pensiero della bella giornata trascorsa riesce a consolare.

Provo con la visualizzazione del prato fiorito vicino al laghetto d'alta quota, che di solito funziona.

Un cazzo! :wall: La Nera Signora è ancora lì che occhieggia e s'atteggia.

E allora ecco che succede l'inverosimile. Neanche me ne rendo conto e mi ritrovo a pregare. :please:
Io che sono fondamentalmente una miscredente possibilista, e che con "possibilista" intende l'eventualità di un divino non categorizzato, mi ritovo a pregare con categorie palesemnte cattoliche. Tu guarda che cazzo ti combina l'inconscio, plasmato nei suoi primi anni dal catechismo!
Mi rendo conto che sento davvero forte la necessità di un prete, uno che mi rassicuri su una fede che ho perso, uno a cui confessare che da quando ho perso la fede, la paura la fa da padrona, uno che a quel punto ti citi qualcosa di ovvio tipo: "chi crede in me, non teme nulla".

A pensarci oggi è abbastanza sconvolgente, o perlomeno destabilizzante, ma ieri sera, dopo il pensiero del prete, mi sono addormentata.

:zzz:
#403 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Giornalismi.
22-09-2005 14:08
»
Ieri sera, finito di festeggiare il primo anniversario con il Cosino, mentre lui beatamente dormiva, e io - come spesso accade ultimamente - non riuscivo a prendere sonno, mi sono messa a zappingare (ottimo squallido neologismo).

Rai uno, fine del film con Schwarzenegger e Francesca Neri: non avevo mai fatto caso al canottone ipertrofico che una delle nostre poche attrici da esportazione si porta in faccia. Esaltato da rossetto rosso lampone, impediva di concentrarsi su altro nella scena. Non che poi fosse importante. Nell'ultimo quarto d'ora la lussureggiante sceneggiatura proponeva perle come:

"devo andare in bagno"
"E' una bomba!!!!!"
Lui: "E' finita!" Lei: "Non è mai finita!!"
Lui cattivo: "Ed ora come mi fermerai?" - Lui buono: "Così!"

Ovviamente tra l'una e l'altra battuta non ci sono parti di sceneggiatura mancanti, ma semplicemente scene in cui non si parlava ma si sparava e si saltava in aria parecchio.

Sconfortata, trovo il conforto di Matrix, la svolta post-TG5 di Mentana. Be', vediamoci cosa fa il buon vecchio Chicco dopo la messa a 90.
Si discute della veggente di Brescia che ha trovato la ragazza nel lago.
Presenti Polidoro, l'immancabile del CICAP, Odifreddi, di Feranziana memoria, Altro personaggio probabilmente noto ma non a me - vicino agli ambienti cattolici e che ora non ricordo e tale Di Grazia, famoso sensitivo :? .

Tra il Polidoro, tronfio del suo ancoraggio alla dea Ragione, di ormai vetusto costume, l'Odifreddi, nel suo sprezzante scientismo accademico (non volermene Ja', ma l'ho trovato insopportabile), l'Altro nel suo pedante, fedelissimo fideismo, il Di Grazia nella sua autoincensante mal-rappresentanza della possibilità esistenziale dell'esoterismo, il Buon Vecchio Chicco si destreggiava con goffa compiacenza, dando e subito togliendo la parola in un ridicolo avviare e subito sospendere il dialogo, come un sardonico coito interrotto.
Esempio.
Mentana: "Di Grazia, cosa pensa lei del caso della sensitiva: ritiene che lei abbia davvero visto la ragazza?"
Di Grazia: "Ma... diciamo che ci sono persone che hanno particolari predisposizioni..."
M: "Per carità, non parliamo delle persone, atteniamoci alla domanda!"
DG: "Be', nella mia particolare esperienza..."
M: "Che è sicuramente encomiabile, ma tentiamo di rimanere ancorati all'argomento: è possibile che ...etc etc"
DG: "E' possibile".
M: "Tutto qui?"

:look:

Questo bastone e carota del giornalismo ultimo modello, che sbandiera la sua così totale aderenza al fatto che finisce per non svelare nulla, oltre alla nudità del fatto stesso, mi ha resa triste.
Ma è possibile che da noi nessuno sia in grado di fare del sano e vero giornalismo? Che nessuno sappia gestire un approfondimento col giusto equilibrio tra far parlare gli ospiti e non farli azzuffare, che chi scrive i pezzi per un servizio televisivo, non sia in grado di fuoriuscire dal rimpiattino dei 4 soliti luoghi comuni, scritti in un italiano da rotocalco, letti con l'enfasi di un drammaturgo napoletano, o peggio con quella dello scemo del villaggio in prima elementare?

E per far eco a fdecollibus, credo che le solite facce ombra alle spalle del potere più esposto e meno temibile, possano starsene comode comode a farsi i miliardi sulle nostre spalle anche e soprattutto perché da noi non c'è nessuno in grado di esercitare con vera dignità ed intelligenza ed azzardo il mestiere forse più importante per gli equilibri della democrazia.

:schifo:
#402 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Pagliuzze e travi
20-09-2005 12:56
»
Il bello di vivere con un discografico è che puoi sonoramente deridere tutti i demo dei gruppetti di provincia che girano per casa, dall'alto del tuo non averci neanche provato.
Com'è appagante la sensazione di chi sta dalla parte della critica,
simile a quella di chi sta dall'altra parte della cattedra. Per la vecchia storia che chi sa fa, chi non sa, insegna e chi non fa, critica.
#401 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Castelli, Castelli Erranti, Castelli in aria
18-09-2005 11:09
»
Per Cenerentole d'ogni castello la matrigna sono io...

E' una strofa di Fiaba isterica de "I Fiori di Lillà". I quali - nulla volendo togliere al mio amico Dade - sono Camilla Guerrini, 20 anni suppergiù, minuta, beato-angelicamente bionda e con una voce autodidatta da vertigine. Ricordate questo nome, e ricordate che io ve l'ho detto per prima.

/fine pubblicità

Nel mio castello, invece, io sono indubitabilmente Cenerentola. Ho un'anta dell'armadio interamente farcita di eleganti bozzi pressati di roba da stirare, pavimenti e vetri urlano vendetta, e i postumi della cena di ieri sera con gli Storditi (aka Lazzero e Gracie) mi minacciano dal mio lavello.... Annebbiata da un risveglio sempre e comunque troppo prematuro, schifata dalla devastazione circostante, nel tentativo di calarmi in un oblio stile tre scimmiette, ho cominciato la giornata urtando uno dei miei meravigliosi piatti grigiofumodilondra dell'IKEA e rovinandolo irrimediabilmente al suolo. Sequela di porchi e bestemmie.

C'è invece chi ha cominciato - anni or sono - scrivendo "E' il mio castello, papi..." ed ora si sta avvicinando a cedere al fascino del grande pubblico ;) ;) E se non cede lei, sarà il grande pubblico a cedere. Io modestamente ed orgogliosamente (ma possono andare insieme? viva l'incoerenza) ci aggiungo 2 o 3 macchie di colore.

Io - Cenerentola del mio castello - intanto costruisco piccoli ed improbabili castelli in aria spendendo soldi che sempre meno ho tra cinema e riviste di moda, sulle quali troneggiano figure femminili di indubbio fascino, e chiaramente non si parla di modelle. Bensì di scrittici trentenni, sposate a scrittori di successo con cui condividono quotidiano e passioni, che vivono a New York e stanno scalando la notorietà internazionale, fotografe Londinesi di origini miste e basse che se ne vanno 2 anni in India a fare reportage e documentari, 27enni italiane che dopo una laurea in lingue orientali si sono gettate nella mischia progressista di Pechino e tra una sgomitata e l'altra sono riuscite a diventare curatrici di gallerie d'arte e punto di riferimento per gli esportatori italiani del settore, registe italiane 30enni che sposano Willem Defoe....
E insomma, cazzo... ambivo a cose analoghe - da giovane (non a sposare Willem Defoe, sia chiaro...). E certo non è detto che tocchino a tutti, ma eccomi - alla soglia dei 30 anni - che devo ancora cominciare una vita, in un appartamento per studenti che non è certo un castello, senza una laurea, senza un lavoro (senza mangiare, tanti bambini, perfavore dare piccola offerta per mangiare bambini...) , con una schiera di piccoli lavori senza importanza e senza sostanza alle spalle, senza poter dire di aver fatto una carriera, potendo dire che per questa è ormai tropo tardi. Per lo meno per una di quelle così.

Ma per fortuna ci consolano i sogni. Ed a volte qualcuno ne sogna di così poeticamente visionari, pennellati di una dolcezza che non sembra neppure cosa della nostra epoca. Ed ha poi il buon gusto e la saggezza per proporli anche a noi. E soprattutto la mano per renderli visibili e perfetti. Ho visto "Il castello errante di Howl" del grande maestro Hayao Miyazaki, visione turbata solo dall'inquietante presenza in sala di un improbabile individuo... :asd: [era Torak... :asd: ]. Forse non il suo miglior capolavoro, ma comunque capolavoro.

#400 | modifica | elimina
User Mood mood: v. sopra | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


La mummia del Similaun
17-08-2005 16:57
»
Va bene, va bene: i verdi prati, i fieri monti, i boschi rigogliosi, il tintinnio delle acque, la pace, la quiete, il cielo stellato....

Ma mettici i soliti turisti che non ti fanno passare, i soliti bar che non hanno la Sprite, i soliti bar che non ti capiscono quando chiedi un marocchino, i tuoi genitori che (li adoro, però...) ti organizzano le giornate della salute quando tu vorresti solo dormire, o ti rinfacciano per la ventesima volta che non hai ancora finito di studiare...

... qui io mi sto sclerotizzando... :pills:

Edit: Tolgo Oetzi, e chiedo ufficialmente scusa per aver usato indebitamente la sua immagine. Visto quel che ho scoperto sulla sua presunta maledizione, preferisco non correre rischi...


Insomma, fatemi tornare a Milano.


O datemi il mio Cosino... :sighsob:
#399 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Gli ultimi saranno i primi
08-08-2005 18:02
»
Ultimo giorno in HP.

Oggi ho ricevuto abbracci e doni. Quindi lo straordinario non mi pesa.

E da domani, primo giorno della nuova vita. E della vacanza! :ola:
#398 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


20:17
04-08-2005 19:17
»
O quante belle figlie Madama Dorè, o quante belle figlie!......



#397 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


19.28
04-08-2005 18:30
»
Alle meine Entchen schwimmen auf dem See...............




#396 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (20) »


Fatemi...
03-08-2005 16:59
»
...finire.... :wall:
#395 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Lucifer Lurido P^tt@na Barbone
02-08-2005 15:45
»
Ma qualcuno sa qualcosa di quelle scritte che hanno tutte la stessa grafia e che si ritrovano in giro per i mezzi pubblici e sui cartelloni pubblicitari di tutta la città e che riportano scritte analoghe a quella nel title in infinite, divertentissime varianti?

:look:

:asd:
#394 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Grandi Fratelli
01-08-2005 14:53
»
Colleghe con telefonini mostrano foto dei bambini in montagna.

Mi viene in mente stamattina, in metro. Alzo lo sguardo da terra, dove stavo cercando di riconciliare alcuni pezzi di me stessa che erano ancora rimasti a dormire, e di fronte a me, proprio di fronte, seduti, due passeggeri, un uomo e una donna, fra loro sconosciuti, impugnano l'arma del nuovo millennio: il telefonino con fotocamera.

L'occhio della fotocamera, algido ed implacabile, mi fissa vitreo. X2.

Penso: basta un clic e questi già mi hanno rubato l'anima!
E io non potrei nulla contro l'esecrabile dispotismo dell'occhio dei Grandi Fratelli dirimpetto.

Clic - e la mia faccia da alzataccia con occhiaie e l'occhio dello sbattimento feroce sarebbe proprietà di qualcuno

Clic - e il mio scaccolo furtivo sarebbe alla mercè di qualcun altro

Clic - e alla prima tragedia metropolitana, la privatissima nudità della mia pelle scarnificata sarebbe dominio del primo tabloid disposto a sborsare per il macabro scoop della cruda realtà da voyeur

E tutto questo non in nome della garanzia della sicurezza (come nel caso delle telecamere ai semafori o in metrò). Ma più semplicemente della personale foga, del protagonismo mediatico del "io c'ero", di un esercitare un potere del visivo che è sempre in qualche modo controllo. Come tanti piccoli grandi fratelli, imperatori nudi e famelici.
#393 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Come si chiama Kiss me Licia?
01-08-2005 10:48
»
Ricordo dell'infanzia:
mia nonna che mi dice - mentre io a casa sua guardo il cartone: "Si chiama come la zia". Io che, bambina, obietto che la zia si chiama Luciana. La nonna che sentenzia che Licia è diminutivo di Luciana.

Il ricordo riaffiora stamattina, perché in metro, in piedi davanti a me, c'è una ragazza con uno di quei braccialettini d'argento con le lettere combinabili. Si chiama Licia.

Ancora faccio fatica ad accettare la realtà delle cose: cioè che Licia non è diminutivo di Luciana, ma un nome a se stante, di altre origini.

Però mi chiedevo giusto ora come si chiamavano i personaggi del cartone, nella loro originaria versione giapponese. Qualcuno lo sa? :?


#392 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (21) »


Discesa agli Inferi
01-08-2005 09:59
»
Sarà che è agosto e tutto sembra un po' sospeso. Quasi catapultato in una dimensione spazio-temporale rallentata, e per certi aspetti parallela.

Oggi ho avuta chiara la visione delle cose.

La sempiterna dialettica tra la Luce e l'Ombra non si estingue negli spazi siderali o nei cieli delle stelle fisse. E neppure nelle grandi questioni degli uomini in guerra, né negli epocali scontri fra civiltà. E nemmeno sugli schermi dei multisala di provincia.
No. Essa è ovunque e i suoi segni sono dispersi nei più remoti anfratti ai quattro angoli della Terra.

Stamattina l'ho visto. L'ho guardato tutti i giorni, da tanto tempo. Eppure non l'avevo mai visto come stamattina.

L'ingresso degli Inferi.
In molti l'hanno cercato e non l'hanno trovato perché setacciavano il celato, e invece esso è Evidenza.

E' una soglia, quindi un passaggio.
Dal bianco, dalla luce calda e rassicurante, dalle superfici lucide, curate, pulite... si scende. E si varca il confine del Bene e del Male. L'aria è più pastosa, i suoni più cupi. Nero, nero ovunque, un nero avito, che risucchia luce, che è superficie e cavità assieme e non se ne distinguono i contorni. Sulle pareti colate di liquidi impuri, che s'inseguono e luridamente copulano e poi si pietrificano.

Al Giallo della luce, della solarità, dellla gioia si contrappone il Verde, palese simbologia ctonia. In altri casi il Rosso, il sangue, il Krampus, la fiamma eterna della dannazione.

L'ho visto, oggi, così chiaramente, l'ingresso dell'Ade. In Stazione Centrale.

Poi uscimmo dopo Udine a riveder le stelle.
#391 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Cambiamento/Opportunità
29-07-2005 10:35
»
Oggi ho il colloquio.
Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.


Oggi molti miei capi e colleghi partono per le vacanze. Tornano a fine agosto, ma io finisco la settimana prossima. Quindi non li rivedrò più.

Ora mi assale la sindrome del distacco... Ma so che dopo sarò felice.
Soprattutto se avrò quel posto di lavoro.

Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.
Voglio quel posto di lavoro.

...


:evil:
#390 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Domande
29-07-2005 08:56
»
Ma se io me ne vado in vacanza all'estero, diciamo a Bucarest, e dico a mia madre: mamma vado in vacanza a Bucarest; poi arrivo in aeroporto e cambio idea e destinazione e vado a Tallin; ma secondo voi è normale non fare neanche un colpo di telefono alla mamma per dirle: ma', guarda, abbiamo cambiato destinazione, ora siamo a Tallin e va tutto bene. Ma non solo: a Bucarest esplode la centrale nucleare (che non so neanche se ci sia... ma siamo nella fantascienza :asd: ). La notizia fa il giro del mondo. E io non avviso mia madre che in realtà sono a Tallin e che non si preoccupi (lasciamo stare il fatto che se succedesse non si è molto tranquilli neanche a Tallin, ma neanche a Milano...)? O - se non ne ho avuto notizia - vuol dire che per una settimana non mi sono preoccupata di buttare uno sguardo sul mondo? Va bene essere in vacanza... O comunque non sono reperibile mai da nessuno dei miei familiari?

Mah.
Sarà che sono io che non capisco...
#389 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


[RUBRICA] Ridere per non piangere #2
28-07-2005 08:40
»
Al giornale sono arrivate decine di lettere di lettori che lamentano il fatto che i controllori ATM non sono mai negli "sgabbiotti", ma vengono notati a più riprese, mentre mangiano brioche al bar della metro, leggono il giornale in un angolo, ridacchiano con i colleghi in un altro angolo.

L'azienda si giustifica dicendo "possono esserci 2 mele marce" e "comunque non spetta all'ATM fare la polizia giudiziaria"

Se la seconda è assolutamente vera e condivisibile, sulla prima avrei le mie obiezioni da fare. Visto che le mele marce sembrano essere un'intera partita.

Gli omini assenteisti sono più la norma che la regola. Una volta nello "sgabbiotto" ho trovato la sciura delle pulizie che leggeva il giornale, dell'omino in divisa nessuna traccia. :look:



sempre da metro
#388 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


[RUBRICA] Ridere per non piangere
28-07-2005 08:31
»
Nella metro di Londra hanno affisso un cartello scritto a mano che recita il seguente avviso:

NOTICE TO ALL PASSENGERS
Please do not run on the platforms or concourses. Especially if you are carrying a rucksack, wearing a big coat or look a bit foreign. This notice is for your own safety.


altrimenti ti sparano... :asd:



da Metro
#387 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Vecchio detto
27-07-2005 12:35
»
Attento a quello che chiedi, perché potresti anche rischiare di ottenerlo.
#386 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Separazioni
26-07-2005 13:05
»
Mi mancheranno poche cose di questo lavoro.
Qualche collega.
La mensa.
E soprattutto i cessi aziendali, bellissimi, profumati, più puliti di quello di casa mia...
Fare la cacca in quel bagno era una vera goduria.


Fare la cacca è sempre una goduria.



[e a proposito:

W W l'LC1! Funziona! :love:


]

:asd:
#385 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Spiritualità
24-07-2005 13:36
»
"Stiamo costruendo un tempio! Non è una figata??"

[da: MTV Trippin in Bhutan, oggi]



:look:



Ma gli americani sono davvero tutti così come si vedono in tv??? Sanno 4 parole "great", "pimpin'", "fantastic", "Oh-my-God!!!!"
Qualunque cosa vedano viene definita e riclassificata secondo queste 4 coordinate. Vedono i bambini vestiti in cstume tradizionale "Oh-myGod!!!!". Attraversano un pone su un fiume "Great". Fanno un giro in vespa: "Pimpin' ". Partecipano a una festa "fantastic" Etc... Poi la CNN mette la Svizzera in Slovacchia e io mi stupisco...
#384 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Aimee
22-07-2005 16:57
»
Humpty Dumpty - Aimee Mann

Say you were split, you were split in fragments
and none of the pieces would talk to you
Wouldn't you want to be who you had been
well, baby I want that, too

So better take the keys and drive forever
Staying won't put these futures back together
All the perfect drugs and superheroes
wouldn't be enough to bring me up to zero

Baby you're great, you've been more than patient
saying it's not a catastrophe
but I'm not the girl you once put your faith in
just someone who looks like me

So better take the keys and drive forever
Staying won't put these futures back together
All the perfect drugs and superheroes
wouldn't be enough to bring me up to zero

So get out while you can

Get out while you can
Baby, I'm pouring quicksand
And sinking is all I had planned
So better just go

Oh, better take the keys and drive forever
Staying won't put these futures back together
All the perfect drugs and superheroes
wouldn't be enough to bring me up to zero

All the king's horses and all the king's men
couldn't put baby together again
All the king's horses and all the king's men
couldn't put baby together again
#383 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Droga
22-07-2005 16:49
»




sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo: sniff sniff :pazzo:

edit: avevo sbagliato la faccina... :(
#382 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Lacrime e Finanza
19-07-2005 08:22
»
Da ieri è iniziata la mia nuova vita. Sono a dieta, seguita dal mio personal trainer :love:
E mi alzo la mattina alle 6 per prendere la metro alle 7.

Giustificazione ufficiale: così arrivo prima al lavoro ed esco anche prima e ho più tempo per me :)
Giustificazione ufficiosa: andare in metro nelle ore di punta mi fa cagare in mano. Non ce n'è. E dite quel che volete.

Porta Romana, afferro un "leggo" al volo prima di infilarmi.

"Sparisce il 12, si alzeranno le tariffe dell'informazione telefonica." Penso alle due checche dementi che fanno pubblicità all'892 892. Scopro sul giornale che non è un servizio Telecom, come pensavo, ma di una concorrente americana. Infatti le tariffe si alzeranno perché liberalizzeranno il mercato.

Si siede vicino a me una culona. E già son culona io. Si sta un po' stretti.

Fortuna che col casino di stanotte fa un bel po' più fresco. Pazzesco il casino di stanotte, vicino a casa mia è venuto giù un albero...

Io poi non sono mai stata una cima in economia (già...), ma se non ricordo proprio male quando più imprese popolano uno stesso mercato si chiama concorrenza, e sempre se non sbaglio, quando c'è concorrenza i prezzi dovrebbero scendere. E sempre se non sbaglio invece se i prezzi non scendono è perché le imprese si sono messe d'accordo. E questo sempre se non sbaglio si chiama cartello. E sempre se non mi sbaglio il cartello non si potrebbe fare, altrimenti, sempre se non sbaglio, si finisce in galera.

"Caro benzina: più 15% dall'inizio dell'anno." Anche qua non sono un'economista, ma mi pare che ci sia qualcosa che non vada. Anche perché se non sbaglio all'estero il prezzo è in calo. Forse allora non c'entra la guerra in Iraq e tutto il resto...

Missori, alzo la testa dal "Leggo": a 30 cm dalla mia faccia focalizzo una pistola. :schoked: cazzarola, di questi tempi. Per fortuna, allargando l'inquadratura, la scopro appartenere ad un possente rappresentante della forza pubblica. Sono in tutto in 4, finanzieri, armati di tutto punto. Passano in rassegna tutti gli uomini dalla gradazione caffelllatte in su del vagone. Ad uno, regolare carta d'identità, chiedono di aprire il sacchetto che ha in mano. Lui si schermisce un po' e dice "No, per piacere..." Sorride intmidito. Mi viene da piangere. E mi sforzo all'inverosimile di trattenere le lacrime, perché, insomma, davanti alla finanza, magari non sta bene.

Ancora non so perché mi sia venuto da piangere. Se per la solidarietà ad un poveretto che probabilmente ha misinterpretato il gesto e pensava volessero portargli via le sue 4 cose. Se per la gioia di vedere in azione le nostre forze di sicurezza, nel periodo in cui abitualmente me la faccio sotto per la più totale incertezza. O ancora se per la rabbia di vedere questo tipo di interventi solo oggi, dopo ben tre allarmi e migliaia di morti.

La sciura seduta di fianco mi guarda perplessa. Alzo il "leggo" per schermare il mio momento di debolezza.

No Sheva, non te ne andare..

Ieri 2 tram si sono scontrati quasi sotto casa mia. Ho visto la scena dell'incidente, poco dopo. Era quasi felliniana. Un'interminabile fila di tram immobili sui binari, in 4 direzioni, un cerchio di gente silenziosa attorno ai tecnici che smanettano sotto il carrello.
Fiko! Il giornale riporta la notizia! E' quasi come stare in un reality show! Come se solo per avere assistito anch'io fossi parte della cronaca...

A proposito di reality, sempre dal "Leggo" di oggi, lo sapevate che George Orwell è l'autore del libro che ha ispirato il "Grande Fratello"? :look: :sbonk:
#381 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Dizzionario Mìting
18-07-2005 14:59
»
Mìting appena concluso. Ho imparato parole nuove. Per questo i mìting sono sempre utili:

- traccaggio
- forecastato
- proposizioni (nell'uso: Qualcuno ha altre proposizioni da fare?)
- boc op

:look:


W i manager! Abbasso i temporanei!

:ola:
#380 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Il mondo
18-07-2005 13:39
»
Un ricordo, tra i primi: mio padre che ripara qualcosa, in piedi su una sedia, nella cucina della mia prima casa, e canta a squarciagola questa canzone. E io che lo ascolto, e la canzone mi riempie di emozione bambina. Ancora oggi mi piace un sacco, ogni volta che l'ascolto.

Il mondo - Tony Massarelli

No, stanotte amore,
non ho più pensato a te.
Ho aperto gli occhi
per guardare intorno a me.
E intorno a me
girava il mondo come sempre.

Gira il mondo gira,
nello spazio senza fine.
Con gli amori appena nati,
con gli amori già finiti.
Con la gioia e col dolore
della gente come me...

Il mondo,
soltanto adesso io ti guardo.
Nel tuo silenzio io mi perdo.
E sono niente accanto a te.

Il mondo non si è fermato
mai un momento.
La notte insegue sempre il giorno.
Ed il giorno verrà...



#379 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Massima del giorno
18-07-2005 10:54
»
Non farti il culo se non vuoi che te lo mettano nel culo.
#378 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (18) »


Perla dal Sud
16-07-2005 10:21
»
Malarazza - Anonimo

Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
Piglia lu vastuni e tira fora li denti
Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
Piglia lu vastuni e tira fora li denti

...

Un servu tempu fa ni chista piazza,
Accussì priava a Cristu: ci dicia:
Cristu, Cristu, lu me patruni mi strapazza;
mi tratta comu un cane pi la via,
tuttu si piglia cu la so manazza,
mancu la vita mia, dici, ch'è mia.

Si mi lamentu, peggio m'amminazza,
m'incatina e marturia:
Cristu, Cristu, l'affidu a tia sta malarrazza
distruggila, distruggila pi mia

E Cristo dalla croce risponde:

Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
Piglia lu vastuni e tira fora li denti
Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
Piglia lu vastuni e tira fora li denti

...

Chi è, che hai forsi spizzati li vrazza,
oppuri s'inchiuvatu coma a mmia,
cu voli la giustizia, si la faccia.
Nissunu fa giustizia pi tia

Chi inchiuvatu in cruci un saria
S'avessi fattu quel chi dicu a tia

Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
piglia lu vastuni e tira fora li denti.
Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
piglia lu vastuni e tira fora li denti

...

M'inchiuvaru l'ebrei 'ndi sta cruciazza,
e cielu e mari disfari putia;
si tu si omu e un si testa pazza
piglia a prufittu sta sintinza mia.

Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
Piglia lu vastuni e tira fora li denti
Tu ti lamenti, ma chi ti lamenti
Piglia lu vastuni e tira fora li denti

#377 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Ma cazzo...!!!
15-07-2005 11:00
»
Due giorni fa mi mandano un file excel, con una lista di contratti (=pratiche) e la richiesta di stampare la documentazione presente nei folder relativi ai vari numeri di pratica. Trattasi di file pdf, i soliti, tutti ben depositati nei loro folderini per numero di pratica sul famoso server che sta in New Jersey e al quale è collegato l'universo.
Il che si traduce in pratica in una media di 3/4 minuti di orologio per l'apertura del singolo pdf più vari altri minuti per stamparlo. Sono una 20ina le pratiche,per una media di 40 pdf per pratica = ca 800 file da aprire uno per uno e stampare (non esistono alternative).
Per assicurazione chiamo la capo e le chiedo se è da stampare tutta la documentazione presente in ogni folder. Lei mi dice di sì.
Il lavoro è ovviamente urgentissimo e la scadenza è per stamattina.
Il capo mi dice di dividermi le cose con la mia collega, ma nonostante siamo in due, vista la lentezza esasperante - di cui tutti sono al corrente, e che stavolta anche la mia collega prova sulla sua pelle e riferisce - non riusciamo a finire il lavoro e a ieri sera, nonostante siamo entrambe rimaste fino alle 7, mancano ancora 8 pratiche. C'è ovviamente da tenere conto che c'è anche il lavoro di routine da mandare avanti nel frattempo.
Stamattina arrivo, attacco a stampare, e dopo un'ora circa arriva la mia collega e mi dice di smettere: il capo le ha detto che non serve, che basta stampare le fatture interne e gli ordini perché bisogna riconciliarle.
Morale della favola, 4/5 del lavoro degli ultimi giorni sono stati assolutamente inutili, compresa l'ora in più di ieri sera...
E siccome non è la prima volta, mi permetto di dire "Ma cazzo...!!!"

Tra l'altro, giusto per gradire, è di nuovo qui l'incubo dei revisori dei conti, che mi vengono regolarmente affibbiati per qualsiasi necessità abbiano (be'... non proprio tutte... :look: )

:sbocco:
#376 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Lazer
15-07-2005 09:01
»
Stringi il culo!!

:approved:

:asd:
#375 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


La guerra dei mondi
15-07-2005 08:41
»
Un giorno arriveranno degli enormi alieni cattivi che ci tratteranno come noi trattiamo gli insetti.






Maledette..... :evil:
#374 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Voglio....
14-07-2005 17:36
»
:sighsob:











:sighsob:
#373 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Grandi capi
14-07-2005 14:34
»
Sottopongo alla firma della mia capo una diffida da firmare.
Lei legge: "Bla bla... a stretto giro... bla bla". Si ferma, mi guarda, ride e dice "a stretto giro?? Ma che vuol dire? Questi son storditi... [con riferimento ai colleghi che hanno redatto il documento]"
Io la guardo :look: aspetto che firmi e me ne vado.... :sbonk:
#372 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Lombroso e la faccia del kamikaze
13-07-2005 12:41
»
L'altro ieri sera tornavo dal lavoro in metropolitana. A Crescenzago salgono un uomo ed una donna, visibilmente mediorientali, facce serie, intesite, portano - un manico ciascuno - un borsone sportivo. Si siedono accanto a me.
Lei appoggia le mani sulle ginocchia, con le braccia tese. Lui fissa lo sguardo nel vuoto. Sembrano entrambi tesi. Lei suda.
Guardo il borsone e scatta la psicosi: riportava delle scritte in arabo.
Primo pensiero (parte prima che lo possa vagliare): "Sono versetti del corano! E' una bomba!"
Mi assale un'angoscia pazzesca, io sono lì accanto a loro, se è una bomba non ho speranze... mamma e papà, vi ho voluto bene, R ti amo... e altri pensieri tristemente simili...
Poi m'impongo lo sforzo di razionalità, loro non devono vincere, etc etc e mi dico che sulle mie valigie spesso è riportato il mio nome, perché sulle loro non dovrebbe essere lo stesso... e visto che sono arabi è ovvio che il nome sia scritto in arabo, e sicuramente non faranno un attentato subito dopo quello di Londra......

......la metro ferma a Cimiano e di corsa scendo.

Tutta la razionalità del mondo non è bastata.

Stamattina, salgo a Porta Romana, sulla bella linea gialla che sfiora Duomo e Centrale: quale miglior obiettivo sensibile?
Entro ed accanto a me c'è un uomo di carnagione scura, capelli scuri, occhi scuri, camicia lunga, chiara, di garza, con righe verticali in tinte sahara. Ha uno sguardo cupo, serioso, quasi truce. In mano un paio di occhiali scuri e ai piedi una valigietta 24ore...
Lo seziono dalla testa ai piedi, in cerca di indizi, di un dettaglio dell'aspetto, della conformazione degli occhi, degli angoli della bocca, qualcosa che mi dica che è un terrorista. Sono tentata di spostarmi al lato opposto del vagone. Ma poi resto lì e mi guardo intorno, e ci saranno una 20ina di mediorientali sul vagone, tutti con lo sguardo fisso nel vuoto, tutti con borse, borsette, valigiette, per non parlare dei "bianchi" che - chi può dirlo - magari sono i basisti nostrani del terrorismo internazionale. E guardo, osservo i tratti per vedere se mi dicono qualcosa...
Ma dicono tutto e non dicono niente. E soprattutto dicono della mia paura fottuta.
E certamente ha ragione chi a cena mi dice che il modo migliore di combattere chi ci impone il terrore è imporci di non essere terrorizzati.
Quindi pagherò i biglietti dell'Azienda Trasporti Milanesi tutti i santi giorni, e li timbrerò, nel caso facciano statistiche. Contribuirò alla generale parvenza di continuità e normalità.
Ma mi concederò di scendere con il cuore in fibrillazione da un vagone troppo opprimente, e farò sapere alle persone che amo e stimo che le amo e le stimo, e tenterò di concretizzare nell'hic et nunc le velleità che finora ho rimandato ad un impreciso futuro, o posticipato ad un ennesimo domani.
E fingerò che tutto questo non mi cambi la vita, mentre la cambierà radicalmente.



#371 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


LaStronza bis
13-07-2005 10:54
»
LaStronza è morta. Abbasso LaStronza.

Grazie a mayetta per il prezioso supporto e la testimonianza.

:ola:

#370 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


LaStronza
12-07-2005 16:42
»
Ore 19.00: ho apuntamento con LaStronza.

Spero che davvero questa sera l'incubo finisca.
E che mi arrivino in tasca 250 € per tirare a campa' fino alla fine del mese.

#369 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Mmmminchia che figati!!!
11-07-2005 17:11
»
Mmmmmminchia che figati i gggiovani di oggi che si sanno davvero divertire!!!! :cool: :cool: :cool:
:smokin: :smokin: :smokin: :smokin: :smokin: :smokin: :smokin:
:approved: :approved: :approved: :approved: :approved: :approved:
#368 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (16) »


Sconcerti
11-07-2005 15:56
»
Sconcerto #1

Oggi a pranzo una collega mi ha detto che alcuni anni fa i responsabili delle assunzioni all'ufficio del personale erano ciellini e assumevano gente solo all'interno della cerchia ciellina, senza neppure considerare gli esterni. E che molti dirigenti sono ciellini e cercano collaboratori allo stesso modo, o ne favoriscono l'avanzamento di carriera. La stessa collega mi ha detto che suo marito anni fa aveva fatto colloquio presso un'importante e famosa azienda, gli avevano prima detto che aveva tutti i requisiti, ma che volevano fargli un altro colloquio informale. Al quale erano presenti alcuni preti. Hanno cercato di invitarlo ad un incontro di preghiera. Al che lui è scappato. E ovviamente non ha avuto il posto. Nonostante tutti i requisiti...
La stessa collega mi ha detto che sa tramite amiche che lavorano lì che in molte altre compagnie (e parliamo dei grossi nomi dell'indutria italiana che tutti conosciamo) la musica è la stessa.

Sconcerto 2#

Oggi il mio nuovo capo che sta a Dublino mi ha scritto una mail in cui si rattristava per non avermi conosciuta di persona la scorsa settimana (lui è venuto in italia e io ero in ferie). Io prima :sighsob: :) :sighsob: :)
poi però faccio caso alla media di 2 errori per riga che conteneva la mail e... :roll:

Sconcerto #3

Stasera non si concluderà la diatriba con la mia ex padrona di casa :schifo:

Sconcerto #4

Vado a visitare il sito della Deutsche Bahn (la Trenitalia tedesca) e scopro che esiste un servizio d'informazione telefonico solo per i treni notturni che funziona dalle 6 del mattino a mezzanotte.
Proprio come da noi! :D

:sbocco:

ma poi perché mi sconcerto? Ormai dovrei essere assuefatta e rassegnata... :wall:
#367 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Dicurantebisiclefante
11-07-2005 13:39
»

D-KU-Rante-B-C-KlePhante


DeeCooRun Te Bee C. Clephan te


Diku Ran Te Bicycle Phante



Die Kuh rannte, bis sie Klee fandte





Syclephante.
Prossimamente su molti schermi.
#366 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


PS
11-07-2005 13:28
»
Sono attualmente in copia nelle mail che si stanno scambiando i due amministratori delegati cui faccio da assistente... Cose tipo

"ma cosa ti sei fumato stamattina?"

Non so se ridere o piangere... :look:
#365 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Il ritorno dello Yeti
11-07-2005 13:27
»
Sono tornata ieri dalle montagne (la madrepatria). E ne sono davvero felice.

Note del primo giorno di rientro:

1) Merano - perla verde delle dolomiti, patria delle casette di Heidi - è invasa da costruzioni improbabili stile ☻ in cemento con profilati di acciaio e/o alluminio.

2) Scendere in metropolitana mi sta un po' ossessionando. L'idea di fare tutti i giorni Duomo-Centrale in orario di punta mi intesisce un po' ma non demorderò.

3) Ieri gli ex Palomino Fughedobadi - ora forse Mrs Bellybutton, domani chissà... - si sono esibiti in piazza castello :ola: Sono di parte, ma sono i più fighi dell'universo.

4) Rientrare al lavoro è orribile.

5) Oggi spero si concluda definitivamente il mio orribile rapporto con la mia ex padrona di casa.
#364 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (13) »


Vi odio, maledetti...
07-07-2005 12:49
»
Compatisco tutte le ingiustizie di questo mondo, e sono solidale con tutti i popoli bistrattati di questo mondo, e sono per un ecologismo alla scandinava - non alla norvegese però - e sono per tutte le giustizie possibili e planetarie, e non condivido le politiche di buona parte dei paesi occidentali o del G8 etc etc..

... ma questo



è veramente ingiustificabile.

Vili vigliacchi schifosi. Vi odio.
#363 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Gioie e tristezze
05-07-2005 20:14
»
Gioie:

dal 30 giugno ho ufficialmente e finalmente una nuova dimora. Ho passato gli ultimi giorni a lavorare come un muratore bergamasco per sistemare la mia nuova stanza: imbiancato pareti, smontato armadi, pulito lo sporco impossibile, verniciato gli infissi...
Tutta la fatica ha solo potuto accrescere la mia contentezza.

:ola:

Tristezze:

Stavo cenando velocemente con un 4 salti in padella dell'ultimo minuto, accendo la tv e capito su italia 1 dove c'è 7imo cielo.

:sbocco:

Ma è concepibile un telefilm più fintamente buonista, melenso, ed improbabile?
Ne guardo un pezzo giusto per rendermi conto dei limiti del peggio, ma come spesso accade, non li trovo.

Cambio e capito sulla pubblicità della TIM. Quella in cui Adriana troieggia con De Sica che occhieggia nella peggior posa-brutta-copia di cotanto padre, macchiettando l'italiano marpione e trito di certa commedia anni '50 e con Diego che si sdoppia anche lui perdendo il 90% del suo già scialbo fascino nei rivoli di una pronuncia improbabile (veneta? argentina? albanese?...)...

:sbocco:

Il tutto si conclude con la grazia dello sguardo del De Sica che garbatamente si posa sulle grazie della sventurata troieggiante che sgraziatamente rispose con una risata da borgata..
Mah.

Ora torno ai lavori di casa, che sono decisamente più edificanti... :look:
#362 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


E infine...
30-06-2005 16:00
»
ME NE VADO!!

da domani sono in ferie fino all'11 luglio.

:ola:

#361 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Cronache di una serata "intellettuale"
30-06-2005 08:49
»
Ieri sera, in occasione della Milanesiana, di cui ad un paio di post più sotto, decido di andare a vedere Lou Reed e Laurie Anderson al Dal Verme. La serata si annuncia come una performance di parole, musica e proiezioni. Laurie Anderson è un'artista che di performance di questo tipo vive, Lou Reed - suo compagno - non ha bisogno di presentazioni, insomma, ci sono tutti gli ingredienti per una serata di sana cultura contemporanea.
:cool:

Tutto ha inizio con una scena alla Heysel: centinaia di persone affannate in una corsa a li mejo posti che cercano riparo dalle 2 gocce d'acqua che stavano cadendo sotto la loggia (pochi mq) del teatro.

Gabbando quelli in fila da ore e la security intenta a frenare l'afflusso riesco ad entrare, a raggiungere gli amici e a posizionarmi comoda e con discreta visuale.

Poi il tutto ha inizio.... :look:

Introduce Elisabetta Sgarbi, organizzatrice e curatrice dell'evento, nonché sorella del fratello più famoso.
Con un piglio da fumeria d'oppio, solidamente ancorata al foglietto con il testo, legge l'introduzione alla serata con un tono facilmente riproducibile da questo:

_________________________________


A tutti viene un po' la morte, ma a quel punto la palla passa ad Antonio Gnoli, scrittore, intellettuale, curatore della pagina culturale di La Repubblica, e cerimoniere della serata.

Gnoli sale sul palco, si accomoda al leggio, sistema i fogli di sostegno alla presentazione, inforca gli occhiali e...
... si mette le mani in tasca (!!! :shock: ) e comincia con:
"Bèèèèè......." e sospiro...


A me già così era venuto lo sconforto.
Ma lui prosegue con un discorso più o meno così:

Bla bla, grandi artisti contemporanei, 'nzomma... bla bla, quindi, dunque, ebbene, Andy Warhol, 'nzomma, quindi, no?, eeee.... bla bla... la trasgressione.... bla bla bla bla, gli eccessi, n'zomma, bla bla bla, la maturità, n'zomma... bla bla bla grandi artisti contemporanei, 'nzomma.......... :sbonk:

Poi prende un secondo di respiro, dice "Ora per non annoiarvi oltre..." e lì scatta l'applauso di tutto il pubblico presente, che entrava gratis, ma mica era scemo... :asd:
Frastornato, lo Gnoli conclude dimesso, e introduce Fiorenza Pivano, grandissima nella sua minuta e saggia vecchiaia. Che però forse non è più in grado di reggere un palco, e infatti ha fatto parecchia fatica.
Un po' di tristezza.... :sbonk:

Poi arriva Laurie Anderson, testi suoi, profondi, meditati, intimi, con lei che li legge con discreta capacità interpretativa, che sale a buona, tenendo conto che è americana... ;)
Sottofondo di suoni elettronici da lei creati e maneggiati, applausi etc.

Poi arriva Lou Reed. Scrosci di applausi all'ingresso. Si assesta sul leggio e comincia a declamare una versione da lui rimaneggiata di poesie di Edgar Allan Poe, che sono la base di uno spettacolo teatrale ideato e diretto da Bob Wilson. Senza musica, né effetti speciali.

2 coglioni così!!! :saw:

Lui con lo scazzo tipico di una certa generazione di intellettuali, che legge questa mezz'ora di versi in inglese iperamericanato, senza inflessioni, senza pause tra una poesia e l'altra, a ruota continua, senza sentimento, senza nulla...

Ma se lo mettevano lì con una chitarra non era meglio? è la domada che assale molti.

Io ne approfitto per andare a bere in bagno e mandare un paio di sms al moroso.

Poi il gran finale, l'intervista tenuta dal caro Gnoli.
Lui sale sul palco e metà del teatro si alza e se ne va. Lui - totalmente inetto ed incapace - di fronte al plateale deflusso non sa cosa dire, accenna a dei monosillabi tipo "Sì...." "Bè... magari..." "Se potess...." E sta lì come un coglione senza capacità di gestione alcuna... :schifo:
Andati quelli che se ne volevano andare, le star si accomodano sui divanetti. E Gnoli, non contento delle figure di merda che ha fatto finora, fa di tutto per farne altro. Da scrittore, intellettuale e curatore della pagina culturale di Repubblica... non trova domanda migliore che: "Il vostro lavoro gira attorno al tema dell'11.09. Cosa provate... etc etc " Premesso che solo una delle circa 10 composizioni della Anderson, sfiorava con drammatica delicatezza la tematica, mentre tutto il resto proprio per un cazzo, la domanda è comunque la più scontata e banale e stupida si possa fare ad artisti newyorkesi... Scatta l'ondata di fischi e sconforto del pubblico restante. Lou Reed dice "non hai colto il punto della questione" e si rifiuta di rispondere oltre.
Gnoli sempre più pusillanime e tremolante, trova però il coraggio di proseguire sulla stessa linea... "Com'è vivere a NY, oggi per 2 artisti etc etc etc "
Io (e tutti) sempre più :sbonk:, Laurie Anderson risponde "Be', non ci vivo da un anno, ma NY è molto bella, davvero... Stanno costruendo molto..." Scatta l'ilarità collettiva.
Gnoli sempre più sputtanato, non riesce a risollevarsi dallo schifo neanche con la terza domanda: "Lou, com'è stato lavorare con Andy Warhol?".
Ma porco scafandro! La cosa che tutto il mondo sa di Lou Reed è che ha lavorato con Andy Warhol negli anni '60. Qualcosa di meno scontato, popolare, banale, inutile, trito, idiota... lo scrittore, intellettuale e curatore della pagina della cultura di Repubblica non poteva trovarlo???
La serata si conclude per autoimplosione poco dopo.

Mi chiedo sempre di più: ma da chi è composta, davvero, la cosiddetta "classe intellettuale"?
#360 | modifica | elimina
User Mood mood: sbocco | Now Playing now playing: (none) | commenti (20) »


cvd
29-06-2005 15:02
»
sono stata via 2 giorni e al ritorno è l'inferno...
Venerdì sono di nuovo in ferie, torno l'11. Non voglio sapere come sarà dopo. Ma perché non posso avere un back up come tutti????????

Che palle. Mi sono talmente rotta il cazzo che avevo solo voglia di spaccare tutto urlando. Sarebbe bello farlo e vedere come reagisce la gente.

#359 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Prima notte
29-06-2005 10:40
»
No, non si parla qui del famoso ius

anche se: stavo per scrivere il titolo di quetso post e pensavo nella mia testa a "ius primae noctis", che però non c'entrava niente e quindi non poteva far da titolo, quando alle mie spalle un collega ridendo e scherzando del fatto che non funziona niente - stampanti, aria condizionata etc - dice: "a questo punto torniamo al medioevo... :asd: :asd: ... se non altro c'era lo ius primae noctis..."
Ci son rimasta.


Ma a parte tutto, stanotte è stata la prima notte nella mia nuova casa. Faceva caldo, ma mai quanto in quella vecchia, c'è più rumore che nella vecchia, ma... 16 mq, solo di camera da letto, con 3,5 metri di distanza fra me e il soffitto... omioddìoooo!!! :love: :love: :sbav:
#358 | modifica | elimina
User Mood mood: contenta | Now Playing now playing: (none) | commenti (13) »


Interessante
23-06-2005 15:48
»
Manifestazione a prima vista davvero interessante in questi giorni a Milano.

#357 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


NOOOOOO!!!!!
23-06-2005 10:35
»
Premessa:
GHI, :love: :petting:


Da stasera tornare a casa non sarà più la stessa cosa...

:ueee: :ueee: :ueee: :ueee: :ueee: :ueee: :ueee:



:ueee: :ueee: :ueee: :ueee: :ueee: :ueee: :ueee:

Non so se riuscirò a sopravvivere... :sighsob:
#356 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (21) »


London Calling
22-06-2005 17:09
»
Sono all'apice della mia esterofilia.

Guardo casette rosse tra il verde dei boschi norvegesi.
Vedo la mia dignità umana rispettata in tranquilli centri della Germania.
Mi vedo cosmopolita e contenta tra Boston e New York.
Saltello fra le avanguardie a Tokyo.
Sperimento mistiche Nouvelle Vague tra i vicoli di Mont Martre a Parigi.

Ma soprattuto in questo momento ondeggio fra l'Old Europe Style e l'Underground più postmoderno di Londra...

#355 | modifica | elimina
User Mood mood: esterofilia rulez | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


INSOMMA!!!
21-06-2005 10:37
»
Ditemi qualcosa che non so...

:D




copyright mayetta
#354 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Nuovi
20-06-2005 17:17
»
Prossimi investimenti (per la casa nuova):









edit: trovato il LACK
più la tenda per la doccia verde
#353 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Italia boh...
20-06-2005 16:52
»
Oggi mi son sentita Arlecchino, servitor di 2 padroni. Benché alla fine dei conti il padrone fosse poi uno. Un manager si è scomodato per venirmi a disturbare durante un meeting (in cui ci avrebbero svelato l'dentità segreta di un nuovo capo) perché aveva urgente bisogno di alcuni documenti.... va be'... non interessa a nessuno...

Penso che la situazione del lavoro sia attualmente devastante. Una torre di babele senza fondamenta che presto o tardi crollerà.

E subito i faciloni punteranno il dito contro la famigerata legge Biagi.
E si sbagliano.

Un esempio: la suddetta legge prevede che un lavoratore interinale, dopo 2 anni di lavoro presso la stessa azienda venga assunto oppure licenziato. L'intento è chiaro. Tu assumi un interinale perché non sai se per quel lavoro sia necessaria una funzione apposita e definitiva o meno. Dopo 2 anni, dovresti aver verificato e capito. Se effettivamente serve una funzione assumi. Se non serve più licenzi. Invece oggigiorno funziona che scaduti i due anni licenzi l'interinale precedente e prendi un nuovo interinale... :sbonk:

E' colpa della legge Biagi o del datore di lavoro figlio di puttana?

Poi mi vengono in mente altre cose.

Io ho 28 anni. Ho saputo che molte aziende scartano automaticamente i CV delle donne che vanno da quest'età a più o meno 35 anni, perché è la classica fascia in cui una donna sente il bisogno di maternità e mette su famiglia.
Ed ecco che l'imprenditore medio si giustifica "la donna in Italia è ipertutelata..."
Sì, è vero. Peccato che i paesi che hanno più attenzione al wellfare nei confronti della donna, che hanno leggi ancora più tutelanti, siano quelli scandinavi che annoverano anche il maggior numero di donne in parlamento e più donne che uomini nell'impiego.

E' colpa della legge italiana o del datore di lavoro figlio di puttana?

Poi mi vengono in mente altre cose.

Nei paesi germanofoni, esiste l'usanza di mettere delle cassettine attaccate ai pali della luce da cui poter ritirare i giornali. Sono aperte, hanno vicino una cassettina chiusa per le monete (tipo salvadanaio, col foro in alto. Il germanofono medio mette la moneta e si prende il giornale. Il turista italiano medio che passa di lì dice "minchia gggratis!!" prende il giornale e basta.

E' colpa del sistema di vendita di giornali babbo o dell'italiano medio figlio di puttana?

Poi mi vengono in mente altre cose.

L'ENEL sovvenziona l'acquisto di pannelli a celle fotovoltaiche per la produzione di corrente elettrica e addirittura, se non erro, rifonda il costo dell'energia prodotta (cioè ti paga l'energia che usi per casa tua), tutto per incentivare lo sfruttamento dell'energia alternativa. In Norvegia - sole 6 mesi all'anno - quasi tutte le case hanno pannelli solari sui tetti. In Italia - sole 12 mesi l'anno - ce l'ha solo qualche altoatesino e poco più...

Colpa dello Stato che non ci fornisce l'energia pulita o dell'italiano medio figlio di puttana?

Dal buttare la cicca per terra a fare le corna a quello che ti strombazza dietro perché hai fatto la cazzata al volante, se siamo un paese che va a rotoli e fa acqua da tutte le parti e ci induce solo sfiducia nel futuro (le ricerche europee parlano chiaro, siamo i più sfiduciati nel futuro d'Europa) è per colpa delle nostre istituzioni fallimentari o della nostra mentalità piccola del cazzo?
#352 | modifica | elimina
User Mood mood: esterofilia rulez | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Intenti
17-06-2005 16:49
»
Entro quest'anno vorrei fare - tra altre - queste 3 cose:

- Cambridge ESOL Certificate of Advanced English (CAE) del British Council
- TOEFL exam
- Grosses Deutsches Sprachdiplom del Goethe Institut

Costano rispetivamente:

- 175 €
- 103 €
- 210 €


....... :look: :look: :look:.......... :ueee:


Poi ho visto anche questo (o meglio sono andata a riguardarmelo per farmi del male...)....



1620 €


:ueee: :ueee: :ueee:
#351 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


[Piccolo regalo di anniversario]La Gracie Spagnuola
16-06-2005 11:20
»
www.iberinsa.es



:asd: :smack:
#350 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Pretty Hate Machine
15-06-2005 08:19
»
Ieri, tornata a casa da una giornata piuttosto nera, mi spoglio, metto in forno la focazza (=cena), sto per fare la doccia e mi bussa la padrona di casa...

Mi dico "cazzo vuole 'sta stronza oggi? Non avevamo appuntamento".
Mi dice da dietro la porta che era lì con una persona per vedere l'appartamento. Io in mutande, comincio a bestemmiare.

Giusto per la povera persona ignara, la lascio entrare (casino ovunque). La cosa si risolve in pochi sencondi, in cui io sto fuori dalla porta e continuo a bestemmiare.

Poi mi dice "ci sarebbe anche una ragazza che sta aspettando di sotto".
Bestemmio dentro di me, sempre più vicina ad una crisi di nervi.
Ma per il motivo di cui sopra,, le dico di far salire l'altra ragazza.
Bestemmio nuovamente in corridoio.

Poi la ragazza se ne va, fa per andarsene anche la stronza, ma la fermo e le rivolto in faccia tutto quello che avrei dovuto rivoltarle da tempo.
Le dico che ci eravamo precisamente accordate che avrebbe portato delle persone solo in mia assenza, rigorosamente prima delle 7 e solo ed esclusivamente previo avviso di almeno un giorno, che nons i deve mai più permettere, che le ho pagato l'affitto fino alla fine del mese e che fino ad allora è casa mia e come tale la deve trattare, che sono stata sempre fin troppo onesta e corretta per meritarmi tale trattamento, che le ho fatto molti più favori del dovuto perché lei possa permettersi di fare il bello ed il cattivo tempo con il mio tempo libero. Le ho ribadito che per le prossime volte che io ci sia o non ci sia lei mi chiama con congruo anticipo per avvisarmi. Lei ribatte che "non può mica chiamarmi tutte le volte" EH?????!?!?!!??? con quello che ho speso io per il suo appartamento di merda lei non può permettersi 2 secondi di chiamata? Se ne va.

Tempo mezz'ora, suona il citofono. E' lei. Mi dice "so che sei arrabbiata, ma ci sarebbero ancora due persone..." Le ho detto di no e che se la smazzi lei con le 2 persone.

Ma PD!!!!
#349 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (14) »


Basta # bis
14-06-2005 16:41
»
Ieri ho visto la prima puntata di un telefilm che faranno prima del tg su canale cinque. Mi pare si chiami Edelwood o simile.

Un chirurgo di prestigio, in seguito alla tragica morte della moglie, prende i due figli, molla tutto e si trasferisce in un paesello del Colorado ad esercitare come medico generico gratuitamente.

Prima di lasciare il suo lavoro parla con un malato di cancro. Gli chiede "dove vorresti essere più di ogni cosa al mondo?". Lui risponde e il dottore gli dice "Allora vacci, e subito. Io non posso salvarti la vita, al limite prolungarla di poco, ma se vai almeno quel poco che ti resta sarà felice".

Ci sto pensando, ora.

Ora che mi accorgo con chiarezza di sacrificare 10 ore al giorno della mia vita a fare niente, a costruire niente, ad imbarcare solo frustrazioni e negazioni e privazioni e insoddisfazioni. A lavorare come se fosse roba mia, quando non so neanche come si chiami il padrone ultimo della baracca, che se ne sta a grattarsi i coglioni nella sua piscina ad attico in New Jersey. E non so neanche chi sia il padrone ultimo della baracca che mi dà il pane, l'agenzia interinale, che fattura all'azienda più di 2000 euro al mese, e io ne vedo quando va bene 1000.

Non mi interessano le lotte di classe, e la paladina della giustizia l'ho fatta quando ero a scuola e mi ha sempre portato male.

Ma quella bella casetta nel verde, piccola, come nelle fiabe. Con quel profumo d'autunno che adesso riesco a sentire. E il profumo di frutta e fieno dell'estate, e il rumore timido del ruscello a primavera. E il mio amore, e le risate dei bambini.

Questo è il mio Edelwood - o come cavolo si chiama - e adesso ho proprio tanta voglia di mollare tutto e andarci...
#348 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Basta #
14-06-2005 16:21
»
Un giorno mi mandarono l'invito per partecipare ad un training per una funzione che non mi corrisponde da fare a Dublino. Risposi che non ero di quella funzione e non ero a Dublino e che probabilmente avevano sbagliato a compilare la distribution list.

I miei colleghi - che hanno una funzione diversa dalla mia - domani iniziano un training qui in sede.

Siccome le nostre funzioni sono differenti ipotizzo di non essere coinvolta dal training e anelo a questi giorni in cui non ci sarà nessuno per poter finalmente portarmi avanti con le infinite pile di arretrati che ho sulla mia scrivania, visto che devo fare il lavoro di 50 persone e che per lo più, una volta fatto mi dicono che si erano sbagliati e non serviva..

Oggi mi arriva via maill'agenda del training.

Chiedo spiegazioni e scopro che io sono coinvolta e che praticamente si sono sbagliati e invece che mandarmi l'invito a questo, mi hanno mandato l'invito ad un altro (quello di cui sopra)

Ovviamente devo partecipare per forza.

Ribadisco che avrei voluto approfittarne per rivedere le montagne di arretrati (giusto perché poi non mi dicano: ma come, ci sono arretrati?)

Non importa. Devo partecipare.

Controllo allora l'agenda.

Passerò i prosimi 3 giorni a sentire le specifiche del lavoro dei miei colleghi, come migliorarlo in tutti i suoi ambiti più nanoscopici, come migliorare i rapporti con l'ufficio di analisi dei rischi (con cui non ho mai a che fare) come migliorare i rapporti col proprio venditore (che non ho) etc etc etc etc.
E mi ritroverò settimana prossima (in chiusura) con la mia pila di arretrati e di più, ovviamente.

Grazie. Davvero.

Il buon senso è proprio estinto.


#347 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Ricordi dell'infanzia
14-06-2005 11:34
»
Dopo che una collega si è messa a saltare la corda con il filo del telefono, è scattato immediato il ravano dei giochi dell'infanzia.
Mi ero quasi completamente dimenticata di aver letteralmente adorato il "gioco dell'elastico". Improvvisamente mi son venute in mente le immagini del cortile della scuola, il colore dei cachi sugli alberi attorno, il profumo di foglie morte per terra e le caldarroste....

Credo che la mia vita sia costituita in buona parte dal tentativo costante di rifuggire il rimpianto di quei tempi.

Il che equivale più o meno ad una costante autoillusione.

Poi a seguire è affiorato anche un altro ricordo:

C'era un bambino, nipote di una cliente di mia nonna, che sia chiamava Carlo Alberto. E quando me l'ha presentato la nonna mi ha detto, in un afflato di romanticismo filomonarchico: "Lo sai che Carlo Alberto è un principe?" Lei faceva riferimento ovviamente alle dinastie dei Savoia, per me invece Carlo Alberto, il bambino, assunse improvvisamente un'aura dorata. E se penso a lui ancora oggi, non riesco a non vederlo come un piccolo lord, vestito di raso e velluto...
#346 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Rodan
14-06-2005 09:11
»
E' un mio personale eroe.
Per un sacco di motivi.
Perché era l'unico che mi era amico quando mi chiamavo Dilmadir... :D
Perché è un grande guerriero (ha vinto grandi battaglie!).
Perché ha preso e se n'è andato a farsi il giro del Nepal in bicicletta.
Perché oggi ha trasformato una giornata uggiosa, fuori e dentro, in un rilassato sorriso.

Grazie! :smack:



PS: ...2, la rivuoi? :)
#345 | modifica | elimina
User Mood mood: :) | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


L'affascinante mondo delle Multinazionali
13-06-2005 14:07
»
Oggi ho scoperto la "Heinz"
Pensavo facesse dimessamente mayonesi in Germania...



....'stocaz...!


Vedere per credere la lista di marche che le appartengono al sito

www.heinz.com
#344 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Oggi
13-06-2005 13:13
»





non funzionano neanche i 22 Gufini
#343 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


L'unico motivo
13-06-2005 09:25
»
per cui l'Italia è un paese che va a rotoli è che gli italiani (rossi e neri, compresi i cosiddetti "intellettuali") sono una massa di ignoranti spaventosi [e non mi sto riferendo ai risultati del referendum].

:sbocco: :sbocco: :sbocco: :sbocco: :sbocco: :sbocco:
#342 | modifica | elimina
User Mood mood: veramente schifata, tanto schifata che son quasi annichilita | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Gara
10-06-2005 16:19
»
Travatemi la foto di un bell'uomo/modello tipo irlandese (capelli rossi - preferibilmente lunghi - occhi chiari)

Chi lo trova più somigliante a quello che ho in mente vince un premio a sorpresa. :D
#341 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


Ennesima Referendum
10-06-2005 12:17
»
Le mie colleghe ne stanno discutendo animatamente, con media ignoranza.
Vorrei discuterne anch'io (con media ignoranza) ma sono troppe e non si riesce a parlare...

Credo che ci siano domande a cui prima di andare a votare, sarebbe giusto rispondere. A seconda della risposta secondo me si trova il sì o il no.
Io non so proprio rispondere, il che equivale all'astensione.

1) Cos'è la vita?
2) Esiste l'anima?
3) Esiste la predestinazione?
4) L'embrione è già un essere umano?
5) Se sì è davvero la stessa cosa sacrificare esseri umani per la ricerca scientifica o uccidere un essere umano perché non si desidera un figlio (per varie motivazioni)?
6) Se l'embrione non è un essere umano, ma è comunque vita (come sostiene Boncinelli) è giusto più in generale non rispettare la vita?
7) E' giusto che la scienza ingerisca senza limiti nella natura umana?
8) E' giusto che i desideri degli uomini siano sempre e comunque soddisfatti?
9) E' giusto legittimare la soddisfazione di qualunque desiderio? (il che significa che se io desidero un figlio che non posso avere, lo faccio provandoci quante volte voglio, e se voglio un paio di scarpe di Prada, rompo la vetrina e me le prendo, perché è giusto accontentare i desideri umani ad ogni costo)
10) Perché la parte del SI' è la stessa che dice NO al transgenico perché è una manipolazione della natura?
11) E' più giusto accontentare il desiderio di avere figli o cercare di sfamare i boscimani facendo un grano che cresca nel deserto?
12) E' assolutamente necessario per la ricerca scientifica l'uso di cellule embrionali invece che di cellule adulte?
13) Perché si buttano via i cordoni ombelicali e poi si vogliono a tutti i costi gli embrioni?
14) Qual è il limite del progresso?
15) Qual è la leggittimità dell'etica?
16) Ha davvero un significato la morale o è solo una sovrastruttura ormai un po' obsoleta?
17) Quando i tentativi di avere figli diventano accanimento terapeutico?
18) Non è che le coppie fanno sempre più fatica ad avere figli per questioni di puro egoismo (perché prima devono farsi una cultura, poi una carriera, poi avere la casa, poi il televisore al plasma, poi cambiare la macchina dell'anno scorso, poi "vorrai mica che smetta di divertirmi adesso che sono giovane"...) e si ritrovano a provarci quando ormai la natura umana die he forseè un po' tardi?
19) E' giusto piegare la scienza a questo tipo di egoismi?
20) Non è che tutto questo è solo una spinta della comunità scientifica italiana, che, per sua stessa ammissione, si sente un po' impedita nella concorrenza (e nel prestigio) con la ricerca europea e mondiale?


Immagino tutte le persone che andranno a votare - per il sì o per il no - come persone che hanno avuto una risposta chiara a tutto questo. E non posso che invidiarle.
#340 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (27) »


Dipendenze
09-06-2005 18:06
»
...e ora scappo, sennò mi perdo le Gilmore!!!! :swear:

#339 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Magie
09-06-2005 17:38
»
In corso di svakking più completo, settimana scorsa, càpito trascinandomi modello bradipo in Duomo, sotto la tenda bianca di una qualche iniziativa benefica, che si alimentava vendendo libri. Dall'aspetto apparivano evidentemente avanzi di magazzino di prima dell'incendio della biblioteca di Alessandria... :sbonk: ma l'occasione era ugualmente ghiotta! Quando si tratta di libri...
Cedo alla tentazione delle vecchie edizioni "cento pagine 1000 lire", che miracolosamente e sfidando tutte le leggi dell'inflazione erano diventati "cento pagine 1 euro e cinquanta" :look: Ma sembravano capitare a fagiolo per un progettino che mi frullava per la testa da un po': comprare qualche libro da lasciare in metro, su argomenti vari e divulgativi, ma pur sempre conoscenza.

Così compro 4 libri, uno di storia, uno di letteratura, uno di scienze e uno di esoterismo, convinta come sono, che sia una parte fondamentale della cultura umana, ingiustamente relegata nel cassetto della "cazzabubbola storica che gli antichi ignoranti c'hanno affibbiato per secoli abbindolandoci e rendendoci ciechi di fronte alla magnificente possenza del razionalismo illuminista"
Quest'ultimo libro è "La Magia" di Cecilia Gatto Trocchi.

Parto ovviamente prevenuta, dal titolo (scontato), dal nome della tizia (ci mancava che si chiamasse Isis Veggenti e facevamo tombola... :sbonk: ), e dall'edizione (che definire popolare è buonista).
Ma decido ugualmente di leggerlo rapidamente prima di abbandonarlo, magari anche chiosato, al suo destino.

E come quasi sempre quando si parte prevenuti... toh :shock: che sorpresa! :D

E' un compendio stringatissimo, ma ben organizzato, di antropologia culturale sulla storia e il ruolo della magia nelle società, nostra e altrui, corredato di date, nomi e riferimenti bibliografici, che va a toccare un po' tutto il mondo "serio" della storia esoterica/sciamanica della cultura, ben rifinito con una densissima e succosa (io letteralmente le adoro :love: :sbav: ) bibliografia finale, che riporta e cita autorità massime di storia, letteratura, sociologia, antropologia, psicologia etc... :lode:

E la buona Cecilia, che, per grazia, si chiama proprio così, è nientepopodimenoché esimia docente di antropologia culturale all'Università di Chieti etc etc... :shock:

Oggi, incuriosita, e sempre più avvinta dal libello - che davvero è illuminante, nella sua semplicità - vado a documentarmi sull' esimia, decisa ad andarla a trovare prima o poi chiamandola "Maestra!" :approved: E m'imbatto in una grassotta serie di pagine di Google che la citano, scopro che è una delle massime autorità per quanto riguarda l'esoterismo e l'occultismo, che ha partecipato a trasmissioni della rai, a dibattiti sulle sette a livello internazionale, a relazioni e ricerche per i servizi segreti etc etc.......... e insomma, mi rendo conto che devo essere l'unica pirla al mondo che non la conosce. :wall:

Ora, visti tutti questi risvolti sulla sua figura, temo che se la vedessi dal vivo mi starebbe tremendamente sulle balle, come la maggior parte delle autorità intellettuali.

Ma cazzo! non mi vengano a dire che esistono libri inutili! :)

E la Ricerca continua...
#338 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (11) »


Proud Ol' Baile Atha Cliath
08-06-2005 17:12
»
Oggi ogni volta che nominano Dublino mi prende un'affezione romantica e mi viene in mente questa canzone...

(sarà voglia di viaggiare... ? :look: )


The Foggy Dew - Irish traditional

As down the glen one Easter morn to a city fair rode I
There Armed lines of marching men in squadrons passed me by
No fife did hum nor battle drum did sound it's dread tatoo
But the Angelus bell o'er the Liffey swell rang out through the foggy dew

Right proudly high over Dublin Town they hung out the flag of war
'Twas better to die 'neath an Irish sky than at Sulva or Sud El Bar
And from the plains of Royal Meath strong men came hurrying through
While Britannia's Huns, with their long range guns sailed in through the foggy dew

'Twas Britannia bade our Wild Geese go that small nations might be free
But their lonely graves are by Sulva's waves or the shore of the Great North Sea
Oh, had they died by Pearse's side or fought with Cathal Brugha
Their names we will keep where the fenians sleep 'neath the shroud of the foggy dew

But the bravest fell, and the requiem bell rang mournfully and clear
For those who died that Eastertide in the springing of the year
And the world did gaze, in deep amaze, at those fearless men, but few
Who bore the fight that freedom's light might shine through the foggy dew

Ah, back through the glen I rode again and my heart with grief was sore
For I parted then with valiant men whom I never shall see more
But to and fro in my dreams I go and I'd kneel and pray for you,
For slavery fled, O glorious dead, When you fell in the foggy dew.
#337 | modifica | elimina
User Mood mood: ... e ora una pinta di Guinness... | Now Playing now playing: (none) | commenti (0) »


Saghe
07-06-2005 16:32
»
Oggi rientro al lavoro dopo un week-end piuttosto lungo. Dal quale ho guadagnato coccole, libri, videocassette, una tenda... etc

Cronistoria:
- un lavoro era rimasto in sospeso da tempo perché era in atto un nuovo processo e nessuno sapeva come fare
- dopo mesi di miei solleciti (perché la pila cresceva a dismisura sulla mia scrivania) è stato deciso che si doveva procedere e inserire per ogni pratica impilata sulla mia scrivania un dato che io non potevo reperire se non chiedendolo direttamente a chi ha gestito le pratiche
- improvvisamente questo lavoro diventa urgentissimo
- mi viene detto di stilare una lista coi numeri delle pratiche, sottoporla alle persone che le hanno gestite richiedendo loro di inserire il dato mancante e assolutamente necessario.
- perdo mezzo pomeriggio a stilare la lista
- la giro via mail alle persone, suggerendo che la cosa è abbastanza urgente (cfr punto 3)
- una mia collega compila la lista per la parte che la riguarda (la più abbondante) in mezz'ora dall'invio della mia mail.
- tutto questo prima del ponte
- oggi arrivo in ufficio e mi dicono che l'idea della lista non va bene,perché qualcuno (scoprirò poi, una persona) si è lamentato che compilarla comporterebbe una perdita di tempo troppo grossa.
- rimostro che 'altra collega l'ha compilata in mezz'ora. Mi dicono pazienza.
- mi viene detto che il dato imprescindibile può essere tralasciato
- rimostro che il supercapo galattico aveva detto il contrario
- mi dicono che fa lo stesso sotto loro responsabilità
- mi dicono ora che invece visto che il capo galattico aveva detto che serve, quel dato serve e me lo dovrei reperire io facendo una querie in un programma che non è installato sul mio pc, chiedendo un pc in prestito, appena si libera (cioè dopo l'orario di chiusura?)
- ora mi chiedo: perché invece che aver il coraggio di imporsi alla lamentela di qualcuno che ha paura di perdere mezz'ora, si impongono a me, che tanto sono interinale, tanto se io invece ci perdo le mezze giornate fa lo stesso?
- considero con disappunto che la lista è solo l'ennesimo lavoro che faccio, perdendo ore e ore, e che poi mi dicono "ops, ci siamo sbagliati, non serviva"

La saga del Pega sta lentamente insinuando in me il veleno della vendetta...

Ora, se va in porto una cosuccia (pregate, fratelli... pregate) altro che 20 giorni... I 3 minimi previsti dal contratto interinale e... :ciaoo:
#336 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Grazie Lazer
01-06-2005 16:48
»
Mi piacciono davvero un casino... :love:

Bullets - Creed

Walking around I hear the earth seeking relief
I’m trying to find a reason to live
But the mindless clutter my path
Oh these thorns in my side
I know I have something free
I have something so alive
I think they shoot ‘cause they want it

I feel forces all around me
Come on raise your head
Those who hide behind the shadows
Live with all that’s dead

Look at me…look at me
At least look at me when you shoot a bullet
through my head
Through my head
Through my head
Through my head

In my lifetime when I’m disgraced
By jealousy and lies
I laugh aloud ‘cause my life
Has gotten inside someone else’s mind

Look at me…look at me
At least look at me when you shoot a bullet
through my head
Through my head
Through my head
Through my head

Hey all I want is what’s real
Something I touch and can feel
I’ll hold it close and never let it go
Said why... why do we live life
With all this hate inside
I’ll give it away 'cause I don't want it no more
Please help me find a place
Somewhere far away I'll go and you’ll never see me again

#335 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Satori
01-06-2005 16:20
»
Mentre in sottofondo echeggia in teleconference la voce imperiosamente texana del nostro big big big boss d'oltreoceano, vengo colpita da improvvisa illluminazione.

Ciò che ci dice è uguale a ciò che ci ha sempre detto.

I suoi interventi mi si dipanano d'innanzi come un Ouroboros senza inizio e senza fine. Tutto si compie in un eterno ritorno e tutto è sempre uguale a se stesso. Prova ne è il fatto che dopo ogni suo intervento in teleconference, abbiamo sempre continuato a lavorare esattamente come prima.

Improvvisamente raggiungo la visione del Tao, crolla l'illusione di maya... Nulla di quello che faccio modifica la realtà ultima dell'Essere. La realtà ultima dell'essere è che le cose continuano a fluire naturalmente che tu intervenga o no.
Tutta dentro a questa improvvisa visione, mi accorgo che ogni mio intervento lavorativo è illusorio e vuoto. E decido di abbracciare la filosofia del wu-wei: il non-agire. Improvvisamente il lavoro non esiste, io non esisto in quanto lavoratrice, la necessità dell'azione lavorativa non esiste e mi abbandono alla contemplazione del flusso degli eventi...

:asd:
#334 | modifica | elimina
User Mood mood: 'nc'ho'ncazzovoglia | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Il lato oscuro della forza
30-05-2005 11:40
»
Star Wars - Episodio 3

L'ho visto sabato col mio Cosino
Grandioso e Terribile: il Lato Oscuro è proprio dietro l'angolo e i confini sono davvero labili....

Come dice il Lao Tze, quando uno degli opposti è al suo massimo contiene già il seme dell'altro.


Hayden Christensen è uno spettacolo della natura.


#333 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Enrico il Bruco
27-05-2005 11:56
»
E' il mio animaletto domestico.
Fa solo 3 cose:
- mangia
- dorme
- caga

Ma nessuno ha idea di quanto cazzo mangi! :shock:

E la cosa drammatica è che al contrario che se lo facessi io... lui diventerà una leggiadra farfalla...

:sbonk:
#332 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


26-05-2005 16:05
»
La mia collega mi parla tutta esaltata del suo prossimo soggiorno in un Wellness Hotel in Valle Aurina, Alto Adige.
"Bellissimo, Massaggi, Beauty Farm, Piscine, Saune, Bagni Turchi e poi quelle meravigliose Stiub..." :shock:
La guardo, le dico "eh già..." e mi trattengo...



:asd:
#331 | modifica | elimina
User Mood mood: bbbiurstel | Now Playing now playing: (none) | commenti (10) »


26-05-2005 11:00
»
Fornicate.
#330 | modifica | elimina
User Mood mood: :asd: | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


26-05-2005 10:55
»
Visto che ci hanno ucciso dei Partigiani e appeso il Duce, vogliono cambiare il nome di Piazzale Loreto In Piazza della Concordia (di parigina memoria...)

:look:
#329 | modifica | elimina
User Mood mood: mah... | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


26-05-2005 10:53
»
In omaggio a Britney Spears :love: :D
Ieri sera per non vedere lo scempio di Istanbul ho guardato il suo film. Niente di che, ma molto meglio di quel che si potrebbe pensare... :)


I Love Rock N' Roll


I saw him dancin' there by the record machine
I knew he must a been about seventeen
The beat was goin' strong
Playin' my favorite song
An' I could tell it wouldn't be long
Till he was with me, yeah me, singin'

I love rock n' roll
So put another dime in the jukebox, baby
I love rock n' roll
So come an' take your time an' dance with me

He smiled so I got up and' asked for his name
That don't matter, he said,
'Cause it's all the same

Said can I take you home where we can be alone

An' next we were movin' on
He was with me, yeah me

Next we were movin' on
He was with me, yeah me, singin'

I love rock n' roll
So put another dime in the jukebox, baby
I love rock n' roll
So come an' take your time an' dance with me

Said can I take you home where we can be alone

An we'll be movin' on
An' singin' that same old song
Yeah with me, singin'

I love rock n' roll
So put another dime in the jukebox, baby
I love rock n' roll
So come an' take your time an' dance with me
#328 | modifica | elimina
User Mood mood: I love rock N' roll | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


26-05-2005 10:43
»
Mi sono davvero strarotta le balle di chi giudica l'astensione. Ma fottetevi. Il voto ad un referendum è un diritto, non un dovere. L'astensione è una libera scelta come il sì e come il no. Se non si vuole rendere inutile un referendum, bisognerebbe pensarlo bene prima di proporlo.
Che due c°g/i°ni....
#327 | modifica | elimina
User Mood mood: l'ignoranza è una bella merda | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


AAA Affittasi
23-05-2005 16:28
»
Affittasi graziosa e raccolta mansardina, particolarissima, angolo cottura e bagno, in Porta Venezia. Euro 500,- mensili spese incluse.
#326 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Deutschland über Alles
23-05-2005 12:59
»
La SPD annuncia elezioni anticipate perché nelle elezioni regionali di uno solo dei Länder (il MIO Land, Nord-Rhein Westfalen!!! :love: ) - una sorta di corrispettivo dell'Emilia Romagna per la Sinistra italiana - hanno perso... :sbonk:





...esterofilia....

#325 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


La cura del dettaglio
23-05-2005 12:47
»
Ciò che maggiormente mi fa essere esterofila è la cura del dettaglio.
Noi che siam santi, poeti e navigatori, spesso ci perdiamo in miraggi e parole e mai in opere o missioni.

Una volta (fino a poco tempo fa) i metropolitana, anche sul lato opposto al lato "discesa" si trovavano pannelli che indicavano il nome della stazione. Oggi da alcune stazioni sono spariti per lasciar posto ad enormi cartelloni pubblicitari. Perché?

Sul treno di stamattina non era indicata la direzione. Ci sono i pannelli apposta (sul treno). Ma erano neri. E siccome da dove sono arrivata io e con la folla che sopravanzava e i tempi che stringevano non era facile vedere il pannello luminoso a centro banchina mi ci sono buttata a caso e - che culo! - era il treno giusto. Perché?

Nella nuova stazione metropolitana di Duomo hanno messo un nuovo piastrellato bianco poroso. A qualche mese da quando l'hanno scoperto, il pavimento è già grigio e dà un'idea di vecchio e zozzo. Senza contare che - avendolo fatto in momenti successivi - non hanno fatto combaciare le linee delle fughe. Si aggiunge quindi un senso di disordine. Perché?

Ieri facevo la raccolta differenziata e mi scervellavo a capire se i tipi diplastica che avevo in mano andassero tutti nel sacco giallo o meno, visto che poi ti multano... o se i tipi di cartoncino che avevo in mano andassero tutti nel bidone bianco etc...
In Germania esiste da anni un sistema che non funziona, ma che in linea di principio non è male... Si chiama "Der Grüne Punkt", il "punto verde". E' questo marchietto . Lo si trova sulle confezioni dei prodotti, solo su quelle riciclabili. Il problema è che poi devono suddividerle ai centri di raccolta e porta via soldi e tempo.
Ma - I have a dream - ho immaginato un processo di questo tipo:
un sistema di riciclaggio a livello nazionale, implementato dalle diverse municipalizzate locali, che imponga a tutti, per es:
sacco bianco - > carta
sacco verde - > vetro
sacco giallo - > plastica
sacco blu - > metallo
sacco marrone - > organico
sacco nero - > tutto il resto.
e altresì imponga a tutti i produttori che appongano su ogni confezione un bollino del colore corrispondente al sacco in cui deve finire. Questo almeno finche tutti non saranno diventati ingegneri biochimici...

In fondo non capisco cosa ci voglia, davvero. Una legge, degli ispettori, degli impiegati per il recupero crediti, il numero dei carabinieri per quelli più ostinati... E sì, vabbè, i centri di raccolta e riciclaggio che già dovrebbero esistere.
Per gli imprenditori: una telefonata a chi procura loro gli imballaggi.

[Ma perché qualcuno non mi regala uno stato, potrei provare a dimostrare che sarei un'ottima dittatrice illuminata.
Quante idee sprecate...]

Ricordo che nel mio primo anno universitario rifecero parte della corsia preferenziale in mezzo alla circonvallazione. Già allora mi accorgevo che le pietre al bordo del marciapiede erano messe alla cazzo (me ne accorgevo man mano che le mettevano giù...). Oggi le ringhiere di metallo che delimitano le banchine sono arrugginite e/o divelte (son passati 8 anni, non 50...).
Già allora notavo che le piantine che piantavano erano stitiche e smilze... Oggi sono l'ombra di un vegetale sopravvissuto ad una tempesta di sale...
Ma perché??

Potrei continuare all'infinito.

E non mi si venga a dire che è perché mancano i soldi...
#324 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Amo la differenza
19-05-2005 18:05
»
"Odio gli indifferenti. Credo come Federico Hebbel che "vivere vuol dire essere partigiani". Non possono esistere i solamente uomini, gli estranei alla città. Chi vive veramente non può non essere cittadino, e parteggiare. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti."

Tratto da un articolo di Alphagamma, Autore.


Amo la differenza. Credo come Cartesio (che però per altri aspetti mi sta un po' sulle balle) che vivere voglia dire pensare. Possono esistere infiniti mondi, sono tutti possibili, sono tutti valevoli, per lo meno, finché non vogliono distruggere altri mondi. Quando mi dicono che "se non sono così allora non posso esistere" vedo un'infinita piccolezza, ma non nel senso di una piccolezza che ha in sè l'infinito, perché questa sarebbe individualità. E mi sembra un abuso di sillogismo, sport che è sempre più utilizzato per abbindolare anche i sapienti, perché - Piattelli Palmarini insegna - questi meccanismi della mente sono insidiosi per forza e per tutti. Poi uno legge l'Autore e pensa: "oddio, se non sono partigiano non posso esistere!" e o si uccide o si fa partigiano, che - per quanto uno la possa vedere oggettivamente nel senso di "schierarsi da una parte" - culturalmente, via... lo capiamo tutti...

Penso che debbano esistere i soli uomini, perché non mi fido delle aggregazioni dove tutti possono mascherarsi e nascondersi dietro una bandiera. E credo che le scelte debbano essere dettate dalla personale Weltanschauung e - soprattutto - dal buonsenso. Altrimenti l'individuo muore e nasce la pecora.
Schierarsi dietro la barricata e muoversi con il favore del gruppo è incapacità di scelta individuale, è parassitismo di ideologie forgiate da altri (consumismo massificato di idee), vigliaccheria della presa di posizione autonoma.

Non partecipare ad una vita politica che significa schieramento e paraocchi, quando il mondo, la vita, la quotidianità, l'esistenza ti mettono sul piatto d'argento l'assoluto, il sempre possibile, l'ininterroto mutamento, la danza cosmica del lasciarsi sempre sorprendere dal mondo e da se stessi, l'Alta Virtù di una coerenza dell'incoerenza... mi sembra quanto di più umano e rispettoso per se stessi (e per gli altri) si possa scegliere.

Al di là del fatto che nella mia scala di valori - tutti umani - la politica ha un ruolo abbastanza secondario, dopo sviluppo del Sè, ricerca, conoscenza, curiosità, amore, divertimento... , perché mi pare che - per quanto, giustamente - ci coinvolga un po' tutti, siano più importanti per il percorso dell'Umanità tutta le cose che ho elencato, piuttosto che un governo che si alterna ad un altro...
E' l'indifferenza verso questi aspetti della vita che spesso rischia di renderla solo una lotta continua, sterilizzandola sotto il logorio di questa veemenza e di questa rabbia... Ma basta! ... Sembrano cose da vecchia portinaia, che vive dell'astio verso tutti i condomini che le sporcano - avanti e indietro per le loro vite - le scale appena lavate.

Quanto è più bello, interessante, potenzialmente infinito, vario, curioso, stimolante e avvincente l'individualismo? (anche quando comporta la scelta dell'indifferenza?)

Perciò non odio nessuno, e amo la differenza. :)
#323 | modifica | elimina
User Mood mood: ma ti pare...? | Now Playing now playing: (none) | commenti (21) »


Cosmopolita
19-05-2005 14:40
»
Ieri sera vado alla Grazia Neri a vedere la mostra su Tiziano Terzani. Una serie di bellissimi scatti per lo più in bianco e nero ripercorrevano la sua vita girovaga e mi facevano commuovere, quando lo ritarevano ormai vecchio e malato, ma ancora con quello sguardo sereno di chia ha capito tutto.

Mentre mi aggiro avvolta da questa tiepida commozione, vengo distratta da un gruppetto di intellettuali (parevano giornalisti) guidati dalla voce invadente del fotografo che stava platealmente vivendo il suo momento di gloria... :sbonk:

Il fotografo racconta foto per foto, dove e come l'ha scattata, si sofferma davanti ad una e dice qualcosa tipo che è stata scattata insieme (vicino, col cugino di, al matrimonio di..? non ricordo...) a quel regista "famoso, quello che ha fatto come si chiama..... uhmm... Guerre stellari!"
Gli intellettuali del crocchio allora, con fare intellettuale si rimpallano..:
"Ah sì, coso, come si chiama..."
"Sì, adesso non mi viene"
"Ah! Spielberg, no?"
"Già, Spielberg!"

Io: :shock:

Ho continuato a chiedermi tutta la sera che cosa ci voglia davvero per "arrivare"... e soprattutto perché io, come altre persone che mi sono vicine e che meriterebbero davvero di "arrivare" siamo ancora lì dove siamo...
#322 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Malattia
19-05-2005 11:13
»
Perché nei vari folder della documentazione, quando i colleghi ci inserscono i loro file li nominano sempre in modo vario e confuso e impreciso, dimenticando i numeri di contartto oppure mettendo in uno il numero completo, nell'altro un numero abbreviato etc..?

E perché quando io vedo questo sento l'irrefrenabile bisogno di rinominare tutti i file in modo che poi l'elenco nel folder sia perfettamente allineato e il tipo di documento spicchi alla fine della nominazione, in modo chiaro e completo e nell'ottica della massima leggibilità e chiarezza per chiunque debba accedere ai documenti??

Perché per fare questo perdo tanto tempo, ma non posso proprio farne a meno?
#321 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Vecchio Esploratore
18-05-2005 16:04
»
Oggi alla Galleria Grazia Neri si commemora con una mostra fotografica la meravigliosa persona di Tiziano Terzani, morto da poco, mai abbastanza compianto.
Un ultimo grande esploratore del continente asiatico, nonno benevolo con la barba bianca, pacifista, personalità superiore, mai scontato.

Ho desiderato fortemente di seguire le orme del suo "Un indovino mi disse".

E forse ancora un po' lo sogno.


#320 | modifica | elimina
User Mood mood: :'(( | Now Playing now playing: (none) | commenti (3) »


Non è poi così lontana Samarcanda...
17-05-2005 17:11
»
Ricordo qualche anno fa, la sera prima di addormentarmi, che sognavo le terre sabbiose dell'Uzbekistan, mi vedevo - pellegrina appiedata - girovagare senza meta tra i villaggi e le città che raccontano storie quasi sognate, come parte di una carovana invisibile e senza tempo. Mi vedevo sostare sulle rive senza vita dell'Aral, a respirare aria salata, ed eroicamente smascherare i resti venefici della guerra fredda... Percepivo i profumi rimasti ad aleggiare lungo la Via della Seta.
L'Uzbekistan era una delle mie patrie spirituali, in quell'area che molti dicono essere la culla della nostra civiltà.
Per l'Uzbekistan, per paura di sapere che presto sarebbe accaduto qualcosa che ne avrebbe minato l'equilibrio instabile, mi sono abbonata alla newsletter del Times of Central Asia. Dal quale ho seguito i retroscena della guerra in Afghanistan, da un punto di vista un po' più insider
Vi avevo letto la storia di una ragazza felice di poter studiare all'università di Tashkent e poter dare un contributo alla creazione di un futuro di crescita e stabilità, per il suo Paese.

Avevo iniziato a scrivere anche una storia della mia vita immaginata, in Uzbekistan, tra pastori e città storiche, passato e presente, cieli notturni e centri polverosi.

Sono stufa che mi turbino i sogni più belli.
E' egoistico, ma non posso farci niente.
#319 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (1) »


Nerofumo
17-05-2005 15:32
»
Stamattina venendo in ufficio leggo questa notiziuola a margine: un uomo ha fatto causa perché si è ammalato di tumore, pare, in seguito all'inalazione delle polveri dei toner (faceva il tecnico delle stampanti). L'articoletto sostiene che non sia il primo caso e rimanda al seguente indirizzo:
www.malattienerofumo.net

Io: :schoked:

1) Io nel mio ufficio - oltre a TUTTO il resto - sono l'addetta al cambio dei toner.... :look:
2) Ditemi il primo nome di produttori di toner che vi viene in mente... ::sbonk:


:shock:

Tra poco mi troverò malata e senza lavoro, lo so... :sad: :cry: :(
#318 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


6
13-05-2005 17:36
»
Voglio andare a casa :sighsob:

Ma prima un ultimo post.

Voglio fare 6 al superenalotto. 3.900.000 euri il montepremi.

Metti che lo faccio da sola.

1) Mi licenzio (ma solo quando li ho intascati, vero Alf? :D )
2) Compro un trilocale a Milano, in zona semicentrale, carina.
3) Compro un po' di appartamenti e case in giro e vivo dei rispettivi affitti.
4) Prendo Pefavòre e gli finanzio un'operazione alle gambe. Una volta che mi accerto che sta bene, me ne vo e non mi faccio più vedere.
5) Svaligio la Feltrinelli
6) Svaligio l'IKEA
7) Vado a farmi un viaggio in giro per il mondo, ma versione backpacker.
8) Torno e mi faccio un po' di lauree: la mia, in fisica, in informatica, in erboristeria, alla SOAS...
9) Nel frattempo faccio un po' di bambini (sempre che me li lascino fare... :evil: )
10) Nel frattempo, a tempo perso metto su l'Azienda.
11) Nel frattempo a tempo perso scrivo
12) Nel frattempo a tempo perso disegno



....uffa...
#317 | modifica | elimina
User Mood mood: Uffa... >-| | Now Playing now playing: niente | commenti (5) »


Ancestrale
13-05-2005 12:53
»
Ieri sera verso le 20.30, sulla metro tra Vimodrone e Gobba.

Un bambino indiano accanto a me indica il sole rosso al tramonto, fuori dal finestrino.

"Papà! Papà!!"

Il papà gli parla in un italiano stentato.

"Cosa?"
"Guarda!!!"
"Cosa?"
"Il sole rosso"
"Mh"
"Perché è così?"
"Perché adesso va giù"
"E dopo cosa c'è?"
"La luna"
"E quando va via quella?"
"Di nuovo il sole."
"...."
"...."
"Papà, cosa c'è nel cielo?"
"Le nuvole"
"E basta???"
"Sì"
"Non è vero."
"No?"
"Le stelle!"
"Sì, anche le stelle"
#316 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Ignoranza
13-05-2005 12:40
»
Mi rendo sempre più conto di quanto l'ignoranza sia causa di tutti i mali.

E' un po' che ci penso. Ho anche un abbozzo di racconto sull'argomento - nella mia testa.

Lo spunto me lo dà il post di fdecolibus sui referendum.Ma fa seguito alla puntata de L'ifedele che ho intravisto sabato ( ? :look: ) proprio sull'argomento, e fa seguito anche al collega che arriva alla mia scrivania stamattina, vede che mi esce il libro dalla borsa, lo prende, lo guarda e con ironico sprezzo mi dice "ma sei scema ad allucinarti il cervello con 'sta roba? Ma leggiti Sveva Casati Modignani!". La "''sta roba" sarebbe il libro che sto leggendo "Il Tao della fisica", che a leggerlo mi sento veramente un'handicappata, perché è interessantissimo, ma - mi rendo conto - anche abbastanza divulgativo, scritto apposta per chi di fisica e filosofie orientali non sa un cazzo, tipo me. E mi fa incazzare sapere di non sapere e vorrei farmi una laurea in fisica e leggere il bhagavad gita etc. Eppure c'è chi mi dice di leggermi Sveva etc. Quindi mi sta dicendo sostanzialmente: "resta ignorante" (niente contro Sveva etc, che non ho mai letto, ma a quanto ne so, non parla di fisica etc, ma di sentimenti, e di quelli, vabe'..., ne sanno qualcosa un po' tutti). .
(poi io leggo anche la Kinsella, ma non SOLO quella...)

L'ignoranza è quella cosa che fa sì che tu possa essere fottuto da chiunque ne sappia un po' più di te.

Ora sono sicura che qualcuno tirerà fuori Berlusconi. Però per quanto uno possa pensarne male, tutte le televisioni parlavano dei suoi processi e anche mia nonna, 85 anni, che vive di Retequattro e soap-operas sapeva che era plurindagato etc, eppure l'ha votato, perché lo riteneva più simpatico? più gentile con le signore? più elegante? non lo so, ma l'ha votato pur sapendo.
Invece su embrioni e staminali non ne sa un cazzo nessuno, salvo gli scienziati che le indagano. E poi ci vorrebbe anche una laurea in filosofia morale.
Insomma, secondo me è troppo.

Come sul nucleare. Uno pensa subito ad Hiroshima, ma chi è che ne sa qualcosa di fisica nucleare salvo chi la studia?
Così uno per paura di Hiroshima e Chernobyl (ma in Francia?) si subisce Gioia Tauro e Marghera, che invece sono qui e sono reali e i tumori li fan verire eccome...

Ma a parte questo, il punto è che siamo un mondo ignorante. E la Repubblica platonica retta dai Sapienti resta un'utopia.

Quantomeno voglio tentare di conoscere più cose possibili.


#315 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Old Boy
12-05-2005 11:23
»
Ieri sono tornata al cinema dopo tanto tempo.
E' un po' come rivedere un amante che hai lasciato senza smettere di amarlo.

Ho visto un film difficile: Old Boy, di Park Chan-Wook, Korea.

Inizia con un leggero sapore di rosticceria asiatica. Prosegue per i primi minuti ondeggiando un po' nevroticamente su un umorismo alla Marrabbio.
E in un attimo ti precipita nell'abisso. Nella claustrofobia. Nella decadenza.

Compartecipi dell'angoscia, che diventa agonia, di un orrore anche più empio del solo abisso, della sola claustrofobia, della sola decadenza. E' l'assenza della Causa. Come un'eco dell'Esistenza, che è il ripetersi costante della domanda "perché sono qui e devo soffrire?"

Ma se ci fosse dato di sapere, sarebbe davvero una liberazione, o - citando il film - saremmo solo proiettati in una prigione più grande, dove anche le dimensioni della sofferenza tenderebbero a dilatarsi, tanto che inizialmente sarebbe davvero difficile riconoscerle?

Come in una cosmogenesi, la Causa si rivela una Colpa, una colpa minima. Un errore infimo.
Il protagonista, nella sua prigionia, alla ricerca dei motivi, stila un'infinita lista delle persone a cui ha fatto un torto, che ha offeso o denigrato. Ma non dev'essere necessariamente una colpa così risibilmente immensa a scatenare l'inferno. E' il battito d'ali della farfalla. "Un granello di sabbia e una pietra, nell'acqua affondano allo stesso modo", ripete il Carceriere.

La Colpa interrompe un amore. La Punizione ne inizia un altro.
Ed esci con lo stomaco sottosopra e una domanda. Quali sono i confini?
Quali sono i confini della Colpa? Quali sono i confini dell'Odio. Quali sono i confini della Vendetta? Quali sono i confini del Ricordo? E soprattuttoquali sono i confini dell'Amore?
Fino a dove si estende la natura primigenia del sentimento e dove invece subentra il costrutto sociale/culturale.

Un film che ti suscita riflessioni simili è per forza un grande film.


#314 | modifica | elimina
User Mood mood: stanca | Now Playing now playing: tippete | commenti (11) »


La seduzione del Male
11-05-2005 12:31
»
Sono irrimediabilmente sedotta dai cartelloni che preannunciano l'uscita del 3° episodio di Star Wars.

La visione dei modi e dei tempi in cui il serafico Anakin si trasformerà nell'oscuro Darth mi attira come poche cose, ultimamente.

E penso sia per via di quella sottile fascinazione che esercita il Male, su di me, come - penso - un po' su tutti.

E' il buco nel muro su una stanza buia.

Difficile sottrarsi alla necessità di guardare.

Difficile sottrarsi all'imperativo di domandarsi cosa c'è in quel buio.

Il Male che è sempre potere, come in una definizione che ne lessi e che non mi fece dormire di notte. Il lato oscuro della forza, dove la corrispondente luminosa è la legge di Dio, ovvero della natura, ed esso nient'altro che la negazione di questa legge. O meglio la sovversione di un regime dominato da imprescindibili leggi piovute dall'Altrove Assoluto, in favore di un'appropriazione individualistica, del Contingente Assoluto, di quelle stesse leggi. Compresa la possibilità di variarle, scombussolarle, mescolarle... e generare mostri.

Voglio scrivere qualcosa, su questa vecchia, vecchia storia del Bene e del Male.



#313 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (18) »


Ramazze 2
10-05-2005 12:30
»
Conosco altre persone che versano nell'amara condizione di non saper dribblare i nefasti effetti di un malsano senso del dovere.

Perché succede questo?

Perché si finisce per autocontrarsi in ansie ed ulcere, invece che affrontare con inerte menefreghismo i propri diritti umani?

Contratto: dalle 9 alle 18 con 1 ora di pausa pranzo.
alle 13.00 scatto dalla sedia per il pranzo. Alle 14.00 mi ci risiedo. Alle 18.00 scatto di nuovo per andare a casa.

Non ci stanno altre cose? Cazzi vostri. Il mio contratto parla chiaro.

Ti hanno detto che hai tutto il tempo del mondo? E falli aspettare. Prenditi la briga di dire, oggi non posso, ho un impegno. Lo fanno tutti.


giusto per la cronaca: questi post sono stati scritti in un totale di 5 min circa. Meno di quanto sia compreso nella mia pausa caffè (15 min) legittima e che salto.
#312 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (4) »


Ramazze
10-05-2005 12:22
»
Un'ora e mezza persa in un meeting dove si parlava degli aumenti di stipendio dei DIPENDENTI. Temporanei, ovviamente esclusi.

Ora oltre a tutto il resto faccio anche parte dell'ufficio contabilità, visto che ormai sono il refernete planetario per qualsiasi stronzata che riguardi fatture, che al momento della mia assunzione avrei solo dovuto passare da un ufficio all'altro.

Poi i vicini di banco che mi chiedono cose che potrebbero smazzarsi da soli, ma - ahimè - sono troppo impegnati a parlare con mogli e figli e colleghi lontani (ma di tempo, calcio, figa etc...)

E le pile che si alzano

E i capi che si "accorgono" dopo 3 mesi che lo dico, che non riesco a star dietro ai lavori a bassa priorità, come l'archiviazione, visto che per star dietro al resto - ma arrancando - devo fare almeno un paio d'ore di straordinario al giorno.
E hanno anche il coraggio di guardarmi male, come per dire "ma come??"

E io che all'ennesima richiesta rispondo ancora di sì.

E io che addirittura mi propongo di venir qui il sabato, per cercare di spalare un po' della merda in cui sto affogando.

Almeno mi cagassero il curriculum da quell'altra parte. Almeno mi prenderei la soddisfazione di mollarli in questa merda.

Ma cogliona io.
#311 | modifica | elimina
User Mood mood: vaffanculoooooooooooooooooooooooo | Now Playing now playing: ooooooooooooooooooooooooooooooo | commenti (0) »


200
09-05-2005 17:36
»
Ma è mai possibile che non sia concepibile fare una vacanza di 5 giorni a meno di 200 euro????????
Sono quasi metà del mio affitto e un poco meno di un quarto del mio stipendio! E' mai possibile?????

Cazzo.


:(


#310 | modifica | elimina
User Mood mood: cazzo! | Now Playing now playing: NOTHIN' | commenti (5) »


Lunch box
09-05-2005 11:30
»
E' bellissima, arancio albicocca, con una stellina blu.
C'è su il mio nome.
Contiene un'insalata strepitosa: tonno olive, carote, insalata, pomodori e formaggio; una danette alla vaniglia, un panino, un'acqua naturale.
Te la consegnano alle 11.30, se vuoi saltare la pausa pranzo senza saltare il pranzo.
E' in servizio dalla settimana scorsa. Oggi l'ho provata.

E' bellissima! :love:
#309 | modifica | elimina
User Mood mood: love | Now Playing now playing: "ma stai scherzando???" | commenti (4) »


E ora...
06-05-2005 16:09
»
...stringete forte i pollici e incrociate le dita, concentratevi e ripetete tra voi "Forza Jordina! :ola: "
e speriamo che questo piccolo stormo di battiti d'ali in Uruguay provochi il famoso ciclone, ma magari non in Giappone, magari giusto un po' più in là, chessò... tipo in Corea del Nord.

Insomma, SPINGETE perché almeno una volta vada davvero tutto bene.

#308 | modifica | elimina
User Mood mood: fede | Now Playing now playing: szabbadum | commenti (4) »


Cacca
06-05-2005 11:21
»
Adoro farla a spese dell'azienda...


:asd:
#307 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


junk
05-05-2005 17:07
»
Ho scampato la pioggia e la visita della mia padrona di casa per l'affitto... :sbonk:

Un'altra dura giornata che si eclissa precipitando in un mare di coperte, tv spazzatura e schifezze.

Viva la junk-vita! :ola:
#306 | modifica | elimina
User Mood mood: basta...... | Now Playing now playing: basta............. | commenti (0) »


Blu galattico
05-05-2005 13:07
»
Oggi è qui il supercapo galattico.
Mentre gli preparo e timbro alcune carte da firmare, penso che i nostri timbri sono davevro squallidi, considerato chi siamo. Neri, senza logo, senza forma....

E' un po' che questa cosa mi dà il tormento.

Nessuno se ne frega, qui. Io invece stampo gli avvisi in blu, con il font ufficiale dell'Azienda, ordino cartellette, portacorrispondenza, portadocumenti etc, tutto in blu, perché è il colore di bandiera... Non me lo chiede nessuno. Ma mi sembra naturale. Come mettere le mollettine arancioni quando ho la maglia arancione. :girl:

Oggi il supercapo galattico arriva, mi porta le carte firmate che gli avevo preparato e mi dice:
"Jorda, non è che potresti ordinare alla tipografia dei tibri col tampone blu, il logo etc etc etc?"

:shock:

:love:

Io col supercapo galattico non ho mai avuto un gran feeling, insomma lui sta in un'altra città, è sempre in giro, e ha un piglio davvero manageriale che scoraggia anche i più temerari.
Ma oggi l'ho sentito davvero vicino...

Grande, supercapo galattico! :lode:
#305 | modifica | elimina
User Mood mood: fico! | Now Playing now playing: interpretazione....web....uè, come il mio! | commenti (7) »


5-5-5
05-05-2005 11:34
»
5 stilline...

5 paperelle...

Ei fu.

#304 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Il libro della settimana
05-05-2005 10:59
»
Il che - me ne dolgo - non significa che come Alfuccio lo leggerò nella settimana, ma semplicemente che questa settimana lo inizio: sono convinta che ci debba essere una certa continuità nel passaggio da un libro "sapienziale" ad un altro. Quindi ho scelto di approciare:

"Il Tao della fisica" di Fridjof Capra, fisico, Ed. Adelphi :love:

Stava nella mia libreria, da quando un annetto fa non avevo saputo resistere alla tentazione di comprare un libro Adelphi a caso.

Ognuno ha le manie che si merita. :asd:

Ora finalmente ha acquisito un senso nell'ambito della mia acquisizione di senso.
#303 | modifica | elimina
User Mood mood: quante ne ho | Now Playing now playing: [[[[[[[[[]]]]]]]]]] | commenti (7) »


Capire: conclusione.
04-05-2005 12:47
»
"Una vita non si giustifica, se non con lo sforzo, anche sfortunato, tendente a capire meglio. E capire meglio è aderire meglio. Più capisco, più amo, perché tutto ciò che è capito è bene."
#302 | modifica | elimina
User Mood mood: Alèèèè!!!!!!!!!! | Now Playing now playing: ---- | commenti (7) »


FERANZ
03-05-2005 16:56
»
Ma non è che hai già finito i soldi, vero? :look:

Guarda la mail e leggi il blog.

E su col morale.
#301 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


Relatività
03-05-2005 16:53
»
A ritiene di essere di gran lunga superiore a B e B ritiene di essere di gran lunga superiore ad A.

Ora se le loro impressioni sono entrambe vere, siamo di fronte ad un paradosso, e di fronte ai paradossi la mente umana fa fatica, perché troppo imbevuta di categorie.

Se escludiamo la possibilità del paradosso, se l'impressione di A è vera, quella di B dev'essere necessariamente falsa.
Altrettanto, se l'impressione di B è vera, quella di A dev'essere necessariamente falsa.

Nella natura delle cose umane, però, se B è convinto della verità della propria impressione, anche se la verità sta dalla parte di A, B non sarà in grado di vederla.

Altrettanto viceversa.

Posto che non è dato ad A o a B di conoscere quale delle loro impressioni sia vera, com'è possibile far sì che essi dimostrino a se stessi e all'altro la verità della propria impressione e/o accettino la superiorità dell'altro?
#300 | modifica | elimina
User Mood mood: piccoli problemi quotidiani. | Now Playing now playing: jajabajajababajeje | commenti (12) »


Tyler
03-05-2005 13:22
»
...è sempre più vicino....








:look:
#299 | modifica | elimina
User Mood mood: insomnia | Now Playing now playing: wooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo | commenti (8) »


Agonia
02-05-2005 16:57
»
Infine, sembra giungere la fine.

Oggi è stata una giornata inutile.
Mentre venivo in ufficio ho scoperto Cantor.

Se penso che ho sprecato 9 ore a spegnermi il cervello su queste mene da piccoli contabili, mentre avrei potuto passarle a cercare materiale su Cantor e a capire Cantor mi viene da piangere.

Ma perché la mia ricerca non può essere finanziata da un magnate benevolo, da un generoso mecenate?

In fondo si tratta dell'esistenza, mica lupini! :D

Ho voglia di tiramisù, adesso... :(
#298 | modifica | elimina
User Mood mood: Il mondo è infestato di ratti che ne rosicchiano le scorte di energia | Now Playing now playing: il silenzio della morte dell'anima... :sbocco: | commenti (10) »


Mrs. Bellybutton
02-05-2005 11:38
»
Promo per una band che merita.

Time Déco (già Catasbattilo) - Mrs. Bellybutton (già Palomino Fughedobadi)

Breathing this fug, I’m waiting for a veer.
Somebody else wants me to volunteer...
And the time’s buring me, the time’s a whore,
The time is up to me, the time’s an idols store.

Inside the freezer just philosophy.
Outside the daily noise of Italy.
And the time is to loose, the time’s to ignore,
Time, some more time, no time for me, no more...

Look at me poising between art and dream,
Checking the time to enter in the scene.
And the time passes dumb, the time’s a roar,
The time’s besieging me, the time’s behind the door...

Down this road I’ll run, till my words will be there
Where time want ‘em to be.
Then I will close my mouth, till my words will be said
When time want ‘em to be...


Per sample, info e cd mandatemi un pm
#297 | modifica | elimina
User Mood mood: No more time | Now Playing now playing: Natural Vocoder | commenti (2) »


Kokorina
29-04-2005 12:48
»
Lo ammetto: non ti leggo spesso. Però oggi ti ho letta e spulciando tra gli ultimi post trovo questa citazione:

"La musica è il piacere che la mente umana prova quando conta senza essere conscia di contare"

Mi ha illuminata: mi è apparsa folgorante come l'anello mancante della catena, come il pezzettino del puzzle che chiarifica la figura...

Improvvisamente si sono coagulate informazioni e immagini che giravano nella mia testa, cattedrali, libri, altre citazioni e nozioni e ovviamente l'ultimo libro che sto leggendo.

Grazie! :lode:
#296 | modifica | elimina
User Mood mood: bodhisattva | Now Playing now playing: coro angelico inclusi cherubini e serafini | commenti (19) »


Religione
28-04-2005 11:23
»
Mercedes Benz - Janis Joplin

Oh Lord, won’t you buy me a Mercedes Benz ?
My friends all drive Porsches, I must make amends.
Worked hard all my lifetime, no help from my friends,
So Lord, won’t you buy me a Mercedes Benz ?

Oh Lord, won’t you buy me a color TV ?
Dialing For Dollars is trying to find me.
I wait for delivery each day until three,
So oh Lord, won’t you buy me a color TV ?

Oh Lord, won’t you buy me a night on the town ?
I’m counting on you, Lord, please don’t let me down.
Prove that you love me and buy the next round,
Oh Lord, won’t you buy me a night on the town ?

Everybody!
Oh Lord, won’t you buy me a Mercedes Benz ?
My friends all drive Porsches, I must make amends,
Worked hard all my lifetime, no help from my friends,
So oh Lord, won’t you buy me a Mercedes Benz ?

That’s it!
#295 | modifica | elimina
User Mood mood: Non ho vinto il Jackpot.... | Now Playing now playing: Il Cat che bofonchia :sbonk: | commenti (0) »


6:27
27-04-2005 17:27
»
Saranno i colori fuori dalla finestra, sarà l'amore, sarà questa canzoncina in testa, ma oggi gli straordinari non pesano tanto... :girl:



I Was Made To Love You - Polly Paulusma

In the sky I see angels flying all over town
they've got names in their
pockets of lovers lost and found
if I send you my angel, would you send
yours to me?
if our angels collide in the sky, you'll say it was meant to
be...

...and days blank like they bleached them
and nights outline air like
static on the phone
and you say that you feel them,
but the words you
picked so carefully keep coming out all wrong
so I'll write them in light
and I'll carve them in stone
I was made for loving you
I was put on
this sweet earth too,
I was made to love you

in the air I hear gunfire, going off in the hills. Clocks are ticking,
the battle is nearing, I'm fending them off with these pills.
if you're
stuck in the front line, would you charm your way out?
you might like the
idea of the kill, but you don't know what dying's about.... (chorus)

In the sky I see angels flying all over town
they've got drugs in their
pockets, to keep us all on the ground.
I won't send you my angel; angels
only deceive.
Spit the pills out feed fuel to your fear
and fly away
with me (chorus)

#294 | modifica | elimina
User Mood mood: :)) | Now Playing now playing: silenzio | commenti (0) »


Sonno
27-04-2005 12:07
»
Devo assolutamente ricominciare/riuscire a dormire di notte prima di rischiare di vedere Brad Pitt... :shock:
#293 | modifica | elimina
User Mood mood: insomnia | Now Playing now playing: voci confuse... | commenti (17) »


Gnothi seauton*
26-04-2005 16:51
»
Mi sono cercata e non mi sono trovata.

Questo mi rende molto triste.

Devo assolutamente fare qualcosa per lasciare un'impronta di me a questo mondo (che non sia necessariamente Anna).

In fondo se lo merita. :cool:








*= sboronata, senza molto fondamento.
#292 | modifica | elimina
User Mood mood: ignorata dal secolo :( | Now Playing now playing: biscotti di riso Scotti al cocco sotto i denti | commenti (3) »


Bello
26-04-2005 11:11
»
Un lungo week-end di amore e bellezza.








(più una parentesi meno romantica di sanificatori d'ambiente :sbonk: :asd: )
#291 | modifica | elimina
User Mood mood: :) | Now Playing now playing: --- | commenti (5) »


Grazie...
22-04-2005 15:39
»
... a chi mi ha fatto divertire questo pomeriggio, altrimenti tra scannerizzare e rinominare dei pdf mi sarebbe venuta la morte ma molte... molte volte....

:girl:
#290 | modifica | elimina
User Mood mood: :) | Now Playing now playing: (none) | commenti (9) »


Gelosia
22-04-2005 12:53
»
Da quando gli ho fatto conoscere Feranz, Lazer non scrive più sul mio blog ma solo sul suo.

:(


















:asd:
#289 | modifica | elimina
User Mood mood: uffa | Now Playing now playing: uffa | commenti (42) »


Mosche
21-04-2005 18:21
»

Tutto quello che vogliamo dire oggi è che l'idea religiosa, per un momento cancellata, può rientrare nelle anime e nelle coscienze perché le attuali conclusioni della scienza le predispongono a riceverla. Fin da ora c'è già, se si può dire, una religione del tutto pronta, e se essa non penetra affatto in questo momento nel profondo della società, se la borghesia è piattamente spiritualista o semplicisticamente spiritualista, se il proletariato è diviso tra la superstizione servile o un materialismo feroce, è perché l'attuale regime sociale è un regime di abbruttimento e di odio, cioè un regime irreligioso. Non è affatto perché si cura degli interessi materiali che la nostra società è irreligiosa, come dicono spesso i declamatori volgari e i moralisti privi di idee. Al contrario, c'è qualche cosa di religioso nella conquista della natura da parte dell'uomo, nell'appropriarsi delle forze dell'universo per i bisogni dell'umanità. No, ciò che è irreligioso è il fatto che l'uomo conquista la natura assoggettando gli uomini. Non è la preoccupazione del progresso materiale che storna l'uomo dai grandi pensieri e dalla meditazione delle cose divine, è l'esaurimento dovuto al lavoro inumano che non lascia, alla maggior parte degli uomini, la forza di pensare e neanche quella di sentire la vita, cioè Dio.
E' anche la sovraeccitazione delle passioni cattive, la gelosia e l'orgoglio, che assorbono in lotte empie l'energia intima dei più valenti e dei più fortunati. Tra la provocazione della fame e la sovraeccitazione dell'odio, l'umanità non può pensare l'infinito. L'umanità è come un grande albero tutto ronzante di mosche irritate sotto un cielo di tempesta, e in quel ronzio di odio, la voce profonda e divina dell'universo non è più intesa."
#288 | modifica | elimina
User Mood mood: Amen | Now Playing now playing: -- | commenti (4) »


Un giorno
21-04-2005 11:31
»
avrò una mia azienda, in cui i sistemi funzioneranno, i server saranno agili e veloci, i processi chiari e lineari, la gente avrà ritmi di lavoro sereni, sarà ascoltata quando avrà dei problemi, e le sarà riconosciuto il suo lavoro costantemente.



:|
#287 | modifica | elimina
User Mood mood: :| | Now Playing now playing: :| | commenti (9) »


Primavera
21-04-2005 11:25
»
Oggi c'è una così esplicita Primavera che era bella anche Cascina Gobba.
#286 | modifica | elimina
User Mood mood: ..... | Now Playing now playing: ........ | commenti (5) »


Proposito
20-04-2005 14:26
»
Voglio leggere la Bibbia, tutta e seriamente, e farne uno studio ragionato.
#285 | modifica | elimina
User Mood mood: :O | Now Playing now playing: :O | commenti (30) »


Errata Corrige
20-04-2005 11:27
»
W PAPA RATZINGER!!!

Almeno è un nazista e un uomo di elevatissima cultura: non li posso più sopportare questi buonisti ignoranti che mi circondano...

:evil: :evil: :evil:
#284 | modifica | elimina
User Mood mood: evil | Now Playing now playing: evil | commenti (7) »


Post scriptum
20-04-2005 09:58
»
Comunque vorrei sottolineare il fatto che in questo blog abbiamo una veggente: e 3 predizioni azzeccate...

;)
#283 | modifica | elimina
User Mood mood: ci son più cose in cielo e in terra... | Now Playing now playing: "se volete ci parlo anche con Carmine..." | commenti (11) »


Benvenuto!
20-04-2005 09:44
»
... al nuovo papa, fino a ieri capo di un'istituzione che in tempi meno politically correct si chiamava ancora Santa Inquisizione...



:look:
#282 | modifica | elimina
User Mood mood: papa semper incertus | Now Playing now playing: "magari sono stata io..." | commenti (2) »


Contro il Sitema
15-04-2005 16:20
»
Ho sentito una bella storia.
C'era una volta un gruppo musicale che si chiamava Subsonica.
Erano dei gggiovani molto alternativi, che facevano musica alternativa, politica alternativa, moda alternativa etc...
Erano così alternativi ed indipendenti, che avevano firmato un contratto con una casa discografica indipendente, che aveva appoggi presso una grossa Major che chiameremo A per la distribuzione. Questo gruppo faceva della buona musica e presto raggiunsero il successo nazionale, grazie anche al supporto in produzione della casa indipendente e in distribuzione della major A.
Un giorno visto il successo che avevano ottenuto e avrebbero ottenuto ancora i ggiovani alternativi, una major che chiameremo B propose loro di firmare un contratto direttamente con loro in cambio di qualche consistente migliaio di euro in più.
Però i gggiovani alternativi avevano già un contratto in essere con la casa indipendente che li vincolava a produrre obbligatoriamente 2 dischi entro il 2005 per la major A.
In barba a quel contratto i ggiovani alternativi hanno firmato con la major B.
Una volta fatto presente loro che, al di là della morale, avrebbero dovuto comunque onorare il primo contratto, essi registrarono 2 dischi di "suoni strumentali", li diedero al produttore della casa indipendente, che per salvarsi la faccia si rifiutò di presentare quei rumori alla major A perché li distribuisse come onore del contratto.
Ora la major A pretende dal produttore indipendente i danni per i mancati proventi di 2 album dei Subsonica calcolati su proiezioni di vendita basate sui ricavi precedenti. (milioni...)
I Subsonica pretendono dal produttore i danni per non aver dato alla major A i loro dischi di rumore, non averli promossi e pubblicizzati come niente fosse.
E tutto per un pugno di dollari... :sbonk:
Eh, questi paladini dell'egualitarismo sociale, questi crociati per la liberazione dallo schiavismo del sistema...
Già...

:sbocco:

Storia #2:

I Rage Against the Machine, ai tempi della loro gloria, facevano pagare i biglietti dei loro concerti di gran lunga meno dei loro colleghi più... capitalisti.
Molti lo hanno acclamato come un gesto di generosità e lotta contro il caro-concerti... :look:
Pochi (e sono tutti nell'ufficio contabilità delle società di organizzatori dei concerti) sanno che questi simpatici musicisti, dichiaratamente comunisti pretendevano per ogni concerto un caché pari a quello degli Aerosmith, ma imponevano agli organizzatori il costo basso dei biglietti così gli organizzatori riuscivano a mala pena a coprire i costi...

Eh, questi paladini dell'egualitarismo sociale, questi crociati per la liberazione dallo schiavismo del sistema...
Già...

:sbocco:


#281 | modifica | elimina
User Mood mood: totenkopf | Now Playing now playing: vociare confuso | commenti (11) »


18:24
14-04-2005 17:30
»
BANANA




banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana banana

:banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana:




:banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana: :banana:



ba-ge-ge
#280 | modifica | elimina
User Mood mood: banana | Now Playing now playing: bagege | commenti (14) »


Conciliare
14-04-2005 16:46
»
E non si parla di consessi di cardinali, in tempi in cui sembra andare piuttosto di moda...

- Vorrei laurearmi nel mio attuale corso di studi
- Vorrei fare fisica a Milano
- Vorrei fare informatica a Milano
- Vorrei fare Erboristeria ad Urbino
- Vorrei fare la SOAS School a Londra
- Vorrei mettere su un'Azienda operante nel food&fashion
- Vorrei insegnare italiano in Giappone
- Vorrei incidere un disco
- Vorrei scrivere un libro e illustrarlo
- Vorrei metter su casa nel sud della Francia
- Vorrei fare tanti bambini.

Come si concilia tutto questo? :shock:


:(

:sighsob:

:ueee:
#279 | modifica | elimina
User Mood mood: caos | Now Playing now playing: tippete | commenti (6) »


jdhoring
13-04-2005 11:36
»
Bambini, non trattatemi male jdhoring.
Insomma, ha la sua età, e come tale va rispettato.
Non si trattano male i vecchi: si sa, hanno magari ogni tanto una mentalità più ristretta, e rimpiangono i fasti del passato, quando si stava sicuramente meglio, c'erano le stagioni intere, perché seguivano le regole della natura, e anche tutti gli altri seguivano le regole. Questi scapestrati di oggi invece non hanno più rispetto per le regole e per niente.
Poi voi non lo sapete, ma JD è Babbo Natale in incognito (e se si fa attenzione lo si riconosce da alcuni particolari... ) : chissà quante volte da piccini, vi siete seduti sulle sue ginocchia senza saperlo! :-o E oggi rinnegate qesti gioiosi momenti dell'infanzia in nome di cosa? Della blanda sovversione? Del divertimento senza limiti?
Orsù.

Diamo tutti un bacino a jdhoring. :smack:

:D

mi inviti ancora alle liturgiche, vero JD? :asd: :asd:
#278 | modifica | elimina
User Mood mood: buonismo diabetico | Now Playing now playing: prezzi sull'asilo | commenti (18) »


Invent
07-04-2005 18:03
»
1- Ho pensato che potrei farmi sponsorizzare la vita..

Esempio:
vado in giro vestita sempre con qualcosa che riporti il marchio della Coca-Cola, mi faccio vedere in pubblico mentre la bevo, ne parlo bene a tutte le persone che incontro, ogni tanto mi presto ad azioni straordinarie, spontanee, come la distribuzione di piccoli gadgets, o il tavolino con l'assaggio in metropolitana... In cambio la Coca Cola Co. Ltd mi dà 3/4 mila euro al mese.

2- Ho pensato che potrei prepararmi bene un repertorio di canzoni decenti da accompagnare con la chitarra, perlomeno sono più o meno intonata, mi faccio i vagoni della metro dicendo

"Buongiorno a tutti, è mia intenzione disturbarvi: sono una ragazza italiana, di famiglia di reddito medio, mi mantengo da sola, e non arrivo alla fine del mese. Contando che per un'ora di concerto siete mediamente disposti a spendere 36 euro, vi chiedo di darmi 1.8 euro per i tre minuti di concerto che vi propongo. Visto che però non sono una cantante famosa, mi accontento anche solo della metà."

Se tutti si dovessero muovere a compassione, con una media di 50 passeggeri a vagone e 5 vagoni per treno e - poniamo - 10 treni al giorno potrei guadagnare, con uno sbattimento minimo ed un lavoro creativo, 2250 euro al giorno. (ditemi che ho sbagliato i conti... :look: )

3- Ho pensato di mettere un annuncio tipo:
"AA disperatamente cercasi magnate disposto ad offrire vitalizio di minimo sacrificio per lui e massimo vantaggio per l'inserzionista in cambio di soddisfazione per la proprio generosità"


Morale della favola, sono ancora in ufficio e sono le 19.00.
Voglio un sacco di soldi.
E sto valutando che se dovessi fare una seconda laurea forse non mi dispiacerebbe fare fisica. Ho scaricato i programmi dell'università.
Sento dentro la voce di mia madre che dice: intanto pensa a far la prima! :evil:
E penso a quelli che possono permettersi di fare tutto quello che farei io, ma che non lo fanno perché preferiscono star sdraiati sul panfilo col Giangi...
#277 | modifica | elimina
User Mood mood: Venale | Now Playing now playing: La sciura delle pulizie che svuota i cestini | commenti (5) »


Gracie, aiutoo...
05-04-2005 17:33
»
...sto visitando un sito di abiti da sposa..... :look:

:oops:
#276 | modifica | elimina
User Mood mood: aiutooo | Now Playing now playing: aiutooo | commenti (18) »


Baratri
05-04-2005 16:09
»
Uscirò dal baratro dello scoperto contando solo sulle mie forze e su quelle del gentilissimo signor Unterholzner.




In compenso da ieri sono una donna più felice e completa: Ilmio :love: mi ha regalato per il SUO compleanno ciò che inseguivo da tempi immemori: UNA MACCHINA DA CUCIRE! :love: :love: :love:
Piccola, ma funzionante.


Infine, per la gloria e i fasti della Conoscenza e in barba agli inestetismi dell'Alzheimer, cullata dal leggero sottofondo dei gorgoglii d'ugola di Joni Mitchell, negli ultimi giorni mi sono decisa a dedicare qualche minuto prima di dormire al piacere della lettura. Trattasi de "Il mattino dei maghi" di Pauwels e Bergier, saggio a dir poco illuminante sul razionalismo fantastico.
Per esempio:
lo sapevate che il vaccino non l'ha inventato Fleming, ma era scritto alla portata di chiunque volesse leggerlo nei Veda indiani dal saddìo quanto avanti cristo?
E che un papa nel medioevo tornò dall'Oriente con una vagonata di conoscenze che prima non aveva e una "testa" scolpita che rispondeva a dei problemi che lui poneva con SI o NO, grazie ad un meccanismo basato su un sistema numerico a due cifre... :shock: ?

A quanto pare tutto alla luce del sole, ma sepolto nei baratri della dimenticanza, o più fisicamente negli scantinati delle biblioteche del mondo
(poi mi stupisco se mi viene la scimmia di comprare più libri possibile perché potrebbero non ristamparli...)

scettici, prima di fare gli scettici, leggetevi il libro
#275 | modifica | elimina
User Mood mood: non c'è mai limite al peggio, neanche quando sembra andare meglio | Now Playing now playing: patatine | commenti (24) »


Un po' meno soli
04-04-2005 08:56
»
If God was one of us - Joan Osbourne

If God had a name, what would it be
And would you call it to his face
If you were faced with him in all his glory
What would you ask if you had just one question

And yeah yeah God is great yeah yeah God is good
yeah yeah yeah yeah yeah

What if God was one of us
Just a slob like one of us
Just a stranger on the bus
Trying to make his way home

If God had a face what would it look like
And would you want to see
If seeing meant that you would have to believe
In things like heaven and in jesus and the saints and all the prophets

And yeah yeah god is great yeah yeah god is good
yeah yeah yeah yeah yeah

What if God was one of us
Just a slob like one of us
Just a stranger on the bus
Trying to make his way home
He's trying to make his way home
Back up to heaven all alone
Nobody calling on the phone
Except for the pope maybe in rome

And yeah yeah God is great yeah yeah God is good
yeah yeah yeah yeah yeah

What if god was one of us
Just a slob like one of us
Just a stranger on the bus
Trying to make his way home
Just trying to make his way home
Like a holy rolling stone
Back up to heaven all alone
Just trying to make his way home
Nobody calling on the phone
Except for the pope maybe in rome

#274 | modifica | elimina
User Mood mood: Stranamente commossa. | Now Playing now playing: "'o famo 'sto bisnes?" | commenti (0) »


No news, good news
01-04-2005 10:38
»
Insomma, pochi giorni lontani dall'ufficio e già si perde di vista il blog.

In pillole gli ultimi giorni.

Le tagliatelle al ragù della nonna hanno conquistato il cosino, la camicia seriosa, bianca a righine blu del cosino nel giorno di pasqua ha conquistato la nonna.

Il vicepresedente dei boy-scout d'America è stato accusato di pedofilia. Quali altre certezze ci restano? :shock:

Terry schiavo è morta, il papa sta morendo, e anch'io non mi sento tanto bene... :caffe:

Ho un'amica veggente. Già due cose piuttosto importanti le ha previste con assoluta non chalance. :schoked:

Stamattina scendo le scale della metro seguendo con interesse l'alzarsi e l'abbassarsi del gluteo tornito di un bel metro e ottanta, spalla larga e capello lungo biondo che scendeva le scale davanti a me. :sbav:
Lo affianco alla banchina e mi si rivela un gremlin.
Le certezze crollano, parte seconda.
(mi son quasi sentita sporca ad aver fatto delle considerazioni positive prima...)

Domanda: ma cosa ci fanno ancora dei turisti seminudi sulle coste dell'Indonesia, mentre i bambini di qualche decina di metri più in là rubano le merendine al tifo sotto le macerie?

I colleghi si stanno appiccicando vicendevolmente pesci d'aprile sulle spalle.

La cosa più bella di ieri:

La cosa che ieri mi ha fatto più incazzare:
ex aequo tra:
stare in ufficio fino alle 7.15
l'interruzione della trasmissione sui templari di scozia (peraltro davvero divulgativa e popolare) interrotta per la diretta dal vaticano...
Uffa, e per chi ha una fede esoterica??

Sono insensibile, lo so.



ogni volta che uso la frase del titolo mi viene in mente la prima volta che l'ho usata in pubblico.
La dissi in classe alle medie, in un contesto assolutamente pertinente. Noi non facevamo inglese, quindi la prof mi chiese da chi l'avessi imparata. Risposi: "Da mia mamma"
La classe si mise a ridere.

Mah.
#273 | modifica | elimina
User Mood mood: -- | Now Playing now playing: -- | commenti (14) »


Boa
23-03-2005 14:39
»
Mi hanno detto che per stare a Milano devi avere un sogno, che sia un po' un galleggiante fosforescente, che se gli stai vicino sicuramente ti trovano e ti trovi, perché se non ce l'hai il sogno Milano ti fagocita e ti trascina nel suo vortice e ti affoga nei suoi fiumi di cose in movimento.

Però su un foglio-finestra bianco in una stanza bianca un omino diceva che dei sogni ci si fa ben poco finché li si chiude in un cassetto IKEA.

Dopo l'ennesimo pesce in faccia, l'ennesima riprova di quanto sia immobile questa vita e di quanto poco valore aggiunto ci sia nel mio quotidiano, ho deciso di stare abbracciata al galleggiante, ma così stretta da farmi male.
#272 | modifica | elimina
User Mood mood: odio | Now Playing now playing: bookato | commenti (3) »


Google
22-03-2005 15:14
»
Io sono ignorante o profana e sicuramente entrambe le cose.

Ma cosa mi rappresenta la grafica del logo do Google di oggi? :? :?


:alsono:
#271 | modifica | elimina
User Mood mood: chissà | Now Playing now playing: bliz-call | commenti (8) »


Casetta
22-03-2005 14:59
»
Oggi ho voglia di una casetta così:




con Ilmio :love: , tanti gatti, tanti cani, tanti conigli, e tanti bambini...
#270 | modifica | elimina
User Mood mood: casetta | Now Playing now playing: bliz-call | commenti (3) »


#
18-03-2005 15:36
»
Oggi è proprio difficile... :(

#269 | modifica | elimina
User Mood mood: cappio | Now Playing now playing: frrrss... lo scorsoio | commenti (12) »


Luci in fondo al tunnel
17-03-2005 12:09
»
I pacchi di pending sulla mia scrivania stanno lentamente diminuendo di volume. :)

I primi giorni della prima settimana di clausura stanno dando buoni risultati, mi sento motivata e proattiva. :)

Oggi mi sento in grado di fare tutto, soprattutto grazie agli strascichi del servizio su Jennifer Lopez.
(ieri tra l'altro c'era quello su Britney Spears, che ribadiva il concetto che "se si vuole e ci si sbatte, si può") :)

Ho in prospettiva un sabato all'insegna dell'attività e del business. :)
Ho anche deciso che sabato comprerò 3 dischi di altrettante cantautrici americane e sarà l'unica spesa extra di questo mese. :)

Ho in prospettiva un paio di finesettimana lunghi e rilassanti col collaboratore. :)

Insomma oggi vedo un sacco di luci in fondo al tunnel. :-o





... poi magari tra un paio di settimane scopro che era colpa della colla... ma intanto........ :)


#268 | modifica | elimina
User Mood mood: everything is possible | Now Playing now playing: lo scandisk | commenti (6) »


Uddììooo.....
16-03-2005 13:04
»
La collega della contabilità (del piano di sopra) mi ha mandato una mail con su scritto: "ti sto scendendo le fatture" :schoked:
Il problema è che era seria... :look:

L'altra collega qui sta girando per l'open space canticchiando la canzoncina dell'almanacco... :schoked:
Lazzer c'entri in qualche modo?? :look:

:asd:

#267 | modifica | elimina
User Mood mood: misteri | Now Playing now playing: mah | commenti (7) »


Zapping
16-03-2005 08:37
»
Ieri, facendo zapping, ho colto questa frammentaria informazione.
L'unica pubblicazione a mezzo stampa che abbia avuto nella storia e nel mondo una tiratura maggiore della Sacra Bibbia è IL CATALOGO IKEA!!!!!!

Spero tanto sia vero! :D


Sempre mentre facevo zapping, capito su raitre. Una voce fuori campo parlava di cose che non ho ascoltato. Subito penso: "Toh, è MARIA DE FILIPPI". Poi allargano l'inquadratura e.... sorpresa! E' BERTINOTTI!! :schoked: :lol:


E ancora mentre facevo zapping, mi soffermo sulla biografia di Jennifer Lopez, che trasmetteva MTV. Ora ho un nuovo mito.

:love: :love:


#266 | modifica | elimina
User Mood mood: :)) | Now Playing now playing: tippete | commenti (3) »


Noè
15-03-2005 14:02
»
Ci son due coccodrilli


Un dì Noè nella foresta andò
e tutti gli animali volle intorno a sé:
"Il Signore è arrabbiato, il diluvio manderà,
voi non avete colpa, io vi salverò"

(RIT) Ci son due coccodrilli ed un orangotango
due piccoli serpenti, un'aquila reale :asd: :lol:
il gatto, il topo, l'elefante non manca più nessuno
solo non si vedono i due liocorni

E mentre salivano tutti gli animali,
Noè vide nel cielo un grosso nuvolone
e goccia dopo goccia, a piover cominciò
«Non posso più aspettare l’arca chiuderò»

(RIT) Ci son due coccodrilli ed un orangotango
due piccoli serpenti, un'aquila reale :asd: :lol:
il gatto, il topo, l'elefante non manca più nessuno
solo non si vedono i due liocorni


E mentre continuava a salire il mare
e l'arca era lontana, con tutti gli animali
Noè non pensò più a chi dimenticò:
da allora più nessuno vide i due liocorni

(RIT) Ci son due coccodrilli ed un orangotango
due piccoli serpenti, un'aquila reale :asd: :lol:
il gatto, il topo, l'elefante non manca più nessuno
solo non si vedono i due liocorni


programma sponsorizzato dalle 27 aperture di file .pdf con il mio adobe dei bradipi

#265 | modifica | elimina
User Mood mood: quanti animaletti | Now Playing now playing: animaletti | commenti (6) »


Coscienza di classe
15-03-2005 08:13
»
Ieri una voce nota e temuta mi giunge alle spalle, mi giro, l'incubo prende dimensioni reali, sorrido e lo affronto: il revisore dei conti è tornato. :schoked:
L'uomo che è stato la causa e l'artefice dei miei infiniti straordinari di gennaio, l'uomo che una domenica mattina mi raggiunse alle spalle e al supermercato sotto casa mia mi chiese simpaticamente di fornirgli dei contratti...
...quest'uomo, ieri, è rientrato nella mia vita. :sbonk:

E quando ieri alle 4.20 è venuto a chiedermi dei contratti e io gli ho gentilmente fatto presente che sarei uscita dopo 10 minuti (non arrivo all'alba e salto il pranzo per nulla...) ha anche avuto il coraggio di chiedermi "Ma come? Come mai così presto?" :evil:

Ripensandoci stamane ho avuto un'illuminazione. Tentata da quella strana forma di autolesionismo che è il senso del dovere per un attimo ho anche pensato "Visto che sono arrivata presto anche oggi se salto il pranzo ma mi fermo fino alle 18.00 potrei portarmi avanti..."

ALT! :evil:
Un momento! :idea:

Io sono un'interinale, tra un mese mi scade il contratto e non ho nessuna garanzia di un rinnovo, l'azienda non mi considera nelle comunicazioni generali, il mio è un lavoro di supporto che nessuno si prende la briga di definire e nelle riunioni a cui devo partecipare si parla sempre del core business e mai delle mie attività, l'azienda non mi prende in considerazione per corsi di formazione, aggiornamenti, vantaggi e bonus. Di fatto l'azienda affitta il mio lavoro per le ore in cui mi paga senza darmi nessuna garanzia e senza sentirmi parte dei SUOI.
Quindi: perché io dovrei sentirmi parte dei SUOI e dare per spirito di appartenenza di più di quello che sono chiamata a dare con il mio affitto di lavoro?

D'ora in poi 8 ore c'è scritto sul contratto e 8 ore sono. Allo scadere del minuto io mi alzo e me ne vado. :|

Ci sono persone invece che nonostante appartengano e vengano ben pagati da un'azienda si prendono la libertà di sputare - lato sensu - nel piatto in cui mangiano. Domenica sera ho visto uno spezzone di quel programma su MTV tenuto dal simpatico Coppola. Andavano a visistare gli studi di Cologno Monzese e per tutto il tempo hanno denigrato Mediaset e Berlusconi come responsabili della massificazione mediatica, del livellamento dei valori, dell'azzeramento delle coscienze e quant'altro.
MTV invece è una tv che con programmi come RoomRaiders, TRL, Outrageous, Dismissed, quello del pomeriggio con gli sms che non ricordo come si chiama, etc etc... crea individui dalle personalità definite, intellettualmente brillanti, dalle coscienze fervide e attive e dai più elevati valori sociali, politici, morali ed etici... :sbocco:
E soprattutto è un network locale e indipendente...
:sbocco: :sbocco: :sbocco:

Ma smettiamola.
#264 | modifica | elimina
User Mood mood: ce l'ho col mondo | Now Playing now playing: tippete | commenti (11) »


Gracie, maledetta!!
10-03-2005 14:55
»
Da quando ti sei prodotta in gorgheggi al karaoke, questa canzone mi torna in testa ogni 3x2.... :evil: :evil: :evil:

E poi - Giorgia

E poi e poi
e poi sarà come morire
cadere giù non arrivare mai
e poi sarà e poi sarà come bruciare
nell'inferno che imprigiona.
E se ti chiamo amore
tu non ridere se ti chiamo amore.
E poi e poi
e poi sarà come morire
la notte che, che non passa mai
e poi sarà e poi sarà come impazzire
in un vuoto che abbandona.
E se ti chiamo amore
tu non ridere se ti chiamo amore.
Amore che non vola
che ti sfiora il viso e ti abbandona
amore che si chiede
ti fa respirare e poi ti uccide
e poi e poi ti dimentica
ti libera e poi e poi
la notte che, che non passa mai
la notte che, che non passa mai.
E poi e poi
e poi sarà come sparire
nel vuoto che, che non smette mai
e poi sarà e poi sarà come morire
se vorrai andare via.
Se ti chiamo amore
tu non ridere se ti chiamo amore.
Amore che non vola
che ti sfiora il viso e ti abbandona
amore che si chiede amore che si spiega
ti fa respirare e poi ti uccide
e poi e poi ti dimentica
ti libera e poi e poi
la notte che, che non passa mai
la notte che, che non passa mai



Maledetta.... :evil:


:asd:
:smack:
#263 | modifica | elimina
User Mood mood: ehe | Now Playing now playing: e poi... | commenti (4) »


Geisha
10-03-2005 13:05
»
Ma se nel mio concetto di femminilità rientrasse un aspetto più "geisha" non vedo perché devo sentirmi in colpa per come decido di festeggiare la festa della donna... :evil:

:asd:
:asd:

#262 | modifica | elimina
User Mood mood: asd | Now Playing now playing: ..-..-..-..-..-.. | commenti (8) »


Ordinaria follia
09-03-2005 16:18
»
Cosa fare quando un sistema ti butta fuori e tu perdi tutto ciò che hai fatto nell'ultima ora e mezza di lavoro?

Cosa fare quando questo è ciò che accade il 70% del mio tempo lavorativo?

Cosa fare quando queste cose e il fatto che a me ricorrano tutte le funzioni che nessun altro sa come smazzarsi all'interno dell'ufficio, fanno sì che io abbia costantemente code infinite di lavoro e non veda mai la luce in fondo al tunnel?

Uccido? Mi uccido? Me ne vado?



:sbocco: :sbocco: :sbocco: :sbocco:




ora perlomeno, con la scusa dello sciopero esco mezz'ora prima
#261 | modifica | elimina
User Mood mood: Mi sono veramente strarotta i coglioni | Now Playing now playing: lo scazzo che rimbomba fra le tempie | commenti (5) »


Clausura
08-03-2005 15:57
»
E' deciso:








ce la farò
#260 | modifica | elimina
User Mood mood: amen | Now Playing now playing: coro gregoriano che canta amen nella mia testa | commenti (8) »


Brava bambina
08-03-2005 15:45
»
Right to be wrong - Joss Stone


I've got a right to be wrong
My mistakes will make me strong
I'm stepping out into the great unknown
I'm feeling wings though I've never flown
Got a mind of my own
I'm flesh and blood to the bone
I'm not made of stone
Got a right to be wrong
So just leave me alone

I've got a right to be wrong
I've been held down too long
I've got to break free
So I can finally breathe
Got THE right to be wrong
Got to sing my own song
I might be singing out of key
But it sure feels good to me
Got a right to be wrong
So just leave me alone

You're entitled to your opinion
But it's really my decision
I can't turn back I'm on a mission
If you care don't you dare blur my vision
Let me be all that I can be
Don't smother me with negativity
Whatever's out there waiting for me
I'm going to face it willingly

I've got a right to be wrong
My mistakes will make me strong
I'm stepping out into the great unknown
I'm feeling wings though I've never flown
I've got a mind of my own
Flesh and blood to the bone
See, I'm not made of stone
I've got a right to be wrong
So just leave me alone

I've got a right to be wrong
I've been held down to long
I've got to break free
So I can finally breathe
I've got a right to be wrong
Got to sing my own song
I might be singing out of key
But it sure feels good to me
I've got a right to be wrong
So just leave me alone
#259 | modifica | elimina
User Mood mood: piacemi | Now Playing now playing: coro gospel nella mia testa | commenti (0) »


Copyright
07-03-2005 14:31
»
Vedo ultimamente un prolificare di omini e esserini nella testa.
Ma vorrei ricordare al grande pubblico che tutto nacque quando Alf, miseramente, mosso dall'invidia - senza dubbio - copiò i nanetti della mia testa.



Ora i nanetti se ne sono andati
E dove un tempo crescevano funghetti saporiti , oggi è una landa arida e desolata...



Hanno abbandonato dietro di sè i criceti, che spesso si arrabattano per il controllo del territorio.



E a volte anch'essi soccombono alla prepotenza degli scoiattoli

, che mangiano le noci, e non hanno altro posto dove poterle conservare.



E gli inverni son sempre più rigidi ed impietosi.....



#258 | modifica | elimina
User Mood mood: pinguini | Now Playing now playing: squittii sotto piedi palmati di pinguini | commenti (5) »


Da grande (poll)
07-03-2005 13:32
»
Ieri mia madre ha pensato bene di fiaccare ulteriormente il mio spirito già provato dal ciclo più doloroso degli ultimi mesi proponendomi di tornare a casa per sei mesi a totale suo carico, per finire l'università senza distrazioni e poi fare ciò che voglio.
Mi prostro :lode: di fronte al generoso gesto, ma questo apre abissi di turbamenti!

Tutta una serie di giri e rigiri mentali mi ha portata ieri alla conclusione che finché non capisco cosa voglio fare "da grande" nulla potrà mai essere fatto realmente e con determinazione.

Ma siccome per me è tutto allo stesso modo affascinante ed interessante e la cosa più bella del mondo... come cazzo faccio a decidermi? :pensa:

Chiedo aiuto: in quale dei seguenti scenari mi vedete meglio?

- Insegnante
- Consulente/responsabile area comunicazione e marketing
- Fumettista
- Stilista di moda
- Albergatrice
- Imprenditrice food&fashion
- Giornalista
- Impiegata presso l'ambasciata Italiana a Pechino
- Insegnante di Italiano in Giappone
- Ristoratrice italiana in Giappone
- Scrittrice
- Regista cinematografica
- Critica cinematografica
- Cantante
- Manager nello show-biz
- Piccola artigiana e affittacamere in qualche località sperduta e fiabesca
-Impiegata in un'azienda commerciale
- Altro (specificare)
#257 | modifica | elimina
User Mood mood: Chi sono io? | Now Playing now playing: LaRos giustamente incazzata al telefono... | commenti (16) »


Giornalisti
07-03-2005 13:01
»
La settimana passata è stata la settimana dei giornalisti.

Su Canale 5 hanno fatto uno speciale su Oriana Fallaci. Ne ho visto solo un pezzettino, parte di una intervista in cui lei si svelava, roba un po' vecchia, tipo anni 70...
Mi ha affascinato il suo modo di fare molto graffiante e soprattutto un concetto di giornalismo come di un fare storia contemporaneamente allo svolgersi della storia. Si è definita più volte una storica. E questo, per chi fa giornalismo come lei, secondo me è assolutamente vero.
Mi ha invece irritata la sua rigidità su concetti meno razionali dell'esistenza, come l'amore, e certi estremismi femministi coi quali non mi trovo per nulla a mio agio. Poi sarà che sono innamorata e il mondo è rosa, ma ho provato un po' di pena per questa concezione iperrazionalista, come se fosse una donna senza amore.
Penso che si possa essere donne, essere intelligenti, perseguire degli obbiettivi di carriera e essere allo stesso tempo mogli amorevoli e tenere madri. E cercherò di dimostrarlo prima o poi.

In contemporanea a questo speciale, ho letto il giorno dopo sui giornali, hanno fatto sulla RAI una comemmorazione di Tiziano Terzani, un altro giornalista con la G maiuscola e un uomo che massimamente stimo e la cui scomparsa credo costi un pochino a tutti noi. Un altro storico della contemporaneità, che ha scritto storie sulla realtà che l'hanno resa tangibile anche a distanza. Ho a lungo sognato una vita simile alla sua e forse non ho ancora del tutto smesso...

Non ricordo quando, ospite di Fabio Volo nella sua nuova trasmissione, ho visto e ascoltato un altro giornalista che si è conquistato la mia stima: Toni Capuozzo. Da tempo apprezzo i suoi servizi e il suo Terra! Ho apprezzato anche la sua umanità e normalità. Ha parlato del vivere una realtà e della necessaria curiosità - dopo - di saper come va a finire la storia della realtà che hai vissuto. Conscia di avere questo tipo di curiosità (a tratti anche morbosa...) ho subito desiderato fare la giornalista...

Di venerdì, la notizia della felice e tragica liberazione di Giuliana Sgrena. Rifletto sulla bellezza ed il rischio di una professione come questa. E rifletto anche sul potere di una professione come questa: Giuliana dice che gli americani non vogliono riscatti e che quindi potrebbero anche aver sparato deliberatamente a lei come bersaglio. Ora il suo giornale difenderà questa tesi? E un giornale è una fetta di opinione pubblica...

Di fatto capisco che gli americani non vogliano che si paghino riscatti. Lo chiarisce il decano dei giornalisti USA: se si paga un riscatto per ogni giornalista rapito, le bande allo sbando in Iraq non troveranno miglior sistema per far soldi che continuare a rapire giornalisti.

Comunque, una bella professione...
#256 | modifica | elimina
User Mood mood: gnum! | Now Playing now playing: gnum... gnum... | commenti (0) »


Coffee-talk
03-03-2005 17:00
»
La padrona di casa mi ha appena chiamata... :twisted:

Non che la soddisfazione che provo ora cancelli la realtà dei fatti che domani 500 iuri tondi tondi passeranno dal mio conto in banca al suo...

O forse dal suo non passeranno mai... :roll:


Sono sopravvissuta al coffee-talk (modo estremamente edulcorato per definire una noiosissima riunione con due sciure anglofone che qualche collega ha simpaticamente vezzeggiato chiamandole befane (non in faccia - per fortuna - ma anche l'avesse fatto non l'avrebbero capita).
Però è stato utile per capire:

- che capisco l'inglese e l'americano quasi senza nessun problema. Ho capito davvero tutto! Anche le battute!! pazzesco... :pensa:
- cosa significa gran parte dei lavori che faccio quotidianamente. Chissà perché ad un certo livello del management le informazioni si fermano e quindi a me non arrivano e mi tocca pensare che faccio solo un lavoro squallido e meccanico. Ricomponendo il puzzle, alcune cose squallide e meccaniche acquistano un leggero colorino pastello... :sbonk:
- come funziona il business, il nostro in particolare (è sempre utile conoscere il nemico) e quello in generale: mi sono venute un paio di idee da implementare nella mia società, quando ne avrò una. Sento comunque che il ruolo di general manager mi si addice dibbrutto... :D
- che l'azienda è cosa buona e giusta quando per ricompensarti di 2,5 ore di tortura ti solleticca con caffé e pasticcini... :gnum:

Forse dovrei pensare ad una carriera qui dentro. Magari finora ho proprio sbgaliato prospettiva.
#255 | modifica | elimina
User Mood mood: coffee-talk | Now Playing now playing: tippete | commenti (3) »


Knirscht!
03-03-2005 09:09
»
E' il suono che fa la neve quando la calpesti.

:)

#254 | modifica | elimina
User Mood mood: Schneefloeckchen Weissroeckchen... | Now Playing now playing: Schneefloeckchen Weissroeckchen... | commenti (3) »


Ma
02-03-2005 16:05
»
Ieri sera mi becco un cazziatone telefonico da mia madre, perché le ho detto che mi son fatta nera... :malmust:

Ho scoperto che la Norvegia è troppo cara... :cry:

La mia padrona di casa mi fa gli squillini sperando che la richiami. Considerato quel che le do mensilmente in nero, penso che possa permettersi una telefonata molto più di me quindi mi rifiuto di richiamarla e se vuole il suo affitto mi chiama lei.

MA

oggi è una bella giornata piena di sole :girl:

stamattina sono stata a casa dal lavoro ed è stato bellissimo :pazzo:

stasera ho un appuntamento mondano, e io amo gli appuntamenti mondani (mi fanno sembrare meno squallida la mia esistenza...) :cool:

stasera rivedo la mia dolce metà dopo un po'
#253 | modifica | elimina
User Mood mood: soave | Now Playing now playing: (none) | commenti (7) »


Heidi è morta... Viva Heidi!
28-02-2005 17:03
»
Da ieri sono nera e gotica e in onore a ciò mi cambio l'avatarro.
#252 | modifica | elimina
User Mood mood: v. foto | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


E LE PALLE...??
28-02-2005 16:30
»
Pochi giorni fa scopro sul forum un thread in cui qualcuno si lamentava della gente inacidita e dei commenti aspri e qualcuno piangeva miseria, altri ci scherzavano un po' su, altri sdrammatizzavano. :roll:

Oggi si scopre il caso Lunik: improvvisamente sparisce un blog "storico" e da controlli incrociati fra vari blog pare essere per insulti etc. :shock:

Ho passato la mia adolescenza ad essere SFIGATA, nel senso più cruento del termine. Ero timida, impacciata, non particolarmente brillante, non particolarmente simpatica, brutta e cicciona.
Questo popò di cose simpatiche ha fatto sì che negli anni della formazione della mia personalità gente particolarmente sensibile abbia fatto davvero di tutto - per suo personale sollazzo - per demolire la mia persona e rallentare il processo di formazione di cui sopra.

Posto che non voglio elargire giudizi su quanto delle cose sopra elencate sia cambiato in me ad oggi, l'unica cosa che posso affermare è che

essere sfigati significa sostanzialmente non essere in grado di reagire all'attacco di certi tipi di insensibilità :evil:

O per lo meno, questo mi dice la mia personale esperienza. :teach:

Sono perfettamente consapevole delle vocine che mi dicono dietro le spalle certi sedicenni in metropolitana o anche certi meno-sedicenni... Ma se per loro sono sfigata, son cazzi loro. Il giorno che per questo mi metterò a piangere e mi nasconderò allora sarò davvero sfigata e loro avranno tutte le ragioni del mondo per trattarmi come tale.

In questo posto veniamo tutti più o meno con lo scopo di esporci. Se non fosse questo il nostro scopo, scriveremmo nel nostro diario e non su di un weblog...

Ogni persona dovrebbe avere sufficiente maturità per prendersi la responsabilità di ciò che afferma, nel suo privato, e a maggior ragione in pubblico.

Posso scandalizzare benpensanti scrivendo i dettagli dei miei prodotti intestinali ( :asd: ). Lo so prima di scriverlo. E se poi i benpensanti si scandalizzano e magari mi riempiono i commenti di scandalizzata costernazione e insulti per la mia impudenza, a me - fondamentalmente - che cazzo me ne frega? :evil:

Non plaudo a certa durezza e mancanza di tatto.
Ognuno ha la propria storia e i propri motivi per le personali debolezze.
Ma si è davvero così deboli in questo forum da non avere la forza di passar sopra ad un commento su di un'esternazione pubblica?

Il mondo è pieno di persone diverse che ci possono trattare in modi diversi. Se ad ogni reazione negativa ad un nostro tentativo di comunicazione reagiamo eclissandoci, o piangendo miseria alle gonne della mamma, allora davvero è un povero mondo... :sbonk:

L'eccesso dilagante di buonismo gratuito sta generando mostri di debolezza, e questo è un commento generico (che si riferisce alle scuole, ai posti di lavoro, alla politica, ai media.... e anche a questo forum).

Auspico un riscatto delle PALLE come strumento indispensabile di sopravvivenza. E se si teme di non avere gli strumenti necessari per sfoggiarle e tener testa al nemico dialettico, ricordo che gli strumenti si possono sempre recuperare con un discreto dispendio di buona volontà, autonanalisi, autoironia e sbattimento (nel senso di "farsi lo sbattimento" e di "sbattersene")

E, come ho già sentito dire da qualcuno, chi ha orecchie per intendere intenda... :cool:
#251 | modifica | elimina
User Mood mood: stufa | Now Playing now playing: (none) | commenti (27) »


Nonnoooooo!!!!!
25-02-2005 14:23
»
Ho appena scoperto che in questo forum c'è mio nonno!

Nonno!!!
Nonninoooooooooo!!!!
Dove sei??



:asd:
#250 | modifica | elimina
User Mood mood: heidi | Now Playing now playing: --- | commenti (6) »


Per non dimenticare:
25-02-2005 10:22
»

- laurearmi
- fare il TOEFL
- fare il Cambridge Advanced
- fare l'esame del Goethe
- fare la patente
- leggere un libro al mese
- scrivere 12 racconti
- disegnare un fumetto
- comprare la macchina da cucire
- imparare a cucire
#249 | modifica | elimina
User Mood mood: ce la farò | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Adoro...
24-02-2005 13:08
»
... questo telefilm:

Una mamma per amica



Ci penso spesso anche durante il giorno!
E' carino, rilassante, divertente, rassicurante, mai buonista, sceneggiato benissimo e recitato onestamente.
E poi mi fa pensare alla mia mamma.

Lo adoro proprio... :girl:
#248 | modifica | elimina
User Mood mood: :) | Now Playing now playing: (none) | commenti (6) »


Qualcuno mi deve spiegare
23-02-2005 10:13
»
Qualcuno mi deve spiegare perché se mangio un double whopper cheese menu maxi + panzerotto dello spizzico + sundae al cioccolato sto benissimo e se mangio un insalatina mista col tonno al naturale invece mi viene mal di pancia......... :look:

:?
#247 | modifica | elimina
User Mood mood: mah... | Now Playing now playing: scanner-whistle | commenti (14) »


Letto
21-02-2005 15:51
»
Datemene uno, il mio possibilmente... che è bello e nuovo. E mio, possibilmente.

La vita mondana sfiacca, ma senza quella...

Buonviaggio di ritorno a Mimoe, con i postumi della sbornia, ed era tanto che non me ne facevo una.

Adesso sfuggo agli sguardi indiscreti e fuggo dall'ufficio, con un anticipo di 10 minuti sull'orario ufficiale.



Oh ma....



....hanno aperto il frigo o sono le mie ascelle?


Che schifo, non se ne può più.

Col tempo e con la paja matura anche le sucche, dicevano un tempo (e Mayetta mi odierà... :girl: ) ma con questa filosofia, lentamente ma inesorabilmente sto uccidendo le montagne di pending.

E un poco alla volta riuscirò a conciliare tutto.


Datemi un letto, non ce la faccio più.....
#246 | modifica | elimina
User Mood mood: Letto | Now Playing now playing: zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz | commenti (0) »


Università ed Eccellenza
18-02-2005 15:29
»
Finalmente qualcuno che ha il coraggio di dire le cose come - mi pare già da un bel po' di tempo - stanno.
Traggo dal Corriere Milano di oggi questa intervista a Mazzotta (ex ministro e attualmente Presidente della Banca Popolare di Milano). Il tema è l'università.



Intervistatore: Ma la qualità?
Mazzotta: Partirei da questo punto. Che oggi le università sono soltanto di massa. Ma mi sento di affermare, senza timore di offendere qualcuno, che l'offerta culturale e il livello di chi esce sono in calo. La curva che ha come punto d'inizio 15 anni fa non è crescente.

I: Cosa è cambiato?
M: Anzitutto la struttura, perché le riforme sono state quelle che sono state. Abbiamo voluto un'università democratica, e questo in sè è un principio positivo. Ma il risultato è quello che vediamo: se alcuni anni fa dicendo Politecnico o Bocconi o Cattolica pensavi ad una tradizione di vertice nel sistema europeo, oggi...

I: Diciamolo...
M: Non spetta a me giudicare. Ma tutti vedono che si sono moltiplicati i corsi di laurea, il numero di matricole è aumentato e che questa crescita numerica non è andata di pari passo con quella qualitativa.

I: Colpa delle Università?
M: Colpa dell'orientamento politico tradotto in legge. Ed è arrivato il momento in cui, se vogliamo bene ai nostri figli, dobbiamo chiederci quanto ancora possiamo andare avanti così.

I: Secondo lei?
M: Secondo me dobbiamo invertire la rotta al più presto. Abbiamo scommesso sul livellamento e non sulle eccellenze.

I: I rettori dicono che ci sono pochi fondi.
M: Dipende anche da come si spendono, i fondi. La mia sensazione, quella che mi faccio parlando con i docenti, è che oggi predominino gli obiettivi di fatturato e gli studenti si mandino avanti comunque

I: Bisogna tornare all'università dei ricchi?
M: Ma no. Il paradosso è che questa scuola democratica è più classista di quella dei miei tempi: perché oggi il successo personale del giovane dipende dalla sua famiglia di origine. L'università dura dava spazio anche al figlio dell'operaio questa promuove tutti, ma alla fine si afferma chi arriva da un ambito più protetto. La scuola, a partire dalla superiore, sta diventando un elemento di regressione sociale molto pericoloso.

I: E' per questo che le università milanesi attraggono meno?
M: Una università di massa non può essere attrattiva. Le nostre università non attraggono più perché non rappresentano più un'eccellenza.

I: Presidente, ma lei li vede questi giovani?
M: Molti
I: E come sono?
M: Allevati in serra e buttati in gelo
I: Cioè?
M: Noi lavoravamo sodo, avevamo un decimo delle possibilità e degli stimoli dei giovani del Duemila, ma il giorno dopo la laurea avevamo alcune offerte di lavoro fra cui scegliere. Oggi abbiamo scelto la strada di rendere le cose facili ai nostri giovani: a partire da scuola, li alleviamo nella bambagia, evitiamo la selezione, li coccoliamo e loro restano in università sempre più a lungo. [ :look: :asd: ] Poi escono e inserirsi nel mondo del lavoro è difficilissimo. Non stiamo facendo un gran servizio ai nostri ragazzi....

I: Ma all'impresa, alla banca, al mondo del lavoro che cosa serve?
M: Servono laureati fortemente selezionati, con una formazione di base solidissima, e parlo anche di cultura generale, e che siano contenitori rapidi di nuove conoscenze. Persone colte, forti e capaci di apprendere.

I: Invece?
M: Invece abbiamo ragazzi con un pezzo di carta e alcune nozioni. Destinati a diventare al massimo esecutori con un titolo: non certo la classe dirigente del futuro.


:lode: :lode: :lode:


Basta guardarsi intorno per vedere quanto questo problema sia contingente e dilagante. Prima di leggere questo pensavo che nessuno se ne facesse un problema e che in fondo andasse a tutti sufficientemente bene così da non considerarlo come un problema reale e drammatico: la società dei nostri figli rischia di non avere una fascia di responsabili sociali che siano in grado di guardare al di là del proprio naso...

E la domanda che sorge spontanea (e che suona un po' come l'annosa questione dell'uovo e della gallina) è:
di chi è la colpa?
Dell'università?
Dello Stato?
Della famiglia?
Degli studenti?
Di altro?

:alsono:
#245 | modifica | elimina
User Mood mood: sconcerto e sollievo | Now Playing now playing: scanner-whistle | commenti (10) »


Stronzi
17-02-2005 14:47
»
Pensavo di essermi abituata a non stupirmi più delle dimensioni di certi stronzi...

























...Ma quello che ho prodotto poco fa era talmente pachidermico che son rimasta in sua contemplazione diversi secondi prima di lasciarlo scivolare via con la corrente.... :shock:


:asd:



(Jd, sempre tornando al discorso......... :asd: )
#244 | modifica | elimina
User Mood mood: sollievo | Now Playing now playing: l'ufficio che sa di ufficio | commenti (17) »


E...
16-02-2005 16:59
»
...si chiude un'altra dura giornata di lavoro all'ombra dell'orticaria che appare e scompare e delle tisane al posto del caffè.
Si chiude sulle spalle dei cadaveri, finalmente venuti alla luce, dei cazziatoni evitati per destrezza e arte dell'indugio.
Si chiude con l'intento di una cena liturgica che funge da momentanea, ricercata amnesia...

Un giorno il velo cadrà e noi vedremo, dicevano i saggi dell'Oriente, su una parete di puntini colorati.

Ad allora avrò eliminato la pila di carte minacciose sulla mia scrivania, i mostri, i cadaveri, gli zombie e quant'altro di inevaso, avrò detto no grazie ad un possibile rinnovo del contratto, avrò chiuso questioni da troppo tempo aperte, avrò riacquistato regolarità intestinale e sarò pronta ad affrontare il Giudizio Universale, fronteggiandolo stoicamente con un tubetto di Pringles Onion&Cheese e una bella birrozza. :birrozza:

#243 | modifica | elimina
User Mood mood: ce la farò | Now Playing now playing: Banzaiiiii | commenti (6) »


Appello al Maestro
16-02-2005 10:32
»
MASTER!
Visto che io ho il tuo indirizzo dell'ufficio e tu non sei prevedibilmente più nel tuo ufficio, manda una mail alla tua Prima Allieva e dai notizie di te

:lode:
#242 | modifica | elimina
User Mood mood: -- | Now Playing now playing: -- | commenti (2) »


Fortune
15-02-2005 16:54
»
Mancano 15 giorni alla scadenza del primo obiettivo: licenziarmi.
E all'orizzonte ancora non si profila neppure l'ombra di un possibile, nuovo, entusiasmante, centralissimo lavoro...

In compenso la mia collega dice che farei fortuna disegnando piastrelle, il mio moroso che farei fortuna vendendo dolcetti rossi e golosi per San Valentino , la mia mamma che farei fortuna come sarta :petting:, il mio papà che farei fortuna tornando a casa ...

Il mondo sembra opporsi al mio desiderio di recarmi alle Fær-Oer, e in ogni caso ci sarà sempre una moto di mezzo...

#241 | modifica | elimina
User Mood mood: Mah | Now Playing now playing: Mah | commenti (5) »


Sarai mio....
04-02-2005 16:43
»
DOMANI!!!!





:love: :love: :love: :love: :love: :love: :love: :love: :love: :love:



:ola:
#240 | modifica | elimina
User Mood mood: :)) | Now Playing now playing: (none) | commenti (12) »


Sbologno 2
04-02-2005 09:53
»
:(

Nessuno mi fa sapere niente per il divano letto sgarruppato?

:(
#239 | modifica | elimina
User Mood mood: :( | Now Playing now playing: (none) | commenti (2) »


Sbologno
02-02-2005 10:54
»
Qualcuno ha un angolo di cantina, soffitta, box dove tenere un divano letto sgarruppato? In cambio avrebbe la mia gratitudine :D
#238 | modifica | elimina
User Mood mood: no comment | Now Playing now playing: (none) | commenti (5) »


California Dreaming
01-02-2005 17:01
»
Qualcuno dice che finché c'è vita c'è speranza. :teach: Qualcun altro invece pensa che non stiano così le cose, che sia diverso il gioco delle dipendenze. Finché c'è speranza c'è vita, mi dice.

:pensa:

Così vai avanti in una continua ricerca dell'altrove, inseguendo una Repubblica, una Città del Sole, una California qualunque. L'importante è che resti sempre in sospeso questo gerundio latino, come nell'agenda.
Ed io sono la regina dell'agenda - nel senso latino. Ci scrivo ogni giorno le cose da fare, con l'intento di depennarle alla sera.

Invece per lo più, la sera le sposto con una freccia al giorno dopo. :sbonk:

Poi ti chiedono se fai fatica ad alzarti la mattina. E certo che fai fatica! Stamattina ho detto: "Fanculo, me ne sto a letto ancora 2 ore, invento una scusa, arrivo in ritardo"
Ed ecco, sei depressa, dicono. :teach:
Poi c'è il capo nuovo nuovo, americano, appena giunto dall'Irlanda, se cominci così... etc. Vai al lavoro.

La domanda è: perché sono io che sono depressa? Non è più vero che è il lavoro ad essere deprimente? :?

Anelo alla Città del Sole, ma è perché tento di fuggire e ho bisogno della patria ideale per giustificarmi? O perché davvero le cose qui in giro fanno schifo e qualcuno è così carino da chiamare il fatto che me ne accorgo "ipersensibilità" o "disadattamento"? :sbonk:

Sogno la California come un alter-ego idilliaco in cui stare finalmente a mio agio, oppure è proprio una merda:
- passare 14 ore fuori casa per lavoro
- avere un lavoro che in massima parte è noioso, asettico e ripetitivo,
- vivere in 12 mq, con una parete muffita
- avere una padrona di casa che non accetta che io le cambi il divano letto che produce cervicale, scogliosi, rachitismo e quant'altro di malevolo alla mia schiena.
- avere una padrona di casa che entra in casa mia senza avvisarmi.
- Vivere in una città in cui gli affitti sono mafiosi.
- Vivere in una nazione dove se scioperano i ferrovieri perseguono i loro diritti, se scioperano i pendolari è "un atto illegale"
- Vivere in un paese dove ti lasciano 48 ore su un'autostrada nel ghiaccio.
- Vivere in un paese dove l'Istat dice che il costo della vita è bassissio e gli stipendi in continuo aumento...
- Vivere in un paese dove la Posta ti tratta di merda, la Banca ti tratta di merda, la compagnia telefonica ti tratta di merda, l'Università ti tratta di merda, le commesse dei negozi al 70% ti trattano di merda, le forze dell'ordine ti trattano di merda, come bambino sei trattato di merda, come studente sei trattato di merda, come adulto single senza reddito sei trattato di merda, come adulto single con reddito sei trattato di merda, come divorziato sei trattato di merda, come anziano sei trattato di merda... (ancora ancora di va benino da sposato con figli, ma solo per via del Papa...)
(e qui non si tratta di grandi questioni politiche che un governo le fa così e uno le fa cosà, e questo è il bello dell'alternanza... qui si tratta di cultura del servizio e della qualità della vita...)

?

E' così assurdo pensare che da qualche altra parte le cose vadano meglio di così? :malmust:

E che quindi tutto - depressione compresa (che io poi non ho perché ho la speranza - ma lo dico per altri) - non sia altro che una questione di prospettive e contesti?

Mah... :alsono:

Resta il fatto che vi schiaffo 'sta canzone a tema e per consolarmi presto mi esilierò per un po' alla Californian Bakery...


California - Phantom Planet


We've been on the run
Driving in the sun
Looking out for #1
California here we come
Right back where we started from

Hustlers grab your guns
Your shadow weighs a ton
Driving down the 101
California here we come
Right back where we started from

California!
Here we come!

On the stereo
Listen as we go
Nothing's gonna stop me now
California here we come
Right back where we started from
Pedal to the floor
Thinkin' of the roar
Gotta get us to the show
California here we come
Right back where we started from

California!
Here we come!

#237 | modifica | elimina
User Mood mood: merda | Now Playing now playing: bvbdfjfhdsuakòdjgòsk | commenti (7) »


Basta
25-01-2005 16:11
»
Stasera non mi basta l'odio che ho dentro.

Poi la gente si domanda perché ogni tanto qualcuno imbraccia un fucile e spara alla folla.
#236 | modifica | elimina
User Mood mood: (none) | Now Playing now playing: (none) | commenti (8) »


Felicità è... (3)
05-01-2005 09:24
»
... fare da 3 giorni (comprensivi di straordinari) il seguente lavoro:

Aprire 1050 files 1 per 1 da un programma lentissimo, stamparli uno per uno (solo se aperti perché se solo selezionati non li stampa...) aspettando che la stampa di quello precedente sia finita, altrimenti non accetta la stampa successiva................................................... :sbonk: :sbocco:

Se non lo finisco entro oggi non mi concedono i tre giorni di ferie che avevo richiesto per la settimana prossima...

Buon proposito #N per il 2005: TROVARE UN LAVORO VERO

Pregate insieme a me, figliuoli! :please:
#235 | modifica | elimina
User Mood mood: sbocco | Now Playing now playing: click! v v v v v.............. (la stampante...) | commenti (4) »


Casa
05-01-2005 09:04
»
Nel 2004 la parola "casa" ha significato per me 3 cose diverse. Ne aggiungerei una quarta: il mio ufficio, visto che ho passato sicuramente molto più tempo lì che altrove...ci ho mangiato, a volte anche dormito, e ci ho vissuto tutta una gamma di emozioni, dall'incazzatura al relax, dall'allegria all'odio, dalla concentrazione alla frustrazione etc...

Le altre 3 case:

- Casa Merano: è casa mia da un bel po', ci vivono i miei, è il luogo del cazzeggio, della pappa già pronta, delle coccole della mamma, delle litigate con papà, che insieme alla claustrofobia dovuta alle generali condizioni ambientali della zona, sono causa dell'annullamento della positività della prima parte della descrizione, tanto che mi ricordano ogni volta che ci torno, i motivi per cui me ne sono andata...

- Casa Bardina: è stato il mio rifugio quando sono scappata di Casa Merano, un campo profughi tailor made. A volte l'atmosfera sembrava così senza tempo che mi dimenticavo che era solo una soluzione provvisoria. Ci ha pensato Hattori Hanzo a ricordarmelo....

- Casa Loculo: la mia attuale sistemazione. Bohemien al punto giusto e forse un po' di più. Ma prima davvero mia. Parva sed apta mihi. Ha visto molte cose di me, comprese alcune che pensavo non avrei visto mai, o non così presto.... Mi ha guardata quando ho pianto da sola e quando sono stata davvero all'apice della felicità in compagnia.
Ora è diventata stretta e scomoda e la disponibilità della mia padrona di casa mi ha spinta a comprare Secondamano.

Stasera vedo una nuova casa.

E ORA SIETE TUTTI GENTILMENTE PREGATI DI MANDARE ONDE POSITIVE PERCHE' LA DIANO A ME! :evil:

(Mi manca tanto guardare "Una mamma per amica" insieme alla mia mamma... Non riesco a togliermi la siglia dalla testa)
#234 | modifica | elimina
User Mood mood: tesa | Now Playing now playing: when you lead..... I will follow.... anywhere......................... | commenti (3) »


Oblio
04-01-2005 13:35
»
Gli antichi saggi non sbagliavano quando sostenevano non fosse cosa buona elargire gli alti contenuti della conoscenza alle masse.

Oggi ne ho avuto la prova.

In questo incipit di 2005, denso di attivismo e accenni di cambiamento, mi accorgo di aver in parte dimenticato Sophia.

Sophia, ti tengo al caldo nel cuore meno superficiale e freddo della mia agenda.
#233 | modifica | elimina
User Mood mood: sdegno | Now Playing now playing: carta | commenti (1) »


Frou-Frou
22-12-2004 14:25
»
Alla faccia della depressione, del raffreddore e dello stomaco che visto come l'ho nutrito in questi giorni ha tutte le ragioni per comportarsi da nevrotico...
...ho stilato la lista dei Buoni Propositi 2005, anno che è stato ufficialmente ribattezzato

"Patenti e -20"


Oggi due colleghe in due occasioni idverse mi hanno detto che sono frou-frou, solo perché avevo addosso un boa e una camicina con le rose e le maniche a sbuffo....
Non sapendo cosa volesse dire, sono andata a cercarlo:


Frou-Frou:
1 agg.inv., spec. di abito femminile, ricco di fronzoli, pizzi e sim., che lo rendono eccessivamente lezioso: una gonna f. | di qcn., spec. di una donna, che ha un atteggiamento frivolo e lezioso: una ragazza f.
2 s.m.inv. OB spec. al pl., l’insieme di nastri, pizzi, ornamenti e sim., tipici dell’abbigliamento femminile ottocentesco



Ho deciso che sarò four-frou per il 2005. :girl:
#232 | modifica | elimina
User Mood mood: Frou-Frou | Now Playing now playing: canti di natale | commenti (4) »


Boh
15-12-2004 17:27
»
Alla fine ho pianto anche ieri sera.
E sembra stupido, visto che davanti al Big Mac i "Buoni propositi 2005" sembravano così perfetti e potenti.

Il problema sono le scelte, ma quelle davvero difficili, che ti lacerano l'anima in due.

E non ho neanche trovato l'albero di natale.
#231 | modifica | elimina
User Mood mood: :| | Now Playing now playing: :| | commenti (8) »


Jorda
30-11-2004 13:12
»
Stamattina invece del solito omino del Metro davanti alla metro c'erano quattro braccia radical-chic rubate all'agricoltura che ti guardavano con una certa strafottenza quasi sbattendoti in faccia il giornale "pensiero comunista" o qualcosa del genere e urlando "pensiero comunista!!" (o qualcosa del genere...).
La giornata sembrava proprio iniziata male.

Jorda ama le buone abitudini. :girl:

Jorda odia le cattive abitudini. :evil:

I miei telefilm preferiti al momento: "Sex & the city", "Ally McBeal", "CSI Miami".

A Jorda piace tanto l'animazione. Sabato ho visto "Gli Incredibili": è stato proprio bello. W la Pixar. :)

A Jorda piace l'IKEA, ma proprio tanto: domenica sono andata per vedere un letto e sono tronata a casa con un sacco di cose e quasi 200 euri in meno. (ma mi serviva tutto! :sbonk: )
W le polpettine svedesi.

A Jorda piace un sacco fare l'ordine di cancelleria per l'ufficio. Un vero godimento. Vivrei di solo pane e cancelleria...

A Jorda piace il Natale e tra poco sarà Natale quindi la Jorda è contenta. Sole invitto, e tutto il resto. Devo mettere una decorazione sulla porta.

Jorda ha sempre avuto fantasie. Una di queste era: veniva a casa un carpentiere (o un idraulico o un elettricista) per dei lavori etc etc. Ieri sono tornata a casa e c'era il carpentiere! E etc etc... :asd:

Oggi Jorda ha quasi voglia di lavorare... pazzesco! 'Sti comunisti...

:D
#230 | modifica | elimina
User Mood mood: sti c... | Now Playing now playing: tipppete | commenti (11) »


Oggi
25-11-2004 15:59
»
- Sono sopravvissuta ad un terremoto
- Non ho dormito per il terremoto
- Muoio di sonno in ufficio :zzz:
- Sono tornati i colleghi da Dublino
- Un collega ha portato un cestello di gommose Haribo :lode: :gnum:
- In mensa c'era la giornata spagnola (Paella e tutto il resto)
- Stasera arriva la mamma :smack:

#229 | modifica | elimina
User Mood mood: :) | Now Playing now playing: :) | commenti (2) »


Ma si può??
22-11-2004 12:44
»
Fino a venerdì una mia collega si occupava di una branchia ( :asd: ) del business. Venerdì le scadeva il contratto interinale, e non avendo avuto l'approvazione al prolungamento la mia collega è rimasta a casa. Risultato: lo smazzo della branchia stamattina è stato gentilmente passato a me :evil: (niente di che, solo rispondere al telefono, tranuillizzare gli incazzati e rimandare a uffici più competenti...). Già questo - che ti capita fra capo e collo quando pensi di avere finamente tempo (sono tutti a Dublino) per eliminare i cumuli di arretrati - ti scazza :evil: . Poi bel bella :girl: decidi di uscire prima per raggiungere il capezzale del moroso malato e quindi di saltare il pranzo... quando ti appare alle spalle il simpatico collega che si lamenta sempre di tutto :sbonk: - soprattutto di essere vittima di qualunque situazione. Ha anche la mania dei complotti. Tutti gli esseri viventi dotati di un grado minimo di potere (dai quadri in su, tanto per capire) passano le loro notti tentando di architettare trappole oscure ai danni di... solo suoi. :roll:
In quel mentre io stavo golosamente deglutendo il mio parco pasto: un pacchettino di tacos.

Scena:
C(=collega): Jorda, ma tu non mangi?
J: sì - e gli mostra il pacchettino
C: tutto lì?
J: sì
C: (con voce misto pietosa e schifata) ma mangi solo quella schifezza?
J: sì
C: ma dai, Jorda... quella roba fa male alla salute.... che schifo...
J: Collega, lo so, non serve che me lo dici tu...
C: E allora?
J: e allora niente
C: ........... (sguardo commiserevole prolungato)..........................vabe'.........................ognuno è libero di suicidarsi come vuole...
J: Appunto! :evil:

Ma io dico... ma una padellaccia di cazzi tuoi??? Io mica vado a convertirlo al Burgher King mentre tira fuori le sue robe puzzolentissime macrobiotiche dalla schiscetta in mensa... :grrr:

#228 | modifica | elimina
User Mood mood: incaz | Now Playing now playing: incaz | commenti (13) »


Slurrrrrrrrp!!!
19-11-2004 09:49
»
Lode al collega di ritorno dalla casa madre dublinese con una enorme scatola di indefinibilmente golosi cioccolatini al Baileys!!!!!

:lode: :lode: :lode: :lode: :lode: :lode:
#227 | modifica | elimina
User Mood mood: slurp! | Now Playing now playing: gnam | commenti (5) »


Polizia/Pulizia
19-11-2004 08:47
»
Basta... sono stufa.
Ogni mattina quel simpatico negher mi dà il Metro, e siccome è simpatico e saluta e mi dà del lei e sorride senza radiografia e ultravisione, io il Metro glielo prendo, così lui è contento.

Però una volta che ce l'hai in mano, il Metro te lo leggi e così vieni a conoscenza di un sacco di merdate che ti fanno davvero incazzare.
Ma cosa ci vuoi fare... Siamo la solita povera Italietta etc etc... :roll:

Anche il resto del mondo si difende bene... :roll:

Solo la Norvegia vince. Oggi ho letto che hanno bocciato la proposta dei matrimoni omosessuali, che avrebbero consentito l'adozione. Per carità, uno della propria sessualità può fare quello che vuole, ma mi pare che i giovani d'oggi siano già abbastanza confusi così, senza dar loro anche due mamme o due papà, o un papà/mamma, o una mamma/papà. Insomma: ci sono cose che è meglio lasciare come la tradizione ce le ha date...

Ieri ho letto invece che nell'indice di prospettive per il futuro, gli unici che sembrano averne in Europa sono i Norvegesi. E quest'indice è dato soprattutto dalla sicurezza del lavoro: da loro se perdi un lavoro sei tranquillo che dopo ne troverai un altro.

Notizie di oggi che mi hanno fatto incazzare:
- Giusy :evil:
- La condanna (lievissima) a quelli che ravanavano nelle mie mutande a Malpensa; l'incazzatura deriva soprattutto dal fatto che nonostante i primi arresti, altri hanno continuato. Mi fa incazzare perché penso a quanto il terronismo internazionale abbia plagiato le menti degli stolti. :evil:
- L'esproprio proletario. Le giustificazioni dei "paladini" no global e (quanto amabilmente mi disgusta questa definizione - come se ci fosse da vantarsi di tale appellativo...) dei "disobbedienti". :evil:
- Sono aumentati i casi di AIDS nonostante tutti ormai lo conoscano. Il fatto è che tutti se ne strafregano. Le vittime più numerose? Donne che l'hanno preso dal marito o dal fidanzato. E questo la dice lunga sul pelo di f'g@..... :evil:
- Le zone di Lorenteggio e Piazza Tirana, che da uno studio risultano le più pericolose in cui aspettare un mezzo. Anche gli autisti ATM si cagano in mano. Gli spaccini salgono al capolinea, fanno 3 fermate di affari, poi scendono e fanno affari tornando verso il capolinea... :evil:
- In simpatia, al Niguarda qualcuno rubava i cellulari ai degenti. :evil:
- Vogliono introdurre il patentino a punti anche per moto e motorini. Giustissimo. Ma solo ai maggiori di 18 anni. E perché,quando i più rompicazzo, imprudenti, incoscienti e deficienti sono quelli che ne hanno meno di 18? :evil:

Tutto questo nella mia testa chiama una sola soluzione: POLIZIA, PULIZIA E PUNIZIONI ESEMPLARI.

:evil:

PS: se vi viene voglia di suicidarvi, non fatelo in metropolitana. Ci sono metodi più definitivi ed eleganti.
#226 | modifica | elimina
User Mood mood: evil | Now Playing now playing: evil | commenti (10) »


Leitmotiv 15/11/2004
15-11-2004 16:46
»
Together - Elisa


Together, here we are, boy and girl walk alone
Together moving like clouds
Together billions the soldiers of love in the dark
Together until one will see the light

All the way alone, alone, alone, alone
But together we’ll always want to be

Do you wanna keep safe and keep control and stay rich with your money and decide for it all?
Do you wanna keep safe and keep control and stay rich with your money and decide for it all?
Do you?

Together the bullets fly just like birds in the sky
Together we’re both paralyzed
Together drop by drop one by one til’ water falls
If it’s a game we’re supposed to know we’re playing
How come some don’t know?
Don’t know, don’t know, don’t know
And together is all they need to be

Do you wanna keep safe and keep control and stay rich of your money and decide for it all?
Do you wanna keep safe and keep control and stay rich of your money and decide for it all?
Do you?

Do you wanna keep safe and keep control and stay rich of your money and decide for it all?

Do you wanna keep safe and keep control and stay rich of your money and decide for it all?
Do you?

Together here we are, boy and girl walk alone
Together moving like clouds

Do you wanna keep safe and keep control and stay rich with your money and decide for it all?
Do you wanna keep safe and keep control and stay rich with your money and decide for it all?
Do you wanna keep safe and keep control and stay rich with your money and decide for it all?
Do you wanna keep safe and keep control and stay rich with your money and decide for it all?
Do you?

Together
Together
Together
Together
Together
Together
Together
Together


PS: grazie signore grazie oggi è il giorno dello stipendio...
#225 | modifica | elimina
User Mood mood: graziesignoregrazieoggièilgiornodellostipendio... | Now Playing now playing: together (im kopp) | commenti (5) »


Ah... la tauro...
09-11-2004 16:16
»
Narrenschiff.

Un quadro di Bosch.


Uno si incatena ai binari del treno per protesta e muore schiacciato dal treno.
Prima o poi verrà anche fuori che è stata colpa del treno nazional-capitalist-populist-reazionario.
D'altra parte questi ex colossi di ghisa simboli del positivismo scientista padre del capitalismo liberista................

:roll:

Uno vuole suicidarsi, ferma la macchina sui binari del treno, 7 morti e non so quante quantità di feriti per il treno deragliato grazie alla macchina ferma sui binari...
Il manuale del perfetto suicida sostiene inconfutabilmente che il suicidio è una cosa privata e non deve coinvolgere altri...

Ehh questi treni.

Oggi un problema ad un treno ha fatto sì che, partendo alle 8.20 da P.ta Venezia, riuscissi ad essere in ufficio alle 10.40 con grande stress mio e delle altre migliaia e migliaia.. be' insomma tante persone che arrancavano dietro al bus-collegamento-ATM insieme a me.

:roll:

Io protesto! :swear:

E pensare che c'è gente che protesta per i miei diritti rubbando nei supermercati...
Io non sapevo che la M@npow&r mi stesse sfruttando... :?
Pensavo che mi stesse fornendo del lavoro quando proprio non avevo trovato un cazzo e rischiavo di dover tornare a chieder l'elemosina a mamma e papà con la coda tra le gambe e un sacco di desideri nell'immondizia.
In ogni caso io di quei prosciutti non ho visto neanche un'oncia.
(non so a che cavolo di misura umana corrisponda l'oncia però dire oncia fa davvero fico)...

Mah :alsono:
#224 | modifica | elimina
User Mood mood: mah | Now Playing now playing: mah | commenti (10) »


Qui lo dico e qui lo nego
05-11-2004 16:38
»
Non so se il titolo sarà coerente con il contenuto.

Ma in fondo chissenefrega.

Bush è di nuovo presidente negli Stati Uniti.
:ola:

:sbocco:

Insomma c'è di nuovo Welcometothemarlborocountry come capo del mondo conosciuto.

Oggi ho letto di una signora anziana di Genova, o non mi ricordo, che era costretta a rubare per sopravvivere, perché il figlio ultra-trentenne alcolizzato le fotteva la pensione.

:look:

Mi è venuto in mente di un camionista svizzero che mi convinse a condividere con lui una pausa e un tè quando lavoravo al bar: portava i carichi in Russia:
"Un mio collega è morto: l'hanno tirato giù dal camion, l'hanno ammazzato e gli hanno fottuto il carico.
Da allora quando faccio quelle tratte mi porto dietro... il mio Winchester (non ha detto così, ma così fa più fico)"
"L'hai mai usato?"
"Il fatto è che a volte è semplicemente questione di o tu o loro."

:shock: :sad:

Aveva ragione.

Arafat muore. In fondo va bene così. Tocca a tutti prima o poi. E ogni tanto è giusto che se ne vadano anche gli stronzi.
:roll:

Another year's over e io sono ancora qui, in questo mondo di ladri.
Ma la birra è ancora buona, la padrona di casa mi spilla metà del mio stipendio, ma almeno ho un tetto sopra la testa.

Le banche s'incazzano perché sono in crisi perché la gente non risparmia e la gente non risparmia perché le banche sono usuraie, il costo del denaro è usuraio e sta sparendo il ceto medio.

Io pensavo che essendo un'impiegata di medio livello sarei rientrata nel ceto medio.

Ieri mi è venuto in mente che se mi viene una carie non posso andare dal dentista. Cioè: io e basta non posso. Dovrei chiedere un prestito ai miei genitori.
Anche per andare dal ginecologo.
Anche per comprarmi un paio di scarpe decenti.

Forse questo è essere al di fuori del ceto medio. O meglio: il ceto medio dovrebbe non permetetrsi una Lotus e una villa in Costa Smeralda, ma dovrebbe permettersi una visita dal ginecologo.
Quindi io ho superato la soglia di povertà.
:schoked:

I tutto questo marasma alcuni sogni si disperdono. Alcune abitudini si disperdono e le recuperi il giovedì al Batik. Ma i sogni non li recuperi il giovedì al Batik e serve molto più impegno.

Improvvisamente sembra tutto una cospirazione di grigi. Dei Ma-kuro-kuro-suke cattivi che coprono tutto di fuliggine.

C'è solo un bozzolo caldo e avvolgente e colorato. Ma non si può stare lì per sempre.
Così per l'ennesima volta apro il quadernetto dei buoni propositi e ci scrivo dentro.
Forse è la volta buona. Ma forse è solo un gesto troppo meccanico per crederci.

C'è qualcosa che non va (tutt'intorno). E a volte la sfioro, ripercorrendo alcuni riaffiori di passato sotto gli alberi di Palestro.

Ci vuole una Spinta fuori dal comune, ora.
#223 | modifica | elimina
User Mood mood: spingiii | Now Playing now playing: thank god it's fryday | commenti (4) »


DRAMMA!! Filez-alert!!
04-11-2004 11:29
»
Aiutoooo...
Ho cancellato dei files.

Ma presto: cominciamo dal comincio.
Dovevo riorganizzare un folder pieno di folder pieni di folder pieni di files.
Dovevo creare nuovi folders per inserire i folders di cui sopra.
Tutto questo su un server statunitense che fa girare i server di mezzo mondo aziendale (dall'america all'europa, dal medio oriente, al pacifico). Risultato: qualsiasi operazione, anche solo evidenziare un file, richiede minuti di pazienza perché venga eseguita.
Trascino un gurppo di folders verso il foleder che ho creato.
Pensando che li abbia presi sposto il mouse.

Non li ha presi.

Li prende un altro folder su cui avevo spostato il puntatore.

Stranamente però dopo averli trasferiti i folder rimangono dove erano prima.

Entro nel folder sbagliato e cancello i folder che ci avevo erroneamente infilato.

Torno indietro e le loro controfigure non ci sono più.

Nel mio bin non ci sono più.

Insomma: non ci sono più.

:shock:

Io sono sicura che voi informatici di professione non avete capito nulla delle mie spiegazioni; sono anche sicura di essere una babbazza di prima categoria; ma sono altrettanto sicura che quei folders esistono ancora da qualche parte e che voi sarete in grado di dirmi come recuperarli...

... e intendo entro poche ore.

Altrimenti questo è il mio testamento :cry: :

lascio tutti i miei possedimenti al Cane.

Addio...
#222 | modifica | elimina
User Mood mood: aaaaaaahhhhhhhhhhh | Now Playing now playing: aaaahhhhhhhhhhhhhh(l'eco) | commenti (12) »


La prima regola
26-10-2004 16:41
»
Scendo nello scantinato asettico e labirintico, percorro il corridoio monocromo in completa solitudine.
Una voce dalla filodiffusione dice:
"La prima regola del Fight Club è non parlare mai del Fight Club;
La seconda regola del Fight Club è non parlare mai del Fight Club"

:shock:

Mioddio. Improvvisamente mi sono sentita investita di un potere quasi sovrumano ed ho avuto l'istinto di approfittare della mia solitudine per sabotare segretamente l'azienda.

Poi mi èvenuto da ridere e sono tornata su.

Pazzesco...

:D
#221 | modifica | elimina
User Mood mood: mah | Now Playing now playing: il telefono della Ros: se non la smette lo distruggo... | commenti (7) »


Trasparenze
22-10-2004 11:38
»
Ieri sul solito giornaletto gratuito della metropolitana, vengo colpita da una di quelle notiziuole a margine. Il trafiletto riportava con certa soddisfazione la risalita di alcune posizione del nostro Bel Paese nella classifica di Transparency International, un'organizzazione che da anni tiene sotto monitoraggio il grado di corruzione di 146 Nazioni.
L'articolo vantava il 43esimo posto dell'Italia, in netta risalita rispetto all'anno scorso.

:ola:

Incuriosita sono andata al sito www.transparency.org.

Riporto ora parte della classifica fino al fatidico 43esimo posto dell'Italia.

(va da sè che si parte dai paesi più "puliti" e si scende verso quelli più coperti di merda...)

1 Finlandia
2 Nuova Zelanda
3 Danimarca
4 Islanda
5 Singapore
6 Svezia
7 Svizzera
8 Norvegia
9 Australia
10 Olanda
11 Gran Bretagna
12 Canada
13 Austria
14 Lussenburgo
15 Germania
16 Hong Kong
17 Belgio
18 Irlanda
19 Stati Uniti
20 CILE
21 Barbados
22 Francia
23 Spagna
24 Giappone
25 Malta
26 Israele
27 Portogallo
28 URUGUAY
29 OMAN
30 EMIRATI ARABI UNITI
31 BOTSWANA !!!!!!
32 Estonia
33 Slovenia
34 BAHREIN
35 TAIWAN

36 Cipro
37 Giordania
38 Qatar
39 MALESIA !!
40 TUNISIA !!
41 COSTA RICA
42 Ungheria
43 ITALIA


mi rendo conto che forse non era esattamente una bella notizia

mi rendo conto che la trasparenza passa innanzitutto dall'informazione.

mi rendo anche conto che l'idea di andare in Scandinavia forse non è davvero da scartare

:sbocco:
#220 | modifica | elimina
User Mood mood: sbocco | Now Playing now playing: ilsolito | commenti (21) »


Randellate
22-10-2004 08:13
»
Finisci l'università dove ti sei fatta un mazzo tanto e trovi un lavoro decente. Lavori tu, lavora il tuo ragazzo, si decide che in fondo si potrebbe pensare anche al grande salto e dopo un po'di titubanze finisci all'altare.
Il lavoro è frustrante, non fai carriera, torni a casa e adesso hai anche una casa e un marito a cui star dietro. L'affitto è alto, si sta a malapena nelle spese, si smette di far la vita da studenti. E ogni tre per due col neomaritino si scazza...
Fortuna che poi torna sempre il sereno. Ed all'orizzonte sembrerebbe presentarsi quella promozione... Resti incinta, addio promozione, ma vuoi mettere che bello!
Notti in bianco, sacrifici, merda, serate obbligatoriamente in casa, addio agli amici, iscrizione all'asilo, pediatra, i compleanni con la casa in subbuglio, l'amichetto che rimane a dormire, le malattie infettive, i problemi a scuola, gli sbalzi ormonali dell'adolescenza.
E tu che segui tutto passo passo, tra una promozione e l'altra, l'acquisto della casa e l'organizzazione delle vacanze, l'avvio del tuo studio privato e gli scazzi di tuo marito.
E in fondo sai che qualcosa avrai pure sbagliato, ma tuo figlio sembra venir su bene, è sveglio, intelligente, a scuola ti dà delle soddisfazioni e, certo, qualche grattacapo... Ma è normale, è l'età.
Poi lo iscrivi alle superiori dopo mesi di discussioni su quale scegliere, e il lavoro ti impegna sempre di più, e chissà cosa fa tuo figlio nel tempo libero e chi frequenta. A volte ti sembra un estraneo, ma sai di avergli dato dei saldi principi e non ti resta che fidarti. Si pensa all'acquisto della casa al mare, all'assicurazione, magari ad un piccolo investimento perché quando andrà all'università...
Poi un giorno, prima ancora che il pargolo torni a casa da scuola, ti arriva la notizia che la scuola è stata allagata da vandali che sono entrati nel week-end. Ti lasci sfuggire aspri commenti con gli altri genitori, sullo stato delle nuove generazioni e la perdita del valore delle cose. T'incazzi perché tuo figlio perderà preziose ore di lezione, e già quest'anno era a cavallo della sufficienza. Per non parlare delle attività sportive a cui l'hai iscritto, costate mezzo patrimonio, alle quali dovrà rinunciare.
Finché noti qualcosa di strano nel tuo ragazzo, è teso e sfuggente e reagisce con aggressività... scavi, indaghi, un sospetto ti sfiora... ma non puoi cedergli, sarebbe impensabile.
Alla fine la confessione: "mamma, sono stato io"

E al di là di un revival morale di tutta la tua storia di genitore, scopri anche che la "bravata" di tuo figlio sta per costarti almeno 100.000 euro.

A quel punto vorrei sapere quale Angelo del Signore sarebbe in grado di fermare la mia mano mentre randello la creatura con una mazza da baseball...

:|
#219 | modifica | elimina
User Mood mood: nonhoparole | Now Playing now playing: il Cat e il Mastro - non si può capire... | commenti (6) »


Brera Cafè
21-10-2004 12:22
»
Qualcosa doveva pur ricordarmi il motivo per cui sono venuta a Milano, perché a forza di Loculo-MM-Cernusco-MM-Loculo mi sembrava di essere lì lì per dimenticarlo.

Ieri sapevo di dover andare a prendere un caffè a Brera. Esci prima dall'ufficio, torni a casa, sistemi 2/3 cose, senti la Mayetta, e vai a Brera a prenderti il caffè. O meglio il tè nero col latte, all'inglese. Alle 5, all'inglese. Col Cheese-cake. Ti senti subito Europea con la E maiuscola.

Davanti al Teatro Strehler, in contesto signorile (leggo troppi annunnci immobiliari :sbonk: ) la vita riacquista improvvisamente spessore.

E così tra un boccone e un sorso, un'amarezza e un sorriso, ti accorgi che è passato ormai quasi un anno da quando sei arrivata a Milano... e sembrano passati secoli! E in un solo anno nuove persone sono entrate nella tua vita, alcune l'anno cambiata un po', altre l'hanno cambiata proprio tanto, e hai abitato in 2 posti diversi e hai lavorato in tre posti diversi e non ti sei ancora laureata...

A volte è stressante, altre un po' frustrante, ma visto nel suo insieme, questo è proprio il tipo di vita che mi piace vivere, fatto di flussi, di movimenti, di curiosità e risvolti sempre nuovi.
E' il tipo di vita che amo vivere.
Soprattutto mi rendo conto che amo vivere. E più sento intorno a me persone che non ci riescono o che non vogliono o che proprio non se ne accorgono, più mi dispiace per loro.

Anche questa è una conclusione del Café di Brera.

Ora non vedo l'ora di vedere il mare d'inverno.


#218 | modifica | elimina
User Mood mood: . | Now Playing now playing: ... | commenti (6) »


Bilanci e caldarroste
18-10-2004 14:54
»
Sarà che sono ottobrina di nascita, ma quando si avvicina questo periodo dell'anno tutta una serie di sconvolgimenti la fa da padrone dentro di me.

Improvvisamente divento sensibilissima ai richiami della natura: DEVO cibarmi di zucca (ho fatto una zuppa domenica che neanch'io so come... :gnum: ! ); DEVO cibarmi di caldarroste... etc. ect.
L'innegabile dipendenza da odore d'inverno fa sì che mi sorgano alla memoria pensieri che ogni anno pensavo sepolti e ogni anno invece ritornano. Come i lavoretti con le foglie secche alle elementari... l'odore dei ricci degli ippocastani di via O.Huber... la sartoria della nonna... gli angoli "segreti" della mia vecchia casa... le canzoncine in tedesco...

Esempi:
Es war eine Mutter, sie hatte vier Kinder
den Fruehling, den Sommer, den Herbst und den Winter

Im Fruehling gibt's Blumen
Im Sommer gibt's Klee
Der Herbst, er bringt Trauben
Der Winter bringt Schnee...


:girl:


Schneefloeckchen Weissroeckchen
Wann kommst du geschneit?
Du wohnst in den Wolken
Dein Weg ist so weit

Komm setzt dich ans Fenster
Du lieblicher Stern
Malst Blumen und Blaetter
Wir haben dich gern

Scheefloeckchen, Du deckst uns, die Bluemelein zu
Dann schlafen wir sicher im himmlischer Ruh'


:girl:

non si può capire...

Sarà questo ritorno all'ovile, ma in questo periodo mi viene spontaneo tirare certe somme. E devo dire che in questo momento sono parecchio confusa.
Quest'ultimo scorciodi 2004 - anno pieno di cose - merita di essere riempito di glorie e di puntelli su cui innalzare un 2005 senza pari!
Dovrei ritirarmi in un eremo a riflettere...
#217 | modifica | elimina
User Mood mood: confusa e felice | Now Playing now playing: scanner-whistle | commenti (15) »


Era ora...
12-10-2004 14:06
»
Ryanair ha un volo diretto da Milano/Orio al Serio a Oslo/Torp...


:ola: :ola:
#216 | modifica | elimina
User Mood mood: ola | Now Playing now playing: scanner-whistle | commenti (16) »


Prese di Coscienza
12-10-2004 11:54
»
Da ieri sono ufficialmente più vecchia e questo porta con sè maggiori consapevolezze e maggiori responsabilità.

Quali conseguenze porti questo nella mia vita ancora non mi è dato di sapere.

Ringrazio chi ha fatto della serata di ieri una bella e calda serata: siete stati tutti carinissimi e affettuosi. (ancora mi arrovello tentanto di capire come Bat-Erika sia stata in grado di produrre quella scritta meravigliosa su quella meravigliosa torta :gnum: )

:gnum: anche tutto il resto! :D

Ed ora passiamo alle cose serie:
Il potere non dovrebbe mai finire nelle mani degli stupidi. :evil:
Purtroppo la percentuale di stupidi sul totale della popolazione è in costante aumento.
E, sia chiaro, non sto parlando di Berlusconi, per quanto ce ne sarebbe da dire anche su di lui.

L'ostracismo è una gran brutta roba. Se il potere è nelle mani degli stupidi, l'ostracismo finisce per eliminare il pensiero.

Vive la France e vive la liberté, fraternité, égalité prima che gli ultimi due fossero appannaggio di (rispettivamente) cristiani e comunisti.



#215 | modifica | elimina
User Mood mood: :| | Now Playing now playing: hp | commenti (0) »


:(
08-10-2004 08:18
»
Oggi torno a casa sui monti per il finesettimana. Sento già che mi mancherà un'importante proteina per poter stare davvero in forma... :asd:

Speriamo che almeno la mamma abbia preparato 20.000.000.000 di cose buone.... :gnum:
#214 | modifica | elimina
User Mood mood: :'(( | Now Playing now playing: hp di primo mattino | commenti (4) »


Metro news 07.10.2004
07-10-2004 08:23
»
Oggi di nuovo sui mezzi.
E così posso ancora permettermi di considerare questo primo giorno di nebbia un po' seria come meravigliosamente romantico. viva l'autunno! Ho voglia di vino novello e castagne arrosto :gnum:

Per dirla con Simon & Garfunkel "...the words of the profets are written on the subway walls..."

Spesso trovo scritto: "Lucifero culo" :sedere:
Oggi ho trovato: "Ogni ragazza fa i pompini a modo suo"

:sbonk:

Ma le vere verità del giorno sono le notizie del Metro (solito giornale gratuito). Il tipo che lo distribuisce è simpatico e mi saluta sempre cordialmente e non viscidamente come la maggiorparte degli accattoni metropolitani. (ieri ho persino dato qualche centesimo al ragazzino buonasera-a-tutti-scusate-di-disturbare: avrà avuto 10 anni, suonava il violino ed era davvero bravo! bisogna incentivare i talenti della gioventù!)

Ma torniamo a noi:
1) In Iran una donna ha ucciso e fatto a pezzi il marito tossicomane dopo che questo aveva cercato di farsi la di lei figlia e l'aveva "persa" in una scommessa...
Non c'è dubbio: ha fatto bene. Questa donna merita un premio, non una condanna.

2) In Cina una donna è stata torturata per aver partorito il 2ndo figlio, cosa vietata dalla legge. :shock: No comment.

3) Alla faccia dello Sputo di Odino e di tutta la mitologia nordica sui poteri della sacra, bionda e spumeggiante bevanda... pare che la birra sia stata inventata in Spagna. Scardina un po' tutto un mio potente mondo valoriale, ma che dire.... "viva la cerveza" :birrozza: (conosco qualcuno che avrebbe da ridire su spagnoli e birra.... ma vabbe'...)

4) al cimitero di Lambrate inaugureranno un praticello in cui sarà consentito spargere le ceneri dei defunti. Pare che un milanese su due scelga di farsi cremare. Prima deve passare la legge ce consenta lo spargimento delle ceneri. Non ho mai capito perché non sia consentito.... Già ti rompono il cane per tutta la vita con le loro restrizioni da azzeccagarbugli sessualmente frustrati: devono rompertele anche da morto e incenerito? :wall:

Dal corrispondente della Linea 2 è tutto. A voi studio.

Magari cambio lavoro.

Ieri sera ho visto Spiderman2. Lo consiglio vivamente.
#213 | modifica | elimina
User Mood mood: yawn! | Now Playing now playing: hp | commenti (11) »


SS 11 Padana Est
06-10-2004 09:08